Il Coronavirus sarà meno pericoloso con il caldo?
Ti trovi in » Salute » Coronavirus

Sul Coronavirus (Covid-19)che sta contagiando pesantemente tutto il mondo, si fanno molte domande, alcune delle quali rimangono senza risposta. Si possono avanzare ipotesi e prevedere scenari, ma nessuno può avere certezze a riguardo. Tra queste domande, una molto ricorrente è: il Coronavirus sparirà con il caldo? Ed il motivo di questo interrogativo si rintraccia nell'esperienza passata, vale a dire nell'esperienza del 2002 con l'epidemia nota con il nome di Sars. Questo perché essa nacque in condizioni climatiche molto simili a quelle del Coronavirus e perse il carattere della virilità con l'arrivo della primavera.


Se la stessa sorte toccherà anche al Coronavirus non è dato saperlo, quel che si sa è che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ad inizio del mese di marzo 2020 ha sostenuto che "nessun segnale indica che in estate il Covid 19 sparirà come la normale influenza". Tuttavia c'è da dire che in generale il nostro organismo, quando le temperature esterne sono più elevate, ha una maggiore capacità di difesa per quanto riguarda le infezioni respiratorie e tutte quelle che riguardano le vie aeree. Però d'altro canto è pur sempre vero che il periodo primaverile non coincide in tutti i paesi del mondo, quindi in ogni caso non si potrebbe debellare questo virus contemporaneamente ovunque.


L'Università cinese Sun Yat-Sen ha evidenziato che il contagio del Coronavirus corre più veloce nelle giornate più fredde, ma il discorso climatico e le temperature da soli non sono in grado di arrestare i contagi, per non parlare del fatto che il comportamento dei virus, soprattutto quelli poco conosciuti, sono tutt'altro che prevedibili. A conferma inoltre che le più elevate temperature possono non rappresentare un freno lo dimostra il numero di contagi in certe aree dove c'è normalmente più caldo che in Italia, come Singapore per esempio.


Quello che si consiglia è di non abbassare la guardia ritenendo che il Coronavirus possa davvero essere meno pericoloso con il caldo perché non è sicuro che sia così e ci sono tante varianti in gioco che ci aprono diversi scenari. Uno è quello che mentre noi ci avviciniamo all'estate i paesi del sud del mondo si avvicinano all'inverno, un altro è che la bella stagione potrebbe solo costituire una tregua momentanea. Inoltre, ci sarebbe da considerare l'aria condizionata, cosa a cui tutti ricorriamo soprattutto nel periodo estivo. Ecco che, sempre parlando per ipotesi, la falsificazione delle temperature registrare negli ambienti chiusi potrebbe comunque continuare a favorire la diffusione del patogeno virale.


In definitiva, quasi nulle sono le certezze riguardo al fatto che il Covid 19 possa essere contenuto semplicemente con il caldo, serve e servirà sicuramente una sinergia di fattori e tra questi annoveriamo le ricerche della sanità ed il nostro rispetto dell'impegno che ci viene richiesto in questi giorni difficili.

1
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Coronavirus  


Licenza foto #1 : Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook