Perché o perchè come si mette l'accento?
Ti trovi in » Italiano » Vocaboli

Il termine perché è usato in modo frequente nella lingua italiana sia come avverbio che congiunzione, ma spesso viene scritto in modo scorretto. A questo contribuiscono anche le nuove tecnologie ed i layout di tastiera specificatamente italiani, che prevedono la 'è' aperta come carattere di default quando si digita sulla tastiera, mentre la 'é' acuta si ottiene spesso solo in combinazione con il tasto 'Shift'.

Avrete quindi già capito che la forma corretta prevede una e chiusa e pertanto l’accento deve essere acuto: quindi si scrive correttamente perché, con un accento che graficamente procede da sinistra a destra andando dal basso verso l’alto.

E' possibile stabilire una regola per la scrittura delle parole con le 'e' accentate?

In italiano le vocali 'e' ed 'o' possono essere sia aperte che chiuse, vale a dire che può essere pronunciata aprendo più o meno le labbra. Pensate all’esempio di pèsca e pésca, che a seconda di come viene pronunciato assume significati diversi, nel primo caso (è aperta) ci riferiamo al frutto; nel secondo caso (é chiusa) indichiamo l'attività sportiva di pésca. Una 'e' aperta nella forma scritta deve essere scritta con un accento 'grave', mentre una 'e chiusa' la scrittura grafica richiede un accento acuto.
Il medesimo ragionamento si applica a tutte le parole che terminano con 'che' ed hanno l'accento come ad esempio 'poiché, ancorché, affinché, purché...' ed i termini che finiscono in 'tre' come ventitré e trentatré.


2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Vocaboli  Italiano  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio - Adv Solutions SRL 
(Siamo online dal 2005)

Home Genio | Segnalazioni