A che cosa servono i fanghi alle alghe?
Ti trovi in » Look » Cellulite

La primavera è arrivata e con lei è tornata la voglia di preparare il corpo all'estate. In questa stagione è quindi importante già cominciare ad applicarsi delle creme solari, soprattutto sulle parti che sono quotidianamente esposte al sole, viso in primis, e sottoporsi a qualche trattamento mirato per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica.

Abbiamo già visto quali sono i consigli naturali per combattere la cellulite e come dovrebbero esser fatti i massaggi anticellulite, quindi adesso andremo a vedere le proprietà, i benefici e i modi di applicazione dei fanghi alle alghe Guam.

Che cosa significa “Guam”? Questa parola che accompagna le più comuni confezioni di fanghi alle alghe che si trovano in commercio è dovuta ad un fattore geografico: le alghe utilizzate si trovano infatti nell'isola Guam dell'arcipelago delle Marianne, nell'oceano Pacifico. Esse vengono raccolte a maggio e fatte essiccare per perdere la componente idrica, mantenendo però allo stesso tempo le altre proprietà importanti come i sali minerali (zolfo, cloro, iodio) e la vitamina C che sono capaci di riattivare la circolazione ed accelerare il metabolismo delle cellule adipose.

Il loro utilizzo garantisce un'azione drenante ed analgesica ed oltre a contrastare gli inestetismi della cellulite e a rimodellare quindi la parte interessata, rende la pelle più morbida, liscia ed elastica.
L'applicazione dei fanghi alle alghe Guam è libera, vale a dire che ognuna li può usare nella parte del corpo che desidera trattare, ma solitamente le zone colpite dalla ritenzione idrica sono sempre le stesse: cosce, fianchi e glutei.

Modalità di utilizzo:

1) Applicare i fanghi sull'area interessata massaggiando bene in modo da coprire tutta la zona.

2) Coprire il tutto con della pellicola da cucina così da non sporcare intorno.

3) Dopo 30/45 minuti rimuovere i fanghi con un getto di acqua tiepida.

4) Stendere sulla pelle un gel rinfrescante e possibilmente anticellulite per proseguire e rafforzare l'azione anticellulite.

Questa operazione andrebbe ripetuta almeno 3 volte a settimana per un mese (ad esempio aprile), poi scendere a 2 volte la settimana al mese (ad esempio maggio) e mantenere l'abitudine anche durante il periodo estivo facendo i fanghi una volta alla settimana.

5
83%
1
17%
Condividi su Facebook
Tag: Cellulite  Corpo  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook