Foto di giovanni giolitti
Frasi di Giovanni Giolitti
La scheda di Giovanni Giolitti
Politico durante il Regno d'Italia
Nascita: Mondovì (Cuneo) il 27/10/1842data morte il 17/7/1928
Giovanni Giolitti è stato un politico italiano, cinque volte presidente del Consiglio dei ministri, il secondo più longevo nella storia italiana dopo Benito Mussolini. Fu un importante esponente della sinistra storica prima e dell'Unione Liberale poi. Considerato uno dei politici più potenti e importanti della storia italiana per la sua posizione lungamente dominante nella politica nazionale, Giolitti fu accusato dai suoi molti critici di essere un uomo di governo autoritario e un dittatore parlamentare.Giolitti era un maestro nell'arte politica del trasformismo, il metodo per creare una coalizione di governo flessibile e centrista che isolasse l'estrema sinistra e l'estrema destra nella politica italiana dopo l'unificazione. Sotto la sua influenza, i liberali italiani non si svilupparono come un partito strutturato: erano, invece, una serie di raggruppamenti personali informali senza legami formali con i collegi elettorali politici. Il periodo compreso tra l'inizio del XX secolo e lo scoppio della prima guerra mondiale, quando fu presidente del Consiglio e-o Ministro dell'Interno dal 1901 al 1914, salvo brevi interruzioni, viene definito "età giolittiana". Fu anche riferimento della fazione neutralista durante la neutralità e, dopo l'intervento, rimase in disparte fino alla fine del conflitto. Tornato al Governo nel 1920, pose termine all'Impresa di Fiume, ma non riuscì più a dominare le nuove turbolenze sociali e politiche createsi nel primo dopoguerra. Nel novembre 1922 votò la fiducia al Governo Mussolini, ma dal 1924 si tenne all'opposizione del fascismo. Un liberale centrista, con forti preoccupazioni etiche, i periodi in carica di Giolitti furono notevoli per l'approvazione di una vasta gamma di riforme sociali a favore delle classi popolari, che migliorarono il tenore di vita degli italiani comuni, insieme all'attuazione di diverse politiche di governo interventiste. Giolitti, oltre a mettere in atto diverse tariffe, sussidi e progetti governativi, nazionalizzò anche gli operatori telefonici e ferroviari privati, che i sostenitori liberali del libero scambio criticavano, bollandolo sprezzantemente come "sistema giolittiano". Fu anche un periodo di grande espansione dell'economia nazionale, quando nacque la grande industria, e avvenne il primo "miracolo economico italiano". L'obiettivo principale della politica giolittiana fu governare con prudenza dal centro, con fluttuazioni leggere e ben controllate tra conservatorismo e progressismo, cercando di preservare le istituzioni e l'ordine sociale esistente e isolando le spinte estreme, sia reazionarie che rivoluzionarie. I critici di destra lo consideravano un socialista - Luigi Albertini, sul Corriere della Sera, lo definì «il bolscevico dell'Annunziata» - per il corteggiamento dei voti socialisti in Parlamento in cambio di favori politici; mentre i critici di sinistra, come Gaetano Salvemini, lo accusavano di essere un politico corrotto, anzi «Il ministro della mala vita», per l'uso disinvolto con cui guidava le consultazioni elettorali, specie nei collegi del Mezzogiorno, dove per vincere le elezioni sfruttava il sostegno di gruppi criminali. Tuttavia, ancor oggi la sua eredità altamente complessa continua a stimolare un intenso dibattito tra scrittori e storici. (Fonte: Wikipedia)
Cerca autore su Amazon
Condividi su Facebook
La più letta di “Giovanni giolitti”
Perdonare sempre, ma dimenticare mai.
Tratta da: La donna di 30,40,50,60 anni - SonzognoGiovanni Giolitti  

Per i nemici le leggi si applicano, per gli amici si interpretano.
Giovanni Giolitti   Inserita: 13/09/2016

Nessuno si può illudere di potere impedire che le classi popolari conquistino la loro parte di influenza economica e di influenza politica. Gli amici delle istituzioni hanno un dovere soprattutto, quello di persuadere queste classi, e di persuaderle con i fatti, che dalle istituzioni attuali esse possono sperare assai più che dai sogni dell'avvenire.
Giovanni Giolitti   Inserita: 12/01/2014 Tratta da: Discorsi parlamentari 1901

La retorica è un veleno micidiale.
Giovanni Giolitti   

La mia esperienza è che nelle masse il buon senso domina più che generalmente non si creda.
Giovanni Giolitti   Tratta da: Memorie della mia vita - Fratelli Treves 

Quando si va in cucina, bisogna pur cucinare con gli ingredienti che si trovano.
Giovanni Giolitti   

Per amore di patria, non trattate il popolo italiano come se non meritasse la libertà che egli ebbe sempre in passato!
Giovanni Giolitti   Tratta da: la Stampa - 18/11/1924 

La libertà, se è indispensabile al progresso di un popolo civile, non è fine a se stessa.
Giovanni Giolitti   Tratta da: Memorie della mia vita - Fratelli Treves 

Primo dovere del governo è e sarà sempre di mantenere l'ordine a qualunque costo.
Giovanni Giolitti   Tratta da: Memorie della mia vita - Fratelli Treves 

Agli uomini politici che passano dalla critica all'azione, assumendo le responsabilità del governo, si muove spesso l'accusa di mutare le loro idee; ma in verità ciò che accade, non è che essi le mutino, ma le limitano adattandole alla realtà e alle possibilità dell'azione nelle condizioni in cui si deve svolgere necessariamente.
Giovanni Giolitti   Tratta da: Memorie della mia vita - Fratelli Treves 

Il Governo ha due doveri, quello di mantenere l'ordine pubblico a qualunque costo ed in qualunque occasione, e quello di garantire nel modo il più assoluto la libertà di lavoro.
Giovanni Giolitti   Tratta da: Discorsi parlamentari 30/04/1901 

 11 frasi di 'giovanni giolitti' su 11 in archivio  (Licenza foto: Pubblico dominio)


Giulio
Cesare
Giovanni
Gentile


AUTORI per Tipo

Cinema (512)
Letteratura (252)
Musica (127)
Spettacolo (120)
Politica (100)
Sport (93)
Filosofia (73)
Giornalismo (67)
Economia (57)
Religione (54)
Scienze (54)
Arte (52)
Storia (41)
Varie (21)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster