Foto di francesco totti
Frasi di Francesco Totti
La scheda di Francesco Totti
Calciatore
Nascita: Roma il 27/9/1976+ Età e Segno
Dimostra fin da piccolo di avere un feeling particolare col pallone, prima nella squadra del suo quartiere, la “Fortitudo”, poi nella società “Smit Trastevere”. Una tecnica pulita la sua, che gli riserva un posto d'onore a centrocampo anche quando nel 1989, Francesco entra a far parte della squadra giovanile della Roma. Durante un allenamento, viene notato dal tecnico serbo Boskov che, nel marzo del '93, a due minuti dal fischio finale nella partita contro il Brescia, fa esordire il sedicenne in Serie A. Non ci vorrà molto perché il suo innato talento sportivo cominci a manifestarsi, soprattutto sotto la guida di Zeman che lo piazza in attacco sciogliendo così le redini del campione, nominato peraltro capitano della squadra nel '98. Nel corso della sua carriera, consacrata interamente al team giallorosso, Totti totalizza il maggior numero di reti mai segnate da un calciatore in una sola squadra, si aggiudica la seconda posizione nella classifica dei migliori marcatori di Serie A, vince 11 Oscar del calcio AIC, nel 2005 è indicato nella lista FIFA come uno dei 125 più grandi calciatori viventi e nel 2013 viene eletto “Capitano dei capitani”. La sua notorietà oltrepassa i confini nazionali tanto da essere risultato, nel 2012, il giocatore più conosciuto in Europa. Una popolarità che non si limitata al campo da gioco: la simpatia che lo contraddistingue lo ha reso un personaggio amato anche da chi al calcio non si è mai interessato.

Cerca autore su Amazon
Condividi su Facebook
La più letta di “Francesco totti”
Mi levo la maglia per l'ultima volta, la piego per bene anche se non sono pronto a dire basta e forse non lo sarò mai. Scusatemi se in questo periodo non ho chiarito i miei pensieri ma spegnere la luce non è facile, adesso ho paura, non è la stessa cosa che si prova davanti alla porta. Concedetemi un po' di paura, stavolta sono io ad aver bisogno di voi e del vostro calore, quello che mi avete sempre dimostrato. Solo con il vostro affetto riuscirò a buttarmi in una nuova avventura.
Nascere romani e romanisti è un privilegio, fare il capitano di questa squadra è stato un onore, siete e sarete sempre nella mia vita. Smetterò di emozionarvi con i piedi ma il mio cuore sarà sempre con voi. Ora scendo le scale, entro nello spogliatoio che mi ha accolto che ero un bambino e lascio adesso che sono un uomo. Sono orgoglioso e felice di avervi dato 28 anni di amore, vi amo!
Francesco Totti  

Poi è arrivato il mio primo gol in Serie A, per me era la realizzazione di tutto, di tutta la mia vita, fino a quel momento.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   Inserita: 17/02/2021

Ecco tutto quello che ho imparato, sia nel calcio sia nella vita l'ho imparato nel cortile della mia scuola, con i miei amici tra un gelato e un altro. Sarò matto, ma penso che più le sfide sò dure più devi andà leggero.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   Inserita: 10/02/2021

Questo è mi padre e questo ero io che cercavo di giocà a pallone, pensavo solamente a carcilla, da lì è partito tutto.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   Inserita: 05/02/2021

Sapete qual'era il mio giocattolo preferito? Il pallone, e lo è ancora ma a un certo punto della vita si diventa grandi. Così mi hanno detto e il tempo ha deciso. Maledetto tempo... E' lo stesso tempo che il 17 giugno 2001 avremmo voluto passasse in fretta. Non vedevamo l'ora di sentire l'arbitro fischiare tre volte. Oggi questo tempo mi ha bussato sulle spalle e mi ha detto 'domani sarai grande', levati gli scarpini perché da oggi sei un uomo e non potrai sentire l'odore dell'erba così da vicino, il sole in faccia, l'adrenalina che ti consuma e la soddisfazione di esultare. Mi sono chiesto in questi mesi perché mi stiano svegliando da questo sogno. Avete presente quando siete bambini, state sognando qualcosa di bello e vostra madre vi sveglia per andare a scuola? Mentre voi volete continuare a dormire e provate a riprendere il filo di quella storia e non ci si riesce mai? Stavolta non era un sogno, ma la realtà. Voglio dedicare questa lettera a tutti voi, ai bambini che hanno tifato per me, e a quelli che oggi sono diventati padri e gridano ancora  'Totti gol'. Mi piace pensare che la mia carriera sia per voi una favola da raccontare.
Francesco Totti   Inserita: 29/05/2017

Ti devi divertì. Mo però basta pensà ar passato. Francè tu devi sapè che davanti a te c'è sta un futuro più bello di quello che tu vuoi immaginà.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Da uomo sono riuscito a realizzare il sogno che sempre desiderato, no! Una famiglia, i figli come na persona normale. Ilary è la vittoria più bella, la vittoria più grande.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Fatalità dopo tre giorni, nello stesso stadio Giannini dava l'addio al calcio. Ero in mezzo al campo con lui a fare la partita d'addio. Doveva esse nà giornata di festa, purtroppo è diventata n'incubo.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Un giorno era sabbato pomeriggio e a fine primo tempo, stavamo due a zero, a un certo punto mi chiamano fuori dal campo. Strano! Ho fatto due gol, perchè mi fa scì! Qualcosa di grave sarà successo! Invece mi dicono "vestiti, vatti a fa la doccia che devi partì con la prima squadra per Brescia." M'è preso un corpo a me. Inizialmente neanche volevo partì perchè mi ero organizzato il sabbato sera.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Io tanti posti di Roma non li conosco perchè non posso, non posso sta un minuto a vedè un monumento e mezz'ora a fa le firme. Alla fine so n'essere umano, ma la gente pure un lo capisce, ormai ti vedono sotto un artro punto di vista. Io non so più Francesco, so un monumento pure io. Un giorno voglio essere una persona normale.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Il destino lo capisci solo alla fine, finché non lo vivi non c'è pensi neanche al destino, no! Finché non te succede quarcosa.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

E' un treno che passa nà vorta sola e io per fortuna sono riuscito a montacci su quer treno.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Nel'ottantanove ci fu una chiamata dal Presidente della Lodigiana perché Roma e Lazio volevano che andassi a giocare con loro. Una famiglia di romanisti era impossibile che prendessero un'altra strada, no! Veramente se avessero scelto Lazio gli avrei levato il saluto per sempre.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

In quel momento pensavo a tutto e non pensavo a niente, però vedevo che quando lanciavo io il rumore del pallone era diverso, lanciavo forte, forte e preciso, carciavo e prendevo una paperella, carciavo e riprendevo nà paperella, pgliavo tutti e loro sono rimasti increduli.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Il nostro gioco preferito si chiamava "paperelle", un gruppo di bambini si metteva in cima alla scala, cominciavano a camminare uno dietro l'artro scendendo il gradino fino alla fine della scala, sotto c'era un bambino che doveva carciare e colpire queste benedette "paperelle", chi ne prendeva più paperelle vinceva un gelato.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Io via dalla Roma? Un'indecisione c'è stata al momento del cambio di proprietà. Potevo andare in America. Avrei preso il doppio. Io dirigente? Mi prenderete per matto, ma non ci ho pensato ancora. Come non mi immagino allenatore, così non mi vedo dietro una scrivania. Mi piace andare in giro a guardare e scoprire.
Francesco Totti   Tratta da: datasport.it - 04/01/2014 

Fisicamente mi sento bene, e alla mia età non è facile mantenersi in forma. Diete? Ma de che... mangio sano e mi alleno. Mica ho più venti anni che posso mangiare le merendine.
Francesco Totti   Tratta da: datasport.it - 04/01/2014 

Singolarmente noi siamo più forti. Loro, però, sono più forti come gruppo. (Riferita alla Juventus)
Francesco Totti   Tratta da: datasport.it - 04/01/2014 

Porterei al Mondiale Destro e Florenzi: sono due giocatori che fanno bene al gruppo, che fanno la differenza quando giocano.
Francesco Totti   Tratta da: gazzetta.it - 19/03/2014 

Ai figli oggi è importante insegnare il modo di comportarsi, l’educazione, il rispetto verso le altre persone, poi soprattutto essere sempre presenti noi genitori e dire le cose come stanno.
Francesco Totti   Tratta da: gazzetta.it - 19/03/2014 

Questo è un giorno speciale, soprattutto per chi è papà. Un giorno bellissimo, perché appena sveglio questa mattina i figli mi hanno dato un bacetto, mi hanno fatto gli auguri. Questo è un significato troppo importante, troppo sentito da una persona normale. Oggi quando torneranno da scuola qualcosa mi porteranno, perché già mi hanno detto che hanno una sorpresa per me. (Riferita alla Festa del papà)
Francesco Totti   Tratta da: gazzetta.it - 19/03/2014 

Mi piace questa sensazione di essere nato e cresciuto nella città più bella del mondo. Quando i calciatori delle altre squadre, soprattutto straniere, vengono a giocare a Roma, quasi sempre fanno un giro turistico in pullman fra le bellezze della città.
Francesco Totti   Tratta da: E mo' te spiego Roma - Mondadori 

Adesso dicono che è stato un mio limite il fatto di non aver mai cambiato squadra. In realtà era il mio sogno fin da bambino. Qui ho tutto e sto bene, si vince poco ma è stata una scelta di vita. Quello che dice la gente non mi interessa, se mi criticano nonostante i miei 200 goal vuol dire che di calcio non capiscono niente.
Francesco Totti   

Quando ero piccolo e annavo a giocà a' pallone con ragazzi che non conoscevo e stavano a fa le squadre se finiva sempre con "palla o regazzino?" poi dopo 2 minuti di gioco ed un paio di tunnel tutti: "Refamo le squadre, refamo le squadre il regazzino è troppo forte!
Francesco Totti   Tratta da: Mò je faccio er cucchiaio - Mondadori 

A me sinceramente la parola leader non mi è mai piaciuta, più che altro mi metto a disposizione della squadra. È normale che io mi senta un giocatore importante, quello sì, però io alla fine rispetto tutti nella stessa maniera. Non è perché io sono Totti, sono romano, romanista e capitano, devo avere più considerazione degli altri. Per me sono sullo stesso livello, perciò cerco di confrontarmi con loro nella maniera migliore.
Francesco Totti   

Nun te preoccupà, mo je faccio er cucchiaio.
Francesco Totti   

Quando ero bambino e poi anche da ragazzo tra noi amici a quello che correva più forte si chiedeva sempre: "Ma chi sei, Mennea?" perché a quei tempi per noi Mennea rappresentava il mito della velocità. (...) Lui è stato il nostro orgoglio, ha affrontato i più grandi corridori e li ha battuti.
Francesco Totti   Tratta da: gazzetta.it - 21/03/2013 

 27 frasi di 'francesco totti' su 27 in archivio  (Licenza foto: Roberto Vicario - CC BY-SA 3.0 foto modificata)


Gabriel
Batistuta
Francesca
Schiavone


Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster