Come ridurre i consumi di carburante?
Ti trovi in » Trasporti » Auto

Ridurre il consumo di carburante è possibile

Ridurre il consumo di carburante è possibile

Il prezzo del carburante cresce periodicamente e di rado diminuisce, questo avviene anche in presenza di un calo del prezzo del petrolio alla fonte. In Italia poi, siamo di fronte ad una tassazione ormai fuori controllo con nuove accise che si aggiungono a quelle precedenti, vecchie anche di decenni, con il risultato che circa il 50% del costo finale è imputabile alle tasse governative (IVA compresa) e locali.
Per questo motivo, aumentare l’efficienza dei consumi del proprio veicolo domestico o commerciale è oggi considerato fondamentale per proteggere il portafoglio. Abbiamo quindi raccolto i consigli più utili ed efficaci, forniti da tecnici e esperti del settore, per risparmiare in modo sostanziale sul carburante.

1) Organizza e pianifica le uscite con la tua auto
Sembrerà banale, ma fare periodicamente una lista programmata dei viaggi da fare, per svolgere più commissioni possibili in un singolo viaggio, farà risparmiare carburante e tempo prezioso perché in questo modo userete di meno l’auto.

2) Utilizza il car-sharing
Utilizzare l’auto in modo condiviso, ad esempio con i colleghi per andare al lavoro, oppure con parenti e amici per fare la spesa o lo shopping settimanale, è il miglior modo per risparmiare sul carburante e migliorare anche l’ambiente riducendo l’inquinamento. Online esistono dei servizi per far incontrare le persone che non si conoscono ma che fanno i medesimi percorsi ripetitivi (oppure anche viaggi occasionali), in modo da utilizzare le auto condividendone i costi. Il più famoso di questi è certamente Bla Bla car. Il car sharing è anche un ottimo modo per conoscere nuove persone e viaggiare in compagnia.

3) Scegli e monitora il percorso con la tecnologia
Scegliere il percorso più breve, con meno semafori e minor traffico ti può aiutare a ridurre i consumi in modo sostanziale. Usando regolarmente il sito o l'app di Google Maps sullo smartphone o tramite car-play, puoi calcolare i percorsi più rapidi per raggiungere la tua destinazione, aggiornando in tempo reale i tuoi tempi di percorrenza evitando, traffico, allentamenti o incidenti.

4) Riduci il carico ed il peso dell’auto
Il peso è una delle cause principali di perdita di energia cinetica nelle auto con circa il 2% di consumo in più per ogni 50 kg di peso. Togli quindi dal portabagagli eventuali oggetti pesanti e di scarso uso. Per lo stesso motivo cerca di non fare mai il “pieno” completo del carburante (a meno di abitare in una zona poco fornita di distributori) ma limitati al massimo ad ½ della capacità complessiva del serbatoio.

5) Guida in modo pacato
Nei centri urbani, la guida sportiva o "nervosa" che è contraddistinta da continue accelerazioni e frenate, comporta un consumo elevato del carburante. In fase di accelerazione cerca quindi di accelerare in modo dolce e moderato, mantenendo il numero dei giri del motore molto basso. Per lo stesso motivo cerca di mantenere una distanza di sicurezza elevata dal veicolo che ti precede, questo accorgimento, oltre a garantirti maggiore sicurezza, ti eviterà di frenare ed accelerare in continuazione.

6) Limita l’uso del condizionatore
Soprattutto nei centri urbani, l’uso del condizionatore estivo può aumentare i consumi del veicolo perché richiede uno sforzo ulteriore al motore. Evita tuttavia di spegnere il condizionatore per aprire i finestrini in autostrada, perché la resistenza dei finestrini aperti finirebbe per farti consumare di più del condizionatore.

7) Controlla gli pneumatici e scegli quelli migliori
La bassa pressione degli pneumatici può comportare un consumo eccessivo di carburante, oltre a costituire di fatto un pericolo per la tenuta di strada del veicolo. Anche se in Italia abbiamo (purtroppo) una scarsa propensione a questa attività, è molto utile controllare periodicamente la pressione anteriore e posteriore degli pneumatici, verificando che sia allineata a quanto prescritto nel libretto di istruzione del veicolo. Questi valori (espressi in bar) sono spesso riportati su un adesivo applicato nella fascia laterale di apertura interna delle portiere.
Anche l’eccessivo consumo del battistrada incide negativamente sul consumo, valuta quindi la loro sostituzione quando sono eccessivamente usurati. Se devi sostituirli, valuta l’uso di pneumatici più stretti che siano comunque omologati sul tuo veicolo. Gli pneumatici stretti hanno infatti una minor area frontale, con conseguente riduzione dell’attrito aerodinamico. Puoi anche richiedere al tuo gommista pneumatici a bassa resistenza al rotolomento per ridurre ulteriormente i consumi.

8) Mantieni l’auto efficiente
I tagliandi periodici del veicolo, effettuati con regolarità, mantengono l’auto in salute e ne riducono i consumi. In particolare il regolare controllo del filtro dell’aria e del filtro del carburante (e la loro pulizia o sostituzione) hanno un peso non indifferente sui consumi. Anche il cambio regolare dell’olio motore ha la sua importanza, al proposito è possibile valutare l’aggiunta di un additivo specifico per migliorare i consumi.

10
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag e gruppi: Auto  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook