Frasi di Lorenzo Milani
La scheda di Lorenzo Milani
Scrittore, docente, educatore
Nascita: Firenze il 27/5/1923data morte il 26/6/1967
Lorenzo Milani, noto come Don Milani, nasce a Firenze nel 1923. All’età di 20 anni si avvicina al cristianesimo e dopo soli 4 anni è ordinato sacerdote. Diventa cappellano a San Donato di Calenzano, dove porta avanti il suo progetto di istruzione popolare contro la scuola classista che porta i più poveri verso l’ignoranza e di conseguenza alla servitù. Nel corso degli anni Don Milani diventa un prete scomodo per la Chiesa, proprio per questo, nel 1954 viene esiliato presso la Chiesa di Sant’Andrea a Barbiana, nella piccolo comune di Vicchio, vicino a Firenze. Nel 1965 don Milani scrive una lettera rivolta ai cappellani militari i quali in un loro comunicato ufficiale avevano definito vile e anticristiana l’obiezione di coscienza, che invece Milani sosteneva in opposizione al servizio militare. L’aver espresso questa opinione innescò aspre polemiche nei confronti di Milani oltre che un rinvio a giudizio per apologia di reato e una condanna postuma. Con i ragazzi della scuola di Barbiana don Milani compie una straordinaria avventura umana e spirituale, culminata nel maggio del 1967 con la pubblicazione di “Lettera a una professoressa”, in cui i ragazzi della scuola, insieme a don Milani, denunciavano il sistema scolastico e il metodo didattico che favoriva l'istruzione delle classi più ricche. Don Lorenzo muore a Firenze il 26 giugno 1967 a 44 anni a causa di un linfoma di Hodgkin.
Cerca autore su Amazon
Condividi su Facebook
La più letta di “Lorenzo milani”
Il desiderio di esprimere il nostro pensiero e di capire il pensiero altrui è l’amore. E il tentativo di esprimere le verità che solo si intuiscono e le fa trovare a noi e agli altri.
Lorenzo Milani  

La gestione del potere da parte di certi cattolici non vuol dire che sono salvaguardati i valori della società cristiana. La gestione degli interessi delle classi benestanti porta prima o poi tutto un popolo a prostituirsi alla loro etica, di cui il divorzio, l'infedeltà coniugale, la droga, l'aborto, la sopraffazione economica e politica del prossimo sono gli aspetti più qualificanti.
Lorenzo Milani   Inserita: 16/03/2021

Se un’azione è inutile, è buttar via un bel dono di Dio. È un peccato gravissimo, io lo chiamo bestemmia del tempo.
Lorenzo Milani   Inserita: 08/03/2021

Ho voluto più bene a voi che a Dio, ma ho speranza che lui non stia attento a queste sottigliezze e abbia scritto tutto al suo conto.
Lorenzo Milani   Inserita: 05/03/2021

Spesso gli amici mi chiedono come faccio a far scuola. Sbagliano la domanda, non dovrebbero preoccuparsi di come bisogna fare scuola, ma solo di come bisogna essere per poter fare scuola.
Lorenzo Milani   

Il fine giusto è dedicarsi al prossimo. E in questo secolo come vuole amare se non con la politica o con la scuola? Siamo sovrani. Non è più tempo delle elemosine, ma delle scelte.
Lorenzo Milani   

Il mondo ingiusto l’hanno da raddrizzare i poveri e lo raddrizzeranno solo quando l’avranno giudicato e condannato con mente aperta e sveglia come la può avere solo un povero che è stato a scuola.
Lorenzo Milani   

Chi non sa amare il povero nei suoi errori non lo ama.
Lorenzo Milani   

Devo tutto quello che so ai giovani operai e contadini cui ho fatto scuola. Io ho insegnato loro soltanto a esprimersi, mentre loro mi hanno insegnato a vivere.
Lorenzo Milani   

La Chiesa e tutti i cattolici hanno l'obbligo di difendere il sacramento indissolubile del matrimonio. Noi dobbiamo batterci, con estrema risolutezza contro qualsiasi ingerenza dello Stato nel matrimonio cattolico. Il suo eventuale scioglimento non può essere che competenza esclusiva della Chiesa.
Lorenzo Milani   

Piuttosto mi piacerebbe dire una parola in più, ma non ai giudici, piuttosto ai maestri, ai genitori e ai ragazzi. Se cioè tutti quei begli argomenti sull'obiezione di coscienza si possano applicare anche dal ragazzo nei confronti dei genitori o del maestro.
Lorenzo Milani   

Avere il coraggio di dire ai giovani che essi sono tutti sovrani, per cui l'obbedienza non è ormai più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni, che non credano di potersene far scudo né davanti agli uomini né davanti a Dio, che bisogna che si sentano ognuno l'unico responsabile di tutto.
Lorenzo Milani   

È solo la lingua che rende uguali. Uguale è chi sa esprimersi e intendere l’espressione altrui.
Lorenzo Milani   

Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora io reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall'altro. Gli uni sono la mia patria, gli altri i miei stranieri.
Lorenzo Milani   

Se la vita è un bel dono di Dio, non va buttata via e buttarla via è peccato.
Lorenzo Milani   

 15 frasi di 'lorenzo milani' su 15 in archivio 


Louisa
May
Alcott
Lorenzo
Marone


AUTORI per Tipo

Cinema (518)
Letteratura (258)
Musica (129)
Spettacolo (121)
Politica (100)
Sport (97)
Filosofia (73)
Giornalismo (68)
Economia (57)
Scienze (55)
Religione (54)
Arte (52)
Storia (41)
Varie (22)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster