×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Le Poesie
Gli Indovinelli
Rompicapo
I Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti
© Adv Solutions SRL (2005-2024)
Giorgio Faletti: Scrittore, attore, cantante e sceneggiatore

Nascita: Asti il 25/11/1950data morte il 04/07/2014
Lic.foto: Jaqen (Niccolò Caranti) - CC BY-SA 3.0
Nato ad Asti nel 1950, Giorgio Faletti si laurea in Giurisprudenza ma, alla sedentaria vita di ufficio preferisce dedicarsi a molteplici discipline, dimostrando nel corso degli anni di essere un personaggio estremamente poliedrico, capace di fare il cabarettista, conduttore, attore, cantante, ma sopratutto scrittore in maniera eccellente. Dopo il debutto nel mondo dello spettacolo al “Derby” di Milano, approda in Tv alla conduzione di “Pronto Raffaella”, per poi affiancare Teo Teocoli ne “Il guazzabuglio”. Ma il vero e proprio successo arriva negli anni '80, quando il suo carisma istrionico diventa protagonista di “Drive In”, a cui seguono “Rai Fantastico '90” e “Stasera mi butto... e tre!”. E' nel 1994 che Faletti si affaccia al panorama musicale e ottiene un grande successo al Festival di Sanremo, dove raggiunge il podio classificandosi secondo con il brano “Signor tenente”. L'esordio come cantante lo porta in seguito a scrivere numerose canzoni per Gigliola Cinguetti, Milva, Branduardi e Mina. Alla carriera cantautorale si interseca in seguito anche quella di scrittore, con il fortunato libro “Io uccido”, che nel 2002 gli permette di essere definito da Antonio D'Orrico “Il più grande scrittore italiano”, e altri numerosi romanzi tra cui “Niente di vero tranne gli occhi”, altro grande capolavoro del 2004. Il successo letterario lo porta nel 2006 a ricevere il Premio De Sica per la Letteratura, che precede le pubblicazioni di “Fuori da un evidente destino”, “Io sono Dio”, “Tre atti e due tempi” e “Da quando a ora” . In qualità di attore Giorgio Faletti ricopre i ruoli di gangster nel film “Cemento armato”, professore in “Notte prima degli esami” e altre pellicole, lo ricordiamo inoltre nel doppiaggio del film animazione “Toy Story 3 - La grande fuga”. Il 4 luglio 2014, dopo una lunga malattia, si spegne all'ospedale di Torino.
Film con Giorgio Faletti:

 📚 Nome Giorgio 

50 FRASI E CITAZIONI DI GIORGIO FALETTI
Frasi di Giorgio Faletti [1/3]
Recenti | Più cliccate ↓ | Meglio Votate
Giorgio Faletti nel ruolo di...
Prof Martinelli: “Vedi Molinari quando una cosa ti interessa veramente, devi correre e andartela a prendere. Io quando mi sono innamorato di mia moglie ho viaggiato tutta la notte in macchina per venire a Roma a dirglielo, e due giorni dopo, ho dato l'ultimo esame all'università, e ho pure preso 30.”
Nicolas Vaporidis nel ruolo di...
Luca: “Sì prof... anche io prenderò 30, solo che alla maturità non basta.”
Prof Martinelli: “30? Sei ottimista.”
Giorgio Faletti  

3053 click
Giorgio Faletti nel ruolo di...
Prof Martinelli: “Ci chiamavamo "The Dark Side of the Moon"!
Nicolas Vaporidis nel ruolo di...
Luca: “Come il disco dei Pink Floyd. Io lo adoro!”
Prof Martinelli: “Vedo che almeno un disco decente in vita tua l'hai sentito...”
Giorgio Faletti  

2972 click
Nicolas Vaporidis nel ruolo di...
Luca: “Professore posso rubarle un minuto?”
Giorgio Faletti nel ruolo di...
Prof Martinelli: “Uno ma non due. Allora?”
Luca: “Volevo anche informarla che ha rovinato gli ultimi anni della mia vita, che mi ha fatto odiare la scuola e che secondo me lei è un fallito di proporzioni cosmiche. E poi volevo sapere, sono cinque anni che me lo chiedo, ma dove le compra queste orrende giacche anni '70? E la forfora gliela vendono insieme o ce la mette lei la mattina? Per non parlare poi della borsa. Stesso fornitore vero? E sappia che queste cose le pensa anche la professoressa Lattanzi. Perciò è inutile che le regala Milan Kundera, perché, mi creda, una così a uno sfigato come lei non gliela darà mai!”
(pensando) “Mi sentivo bene, benissimo! Peccato che non ci fosse nessuno ad assistere al mio trionfo! Lo avevo umiliato e mi meritavo una standing ovation!”
Prof Martinelli: “Hai saputo del professor Santoro?”
Luca: “No.”
Prof Martinelli: “Ha avuto un incidente e non sarà lui il membro interno alla maturità. E indovina chi lo rimpiazza?”
Luca: “S... sta scherzando vero?”
Prof Martinelli: “Io non scherzo mai, Molinari. Bei capelli, vieni pettinato così all'esame.”
Giorgio Faletti  

2413 click

PaginaInizio Frasi
© Adv Solutions SRL (2005-2024)