Come si tinge una parete con l'effetto spugnatura?
Ti trovi in » Hobby » Pittura

Tecnica dello spugnato

Tecnica dello spugnato

Una tecnica molto utilizzata per tingere le pareti di casa è quella dello spugnato. Si tratta di una pittura semplice e veloce da realizzare, in grado di conferire molteplici effetti con risultati soddisfacenti, anche per chi è alle prime armi.
Consiste nell'intingere una normale spugna, più o meno dura, nella tinta, tamponandola quindi sulla parete. Grazie ai due tipi di lavorazione denominati “a mettere” e “a levare” si creano una gamma pressoché infinita di effetti, determinati altresì dalla pressione conferita alla spugna o da combinazioni di colore, anche applicate su precedenti spugnature asciutte.

Spugnatura a mettere
1) Utilizzando un pennello o un rullo stendere del fissante acrilico e farlo asciugare.

2) Stendere due mani della tinta base.

3) Versare in una vaschetta dell'emulsione per spugnatura oppure pittura vinilica satinata ed immergervi una spugna.

4) Picchiettare la spugna sulla parete in modo uniforme, variando il movimento a seconda dell'effetto che si vuole ottenere, e cambiando colori all'occorrenza.

Spugnatura a levare
1) Stendere la vernice trasparente colorata, emulsione per spugnatura oppure pittura vinilica in modo uniforme, utilizzando pennello o rullo.

2) Immergere la spugna nell'acquaragia e rimuovere il liquido in eccesso, passare quindi sul muro togliendo poco alla volta la vernice di base. Si consiglia di effettuare la spugnatura a levare su una piccola area per volta, avendo l'accortezza di lavorare sulla tinta di base non ancora completamente asciutta.

8
80%
2
20%
Condividi su Facebook
Tag: Pittura  


Licenza foto #1 Tecnica dello spugnato: Leenda K - CC BY 2.0 foto modificata
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...



GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala