×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Indovinelli
Rompicapo
Poesie
Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti ⇐  Chiudi menù
© Adv Solutions SRL (2005-2021)
Quentin Tarantino: Regista, sceneggiatore, produttore e attore

Nascita: Knoxville (Tennessee) il 27/03/1963
» Età e segno
Lic.foto: Georges Biard - CC BY-SA 3.0 foto modificata
A Los Angeles, dove si è trasferito con sua madre, il giovane Quentin Jerome Tarantino si appassiona al genere del western all'italiana e a quattordici anni termina il primo copione. Nonostante le successive esperienze teatrali e gli studi in recitazione, le sue vere passioni sono la scrittura e la regia: dopo il suo primo immaturo lavoro, “My Best Friend's Birthday” - oggi visibile su Youtube – nel '93 va in scena “Una vita al massimo” seguito da “Assassini nati” dell'anno successivo e “Dal tramonto all'alba”, l'horror a base di zombie del 1990 in cui compare anche in veste di attore. E pensare che da bambino pianse per ore dopo aver visto “Bambi”. La critica lo esalta a partire dagli anni '90, precisamente dopo l'uscita de “Le iene”, film dalla straordinaria originalità girato in solo cinque settimane con cui Tarantino presenta il suo inconfondibile stile cinematografico basato sulla mescolanza dei generi, continui flashback, dialoghi umoristici e folli, personaggi controversi e sangue. Nel 1994 con l'intricata trama di “Pulp Fiction” appone nuovamente al cinema il suo marchio di fabbrica e vince l'Oscar per la miglior sceneggiatura. Tra i capolavori successivi ricordiamo “Kill Bill”, “Sin City”, “Grindhouse”, “Django Unchained” e “Bastardi senza gloria”, per la cui sceneggiatura nel 2013 replica la vittoria Oscar.
Film diretti da Quentin Tarantino:

 📚 Cognome Tarantino   
Acquista film di Quentin Tarantino
 Recenti ↓ | Più cliccate | Meglio votate
C'è un brano bellissimo di Zamfir, che suona il flauto di Pan, inserito in una scena cruciale del film e nei titoli di coda. Quando me la fecero ascoltare pensai: "È fantastico. Un misto tra stile samurai giapponese, Sergio Leone e Ennio Morricone. Questa fusione si addice all'essenza stessa del film". (Riferita al film "Kill Bill")
Quentin Tarantino  

Non credo di predicare alcun tipo di morale né di diffondere un messaggio in particolare, ma, con tutta la ferocia dei miei film, io penso che comunque si arrivi a una conclusione morale. Per esempio trovo molto toccante e profondo da un punto di vista morale e umano ciò che succede tra Mr. White e Mr. Orange alle fine de "Le iene".
Quentin Tarantino  

Quello che tento sempre di fare è di usare le strutture che vedo nei romanzi e applicarle al cinema. Per un romanziere non è un problema cominciare una storia dalla metà. Ho pensato che, se si riuscisse a concepire un sistema cinematografico analogo, sarebbe molto eccitante.
Quentin Tarantino  

Per "Pulp Fiction" presi molto da cose vissute crescendo in un quartiere poco raccomandabile di Los Angeles come la South Bay. Ho visto e ascoltato parlare gente così e li ho mescolati con la mia immaginazione.
Quentin Tarantino  

Per il cinema, amo sia Bresson che i film di kung fu. C'è una grossa differenza tra le due cose, ma io le apprezzo entrambe per quello che sono.
Quentin Tarantino  

Se a una ragazza piace sedere in terza fila al cinema è una cosa fantastica. Potrei pensare a una relazione seria con lei, potrebbe essere l'inizio di una storia molto lunga.
Quentin Tarantino  

So che non raggiungerò mai il livello della sequenza finale de "Il buono, il brutto, il cattivo", che è perfetta: ci proverò, ma non credo ci riuscirò mai. Però sognare è legittimo.
Quentin Tarantino  

È ambientato al tempo dello sbarco americano in Normandia, ma è in sostanza uno spaghetti western nella Francia occupata dai nazisti. (Riferita al film "Bastardi senza gloria")
Quentin Tarantino  

Da ragazzino sognavo o di fare l'attore o di fare il rapinatore. La rapina come gesto agonistico mi affascina. Nel cinema, beninteso.
Quentin Tarantino  


Rachel McAdams

Qingxiang Wang

PaginaInizio.com
© Adv Solutions SRL (2005-2021)