Dunque non concentriamoci solo sulle nostre differenze, ma pensiamo anche ai nostri interessi comuni e a come superare tali differenze. E se le nostre divergenze non possono essere risolte oggi, almeno possiamo cercare di rendere il mondo un luogo sicuro per le diversità. Perché, in fin dei conti, il nostro più elementare legame è che tutti noi abitiamo questo piccolo pianeta, respiriamo la stessa aria, ci preoccupiamo per il futuro dei nostri figli, e siamo tutti mortali.
 John Fitzgerald Kennedy  
VOTA questa frase
3
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 2908 volte.
E' stata votata 3 volte.
E' lunga 477 caratteri.

La scheda dell'autore: John Fitzgerald Kennedy
John Fitzgerald Kennedy, Presidente degli Stati Uniti
Nascita: Brookline (Massachusetts) il 29/5/1917data morte il 22/11/1963

Suo nonno materno è per molti anni sindaco di Boston, John F. Kennedy, soprannominato “Jack”, nasce quindi in una famiglia influente, condizione che gli permette di studiare privatamente e poi iscriversi ad Harvard. Nonostante l'osteoporosi alla schiena e la malattia di Addison, nel '41 entra nella marina militare aggiudicandosi una .. Continua »

Altre frasi di John Fitzgerald Kennedy     Altre frasi Vita (Licenza foto: Pubblico dominio)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster