×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Indovinelli
Rompicapo
Poesie
Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti ⇐  Chiudi menù
© Adv Solutions SRL (2005-2021)
Beppe Fenoglio: Scrittore, partigiano, traduttore e drammaturgo

Nascita: Alba (Piemonte) il 01/03/1922data morte il 18/02/1963
Lic.foto: Pubblico dominio
Su consiglio del maestro elementare, nonostante le ristrettezze economiche della famiglia, frequenta le scuole superiori dove ha come insegnanti importanti personalità antifasciste fondamentali per la sua formazione. Lettore vorace e amante della lingua inglese, prima di essere arruolato, nel 1943, frequenta per tre anni la facoltà di Lettere di Torino. Dopo il '44 si unisce al gruppo partigiano dei “badogliani” e terminata la guerra si dedica alla scrittura mentre lavora come collaboratore estero per un'azienda vinicola della provincia. “Il trucco”, suo primo racconto, esce nel 1949 con lo pseudonimo di Giovanni Federico Biamonti; lo stesso anno vede la luce anche “La paga del sabato sera”, romanzo elogiato da Italo Calvino, e poco più tardi la raccolta “I ventitré giorni della città di Alba” e l'opera “La malora”. Lavora vivamente come traduttore dall'inglese e nel 1959, dopo l'uscita di “Primavera di bellezza” vince il premio letterario “Prato”, riconoscimento vinto anche dal suo più famoso romanzo, “Il partigiano Johnny”, pubblicato postumo nel 1968. Suscitando scandalo e scalpore tra i cittadini di Alba, nel 1960 sceglie il rito civile anziché quello religioso per unirsi in matrimonio con Luciana Bombardi. L'anno seguente nasce la figlia Margherita, occasione che vede la pubblicazione dei racconti “Il bambino che rubò lo scudo” e “La favola del nonno”. Affetto da asma e incallito fumatore, nel 1962 si ammala di tubercolosi e nonostante il periodo di ricovero tra le montagne del comune piemontese di Bossolasco, anche di tumore ai bronchi. Affronta serenamente la malattia rifiutando le cure e muore quarantunenne dopo due giorni di coma.

Acquista libri di Beppe Fenoglio

Bert Hellinger

Banana Yoshimoto

PaginaInizio.com
© Adv Solutions SRL (2005-2021)