Foto di marcello mastroianni
Frasi di Marcello Mastroianni
Pagina 1/2
La scheda di Marcello Mastroianni
Attore cinematografico italiano
Nascita: Fontana Liri (Frosinone) il 28/9/1924data morte il 19/12/1996
Nel 1933 si sposta a Roma con la famiglia, dove ancora prima di uscire diplomato dall'istituto industriale, nel 1943, affronta la gavetta ottenendo piccole ruoli da comparsa in produzioni cinematografiche come “Marionette” e “I bambini ci guardano” firmato Vittorio de Sica. Dopo la seconda guerra e gli studi in recitazione ritenta la strada del cinema, aspirazione condivisa con la futura attrice Anna Magnano, cui cui intraprende una relazione. L'esordio in veste di vero attore lo compie al cinema con “I miserabili”, interpretazione che gli permette di ottenere ruoli teatrali prima in compagnie dilettantistiche, poi nella più formata commedia shakespeariana “Come vi piace” cui segue “Un tram che si chiama desiderio”, occasione d'incontro con Flora Carabella, attrice con cui affronta venti anni di matrimonio. Dopo ruoli di vario genere in film come “Le ragazze di Piazza di Spagna” e “Cronache di poveri amanti”, nel '58 “Divorzio all'italiana” gli riserva un Nastro d'argento e la prima delle tre candidature Oscar come miglio protagonista. Diventa internazionalmente celebre dopo i colossi felliniani “81/2” e “La dolce vita”, tanto che nel '62 viene indicato oltreoceano come la star più apprezzata d'America. Recita anche in “I compagni” e “Ieri, oggi, domani” al fianco di Sophia Loren, con cui instaura una delle collaborazioni artistiche più indelebili nella storia del cinema. Dal '66 è impegnato nella commedia musicale “Ciao Rudy”, in “Amanti”, “La cagna” – dove conosce Catherine Deneuv, con cui ha una bambina – “Splendor”, al fianco di Massimo Troisi e “Le mani sporche”, fiction con cui nel '78 approda anche tv. Malato di cancro al pancreas, prima di morire la regista e sua ultima partner Anna Tatò raccoglie la sua vita in un'autobiografia, mentre al cinema e a teatro restano senza attore principale il film "Viaggio all'inizio del mondo" e l'opera “Le ultime lune”.

Condividi su Facebook
La più letta di “Marcello mastroianni”
Perchè la vita è fatta di tanti momenti diversi, e ogni tanto arriva anche il momento di ridere, così all'improvviso, come uno starnuto, a lei non capita mai?"
Una giornata particolare  Marcello Mastroianni  

Voglio avere l’illusione che il mestiere di attore lo faccio solo io.
Marcello Mastroianni   Tratta da: La bella vita - IBS 

A questo punto della mia carriera e' molto interessante la riflessione politica che il film propone. (Riferita al film "Sostiene Pereira")
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

In Italia la destra avanza perché la sinistra non e’ stata ben diretta.
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

Mi piace cenare con gli amici. Allora, perché devo morire?
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

L'idea di Dio mi stanca. Credere in qualcosa di astratto? Credo in un albero.
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

Quando sentiro' che stufo gli altri, mi ritiro.
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

Ora penso come il mio amico Fellini. Era più vecchio di me di cinque anni e mi diceva sempre che a partire dai sessant'anni anch'io avrei cominciato a pensare alla morte. Non ci credetti. Ma e' vero, ed e' ingiusto. Che mi lascino fare almeno altri 50 film. Un giorno mi stancherò.
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

Voglio vivere cent’ anni e fare almeno altri 50 film.
Marcello Mastroianni   Tratta da: Corriere della Sera - 18/11/1994 

La città meno americanizzata d'Italia, anzi d'Europa. Eppure le truppe americane l'hanno avuta per tanto tempo. Ma una volta ripartiti questi soldati (a parte qualche moretto lasciato lì), tutto quanto era americano è stato cancellato.
La forza dei napoletani sta in questo: nel loro carattere, nella loro tradizione, nelle loro radici.
Marcello Mastroianni   

Credo di aver superato i centosettanta film: un bel record. Quindi l'ho ben riempita, la mia vita. Mi posso contentare. Insisto: sono fortunato.
Marcello Mastroianni   

Oggi è il mio compleanno. Compio settantadue anni. Be', è una bella età. Quando ne avevo venti, immaginando un uomo di settantadue anni, l'avrei visto come un vecchio bacucco. Ma io non mi sento così vecchio. Forse perché ho avuto la fortuna di lavorare, senza sosta.
Marcello Mastroianni   

