Si scrive Affianco o A fianco?
Ti trovi in » Italiano » Vocaboli

Passare dal parlato allo scritto senza commettere errori grammaticali non è così semplice. A livello fonetico gli errori che si possono compiere riguardano gli accenti, il singolare o il plurale, il maschile o femminile, il superlativo o diminutivo e poco altro di più. Questo per dire che potremmo essere dei bravi oratori e parlare senza fare errori, ma una volta messi a trascrivere nero su bianco ciò che si è detto potremmo compiere qualche passo falso.


Alcune parole hanno suoni molto simili tra di loro e possono mandare in confusione, come nel già citato caso di Appunto o A punto. Un altro esempio è Affianco o A fianco, che è quello che analizzeremo qui di seguito. Si tratta di due parole di senso compiuto, che si pronunciano più o meno allo stesso modo, ma che hanno due significati differenti, quindi si usano in contesti diversi.


Affianco scritto tutto attaccato corrisponde alla prima personale singolare del tempo presente del verbo Affiancare. Tale verbo significa "disporre fianco a fianco", mentre in senso figurato è "appoggiare, sostenere". Ecco che un'ipotetica frase potrebbe essere "Mi affianco a Luca per chiedergli un'informazione".


A fianco ha il medesimo significato, questo è abbastanza intuitivo, vuol dire che un qualcosa si trova accanto, di lato, però non è un verbo e si scrive staccato. Tornando all'esempio di frase già fatto potremmo dire "Marco è a fianco a Luca perché gli deve chiedere un'informazione".

4
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Vocaboli  Grammatica  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Privacy | Segnala abusi
Genio su Facebook