Come scegliere un box doccia?
Ti trovi in » Tecnologia » Costruzioni

Come scegliere un box doccia, i consigli degli esperti

Come scegliere un box doccia, i consigli degli esperti

Struttura angolare o walk in, e poi ancora porta a soffietto, scorrevole o a battente? Quando si parla di box doccia le possibilità e le tipologie sono molteplici, e questo quindi complica le scelte: grazie ai consigli degli esperti, possiamo però imparare alcuni trucchi per rendere perfetta la ricerca della doccia giusta per il nostro bagno, trovando il prodotto giusto per arredare l’ambiente e coniugare estetica e funzionalità.

Box doccia, gli aspetti da valutare

La doccia aiuta a calmarci e a rinvigorirci ed è per questo che ormai è immancabile nelle case, anche (ma non solo) in soluzioni in cui lo spazio è ridotto: mentre una vasca da bagno finisce inevitabilmente per essere ingombrante e può rendere più angusto il bagno, l'elemento spazioso e trasparente dei box doccia ci aiuterà a far sembrare più grande l’ambiente.
Oggi più che mai, funzionalità ed estetica sono alla base di ogni buon bagno, l’area della casa dedicata al relax, all’intimità e alla pulizia del corpo, che deve accoglierci per farci sentire meglio e renderci la vita più semplice, e proprio la doccia può essere l’elemento strutturale che ci garantisce il relax, lavando via le impurità materiali e, al tempo stesso, scacciando via tutti i pensieri.
Il primo step per scegliere il prodotto giusto è quindi avere consapevolezza di ciò che ci serve, e grazie all’ampia disponibilità dei modelli sui siti dei principali player del settore, come www.iperceramica.it, sarà davvero semplice e veloce trovare il box doccia perfetto e con le giuste caratteristiche.

I consigli degli esperti

Innanzitutto, dobbiamo sapere che il box doccia è soluzione diversa dalla cabina – che è, più precisamente, un oggetto a sé, chiuso su tutti i lati, anche nella parte superiore – e si caratterizza in quanto accessorio molto più essenziale, composto in pratica dalla semplice presenza di pannelli che si chiudono attorno al
muro del bagno.
Questo genera i primi fattori da valutare al momento della scelta, ovvero il numero di lati e il tipo di apertura del nostro box: ad esempio, ci sono le docce box walk in prive di porte, che si riconoscono subito per la presenza di un vetro doccia di alta qualità a completare uno spazio non chiuso in tutti i suoi lati, parallelo a una parete doccia o più pareti doccia e che ha come base un piatto doccia, spesso a filo con il pavimento. In alternativa, possiamo optare per qualcosa di più tradizionale come i box per doccia angolari e
box doccia 3 lati, che sfruttano in modo intelligente il vetro per creare effetti di arredamento.
Altro elemento da valutare (e che influisce sulla resa, anche estetica, dell’installazione) è la composizione del box, che può essere di dimensioni e materiali differenti: il catalogo di Iperceramica, ad esempio, offre soluzioni più economiche ma sempre di qualità, oppure più particolari e dal design più ricercato, e ospita una gamma di box doccia in cristallo con finiture di ogni tipo, adatte per ogni esigenza, anche con vetri satinati per aumentare la privacy.

Attenzione alla porta

L’ultimo fattore su cui dobbiamo concentrare la nostra attenzione è la tipologia di porta, elemento che completa l’idea di arredo e che crea l’effetto visivo desiderato. In realtà, non esiste un miglior tipo di porta doccia a priori, perché la scelta dipenderà principalmente dalle dimensioni e dalla disposizione del bagno, nonché dalle preferenze personali, e ci sono almeno tre grandi tipologie in commercio:

- Porte scorrevoli e a soffietto, adatte anche a stanze più grandi ma essenzialmente le opzioni migliori per ottimizzare lo spazio nei bagni più piccoli, in cui l'apertura di una porta tradizionale non lascerebbe spazio per passare e muoversi agevolmente nell’ambiente.

- Le porte a battente, che ci permettono di sfruttare al meglio i bagni più grandi, soprattutto per i disegni squadrati più tradizionali e le recinzioni rettangolari più larghe.

- Le porte girevoli, fissate dall'alto verso il basso, che creano un piacevole effetto estetico e incorniciano il box con un elemento decorativo più forte, che si rivelano adatte soprattutto in accostamento a docce con forme geometriche particolari.

1
100%
0
0%
Condividi su Facebook


Licenza foto #1 Come scegliere un box doccia, i ...: Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio - Adv Solutions SRL 
(Siamo online dal 2005)

Home Genio | Segnalazioni