Il teatro è un tempio, un tempio dove non entra mai il sole. Si lavora sempre con poca luce, nel silenzio più assoluto; il testo va rispettato nelle sue virgole, va approfondito, perché tutto è nella parola.
Marcello Mastroianni   

Marcello Mastroianni nel ruolo di...
Marcello: "Buonasera Maddalena, come sta? E' sola?"
Anouk Aimée nel ruolo di...
Maddalena: "Sì."
Marcello: "Vuole ballare?"
Maddalena: "No."
Marcello: "Beviamo qualcosa?"
Maddalena: "No, mi va tutto storto stasera. Vado via..."
Marcello: "L'accompagno."
La dolce vita  Marcello Mastroianni   

Questa è proprio l'arte che preferisco, quella che penso servirà domani: un'arte chiara, netta, senza retorica, che non dica bugie, che non sia adulatrice.
La dolce vita  Marcello Mastroianni   

Questo non è mica un guaio, siamo rimasti così in pochi ad essere scontenti di noi stessi!
La dolce vita  Marcello Mastroianni   

Ma che cos'è questo lampo di felicità che mi fa tremare e mi ridà forza, vita? Vi domando scusa dolcissime creature non avevo capito, non sapevo, com'è giusto accettarvi, amarvi, e com'è semplice. Luisa, mi sento come liberato, tutto mi sembra buono, tutto ha un senso, tutto è vero. Ah, come vorrei sapermi spiegare... ma non so dire. Ecco, tutto ritorna come prima, tutto è di nuovo confuso, ma questa confusione sono io, io come sono non come vorrei essere, e non mi fa più paura. Dire la verità, quello che non so, che cerco, che non ho ancora trovato. Solo così mi sento vivo e posso guardare i tuoi occhi fedeli senza vergogna. È una festa la vita, viviamola insieme. Non so dirti altro Luisa né a te né agli altri. Accettami così come sono se puoi, è l'unico modo per tentare di trovarci.
8 e mezzo  Marcello Mastroianni   

Mi sembrava di avere le idee così chiare. Volevo fare un film onesto, senza bugie di nessun genere. Mi pareva d'avere qualcosa di così semplice, così semplice da dire, un film che potesse essere utile un po' a tutti, che aiutasse a seppellire per sempre tutto quello che di morto ci portiamo dentro. E invece io sono il primo a non avere il coraggio di seppellire proprio niente. Adesso ho la testa piena di confusione, questa torre tra i piedi… chissà perché le cose sono andate così. A che punto avrò sbagliato strada? Non ho veramente niente da dire, ma lo voglio dire lo stesso.
8 e mezzo  Marcello Mastroianni   

Mie care, la felicità consiste nel poter dire la verità senza far mai soffrire nessuno.
8 e mezzo  Marcello Mastroianni   

Ma che cos'è questo lampo di felicità che mi fa tremare, mi ridà forza, vita? Vi domando scusa, dolcissime creature; non avevo capito, non sapevo. Com'è giusto accettarvi, amarci. E come è semplice! Luisa, mi sento come liberato: tutto mi sembra buono, tutto ha un senso, tutto è vero. Ah, come vorrei sapermi spiegare. Ma non so dire... Ecco, tutto ritorna come prima, tutto è di nuovo confuso. Ma questa confusione sono io, io come sono, non come vorrei essere adesso. E non mi fa più paura dire la verità, quello che non so, che cerco, che non ho ancora trovato. Solo così mi sento vivo, e posso guardare i tuoi occhi fedeli senza vergogna. È una festa la vita: viviamola insieme! Non so dirti altro, Luisa, né a te né agli altri: accettami così come sono, se puoi. È l'unico modo per tentare di trovarci.
8 e mezzo  Marcello Mastroianni   

Eppure ci dovrei essere abituato, fin da ragazzo, o isolato o solo! Che poi... è la stessa cosa. Ma certo che conti! Solo che è tutto così assurdo. Secondo loro dovremmo sentirci in colpa. Oggi stavo... come si dice... stavo per commettere una sciocchezza. Mi ha salvato l'arrivo di una che abita qui vicino. No, è sicuro, la vita, qualunque sia, vale la pena di essere vissuta, si dice così. E poi arriva sempre un pappagalletto a ricordarcelo. Solo che oggi per me è una giornata particolare, lo sai? È come in un sogno quando... quando vuoi gridare e non ci riesci perché ti manca il respiro! Però ho voglia di parlare! Parlare!
Una giornata particolare  Marcello Mastroianni   

 21 frasi di 'marcello mastroianni' su 27 in archivio  (Licenza foto: Gorupdebesanez - CC BY-SA 3.0 foto modificata)


Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook