5 motivi per andare subito a visitare lo Sri Lanka

Gruppi e Tags: AsiaVacanze

 Ricerca in tutti gli Articoli
   TOP 8 - Più letti della categoria Viaggi
5 motivi per andare subito a visitare lo Sri LankaNon è un segreto, lo Sri Lanka è una delle mete turistiche più ambite al mondo e prosegue nel suo incedere tra le Big del settore dell'accoglienza, con appeso al petto già il ruolo di uno dei paesi più in voga dell'Asia.

Si può dire che tutto è cominciato nel 2013 quando la celebre rivista Lonely Planet ha eletto lo Sri Lanka miglior meta turistica al mondo, e da lì in poi la strada è stata tutta in discesa. Questo successo è soprattutto dovuto a questa purezza che l'isola ha mantenuto, una dimensione per certi versi quasi primordiale, ma attenzione: la costa occidentale è in pieno sviluppo e c'è da aspettarsi che questa grande affluenza (oltre 1 milione di turisti all'anno) ne porti altra ancora e finisca per cambiare le dinamiche del territorio. Almeno in parte.

La domanda allora, al netto di tutto ciò, è: cosa aspetti a visitare lo Sri Lanka?

1- La natura selvaggia

L'isola non è un territorio così vasto eppure ospita una biodiversità incredibile. Il territorio è prevalentemente pianeggiante e più montuoso a centro sud, il 13% di questa superficie è protetta con parchi naturali dalla straordinaria bellezza (Yala Park, Uda Walawe Park, Bundala National Park).

Per questo motivo in Sri Lanka ci sono quasi 6 mila elefanti selvatici e una delle concentrazioni di leopardi più alte al mondo. Ci sono bufali, orsi, macachi, formichieri, oltre 200 specie di uccelli, oltre 90 specie di mammiferi. Poi c'è la fauna marina che non solo può essere avvistata dalle immersioni in mezzo a squali e delfini ma addirittura dagli avvistamenti via spiaggia delle grandi balene blu.

2- Perdersi nei templi delle grotte

Praticamente quasi ogni parte dell'architettura antica dello Sri Lanka si mischia con la natura circostante, come il risultato di un dialogo tra lo spirito e la terra. In realtà molto è dovuto alle continue invasioni da parte degli indiani che costrinsero gli aborigeni Vedda a rifugiarsi nell'entroterra dell'isola ed erigere lì le proprie strutture sacre e civili.

Segnaliamo in particolare il complesso di 80 grotte sotto le quali si ramifica il Tempio d'oro di Dambulla. Si tratta di un'opera maestosa che si struttura soprattutto nello spazio di 5 grotte che sono ricche di statue di Buddha ed altre divinità (alcune che raggiungono i 15 metri di lunghezza) e dipinti murali (che coprono una superficie di 2100 metri quadrati.

3- La meraviglia di un viaggio in treno

Questo paesaggio così spettacolare offre alcuni dei viaggi in treno più incredibili che potreste fare nella vostra vita. In particolare molti blogger di viaggi hanno parlato in maniera entusiasta del viaggio che parte dalla città di Kandy e arriva a Ella, un percorso di circa 150 chilometri nel cuore del paese.

Un consiglio a questo riguardo è muoversi con considerevole anticipo visto che questi treni sono molto frequentati dal turismo e si rischia di non trovare i biglietti una volta sul posto. Può essere sicuramente d'aiuto rivolgersi prima ad un'agenzia di viaggio che abbia esperienza della vita in loco, come questa specializzata in viaggi in Sri Lanka ma più in generale in tutto il sud est asiatico.

4- Una tazza di tè Ceylon

Il cuore dell'isola è ricco di un'altra preziosa peculiarità di questa terra: il tè Ceylon. Sin dalla sua scoperta da parte dei popoli occidentali, in particolare da parte dei portoghesi, lo Sri Lanka era famoso per esportare questo tè molto particolare, talmente famoso per questo tè che i portoghesi chiamavo il paese, appunto, Ceylon. Questo è rimasto il nome dello Sri Lanka fino al 1972.

Oggi l'entroterra boschivo con queste enormi distese di piantagioni per le quali si può passeggiare per ore e ore rappresentano una vera e propria risorsa turistica. In queste zone sono sorti alberghi di lusso e posti che hanno legato tutta l'offerta del soggiorno ad attività legate a questa variante così amata del tè.

5- Rilassarsi su alcune delle spiagge più belle del mondo

Una delle domande più ricorrenti per i turisti in viaggio verso lo Sri Lanka è: dove si trovano le spiagge più belle. Considerata la natura insulare e la bellezza della maggior parte degli spot è difficile sbilanciarsi in una risposta. Certo, una distinzione è piuttosto facile da fare: a occidente si trova la parte più sviluppata del paese, a oriente quella meno urbanizzata.

Quindi se si sta cercando l'attrazione e qualcosa di più moderno e confortevole si dovrebbe protendere per l'ovest, magari non troppo in prossimità della capitale Colombo che ha un'attività frenetica e poco adatta alla vita balneare. Per contro se cercate un contatto più diretto con la natura allora bisogna che partiate assolutamente dai bellissimi lidi tra Trincomalee e Batticaloa per poi scendere verso sud e ritrovarsi sulle spiagge meridionali. Qui il consiglio è di non perdersi Mirissa che è un pezzetto di costa dalla quale si possono avvistare le balene, ma anche se andate a Rekawa non cascherete male, qui infatti in certi periodi dell'anno si può fare il bagno con le tartarughe!
   Link sponsorizzati

   Contenuti simili o correlati
   Condividi - Link articolo (Clicca il link e seleziona Copia)
Data articolo: 06/03/2019
© Adv Solutions Srl - Vietata la riproduzione

Caffè news PaginaInizio
© Caffè Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Caffè | Video | Cont@tti
PaginaInizio su Facebook