Perché It's coming home è il motto dell'Inghilterra?
Ti trovi in » Italiano » Inglese

Il motto dell'Inghilterra “It’s coming home” sentito pronunciare, cantare e urlare agli Europei 2020 è diventato un vero e proprio tormentone, ma quanto è nato e cosa significa il ritornello che i tifosi inglesi hanno cantato durante le partite per sostenere la loro squadra ed esultare per i risultati ottenuti? Vediamo com’è iniziata la storia di questo motivetto che non ha però portato la squadra verso il traguardo auspicato.

“It’s coming home” sono le parole del ritornello di “Three Lions  (Football’s Coming Home)”, singolo dei The Lightning Seeds di cui Ian Broudie ha realizzato la musica mentre il duo comico formato da Frank Sinner e David Baddiel ha scritto il testo in occasione degli europei del ‘96 che si sono svolti proprio in Inghilterra.
La canzone è un mix di ironia e nostalgia in ricordo della più grande vittoria della nazionale inglese, ovvero la conquista della coppa del mondo ottenuta nel lontano 1966, ma al contempo rappresenta una protesta per le carenti prestazioni della squadra nelle competizioni a seguire e un incitamento e la speranza di rivedere l’Inghilterra raggiungere nuovamente la gloria di un tempo.
La traduzione della frase “It’s coming home” è facilmente intuibile e letteralmente significa “Sta tornando a casa”, ma questi pochi termini sono ricchi di sfaccettature e interpretazioni. Il soggetto della frase infatti può essere sia la coppa, in riferimento alla sfida internazionale come appunto l’europeo, che più in generale in riferimento al calcio inteso come sport, che passando per tutto il mondo torna a casa nella nazione che lo ha inventato.
Sia per i mondiali Francia 1998 e per quelli Sud Africa 2010 il ritornello è stato sempre riproposto, anche in versione aggiornata da parte di Skinner e Baddiel, tuttavia in entrambi i casi non ottenne il successo sperato e l’Inghilterra tornò a casa a mani vuote.
La sconfitta con l’Islanda a Euro 2016 sembrava definitivamente averlo fatto cadere nell’oblio, ma la semifinale ottenuta contro ogni aspettativa nel 2018 al mondiale di Russia lo aveva invece fatto tornare in auge, così come è stato anche per gli europei 2020, in particolare nei giorni precedenti la finale contro l’Italia.

Anche in questo caso però il motto degli inglesi non ha portato fortuna, anzi si è letteralmente ritorto contro la squadra. Gli italiani infatti lo hanno trasformato e riadattato a loro favore sostituendo la lettera “H” di “Home” con la “R” di “Rome” e attribuendone quindi in significato completamente diverso, a voler significare che per gli inglesi il trofeo non tornerà a casa (Home) ma a Roma (Rome) e così è stato.

2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Inglese  Modi di dire  Calcio  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala