Locandina film Mi chiamo Francesco Totti
Zoom locandina
Film Mi chiamo Francesco Totti
La scheda del Film
Un film di Alex Infascelli, genere Biografico
Paese: Italia2020
Durata: 101 minuti
Trama: E' la notte prima del suo addio al calcio e Francesco Totti ripercorre tutta la sua vita come se fosse proiettata su uno schermo commentandola. Le immagini scorrono insieme alle emozioni ripercorrendo i momenti chiave della sua carriera, momenti personali e racconti inediti. Un racconto molto particolareggiato dove il campione si racconta senza segreti.
Cast del Film 'Mi chiamo Francesco Totti':
Francesco Totti
Cerca Film su Amazon
Condividi su Facebook
La più letta di “Mi chiamo francesco totti”
Ecco tutto quello che ho imparato, sia nel calcio sia nella vita l'ho imparato nel cortile della mia scuola, con i miei amici tra un gelato e un altro. Sarò matto, ma penso che più le sfide sò dure più devi andà leggero.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti  

Poi è arrivato il mio primo gol in Serie A, per me era la realizzazione di tutto, di tutta la mia vita, fino a quel momento.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   Inserita: 17/02/2021

Questo è mi padre e questo ero io che cercavo di giocà a pallone, pensavo solamente a carcilla, da lì è partito tutto.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   Inserita: 05/02/2021

Da domani non metto più niente, com'è possibile! Venticinque anni della vita mia l'ho passati qua dentro. Che Ricordi! Mi chiamo Francesco Totti e sò ir capitano della Roma.
Mi chiamo Francesco Totti  Franceso Totti   Inserita: 05/02/2021

Ti devi divertì. Mo però basta pensà ar passato. Francè tu devi sapè che davanti a te c'è sta un futuro più bello di quello che tu vuoi immaginà.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Da uomo sono riuscito a realizzare il sogno che sempre desiderato, no! Una famiglia, i figli come na persona normale. Ilary è la vittoria più bella, la vittoria più grande.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Fatalità dopo tre giorni, nello stesso stadio Giannini dava l'addio al calcio. Ero in mezzo al campo con lui a fare la partita d'addio. Doveva esse nà giornata di festa, purtroppo è diventata n'incubo.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Un giorno era sabbato pomeriggio e a fine primo tempo, stavamo due a zero, a un certo punto mi chiamano fuori dal campo. Strano! Ho fatto due gol, perchè mi fa scì! Qualcosa di grave sarà successo! Invece mi dicono "vestiti, vatti a fa la doccia che devi partì con la prima squadra per Brescia." M'è preso un corpo a me. Inizialmente neanche volevo partì perchè mi ero organizzato il sabbato sera.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Io tanti posti di Roma non li conosco perchè non posso, non posso sta un minuto a vedè un monumento e mezz'ora a fa le firme. Alla fine so n'essere umano, ma la gente pure un lo capisce, ormai ti vedono sotto un artro punto di vista. Io non so più Francesco, so un monumento pure io. Un giorno voglio essere una persona normale.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Il destino lo capisci solo alla fine, finché non lo vivi non c'è pensi neanche al destino, no! Finché non te succede quarcosa.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

E' un treno che passa nà vorta sola e io per fortuna sono riuscito a montacci su quer treno.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Nel'ottantanove ci fu una chiamata dal Presidente della Lodigiana perché Roma e Lazio volevano che andassi a giocare con loro. Una famiglia di romanisti era impossibile che prendessero un'altra strada, no! Veramente se avessero scelto Lazio gli avrei levato il saluto per sempre.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

In quel momento pensavo a tutto e non pensavo a niente, però vedevo che quando lanciavo io il rumore del pallone era diverso, lanciavo forte, forte e preciso, carciavo e prendevo una paperella, carciavo e riprendevo nà paperella, pgliavo tutti e loro sono rimasti increduli.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

Il nostro gioco preferito si chiamava "paperelle", un gruppo di bambini si metteva in cima alla scala, cominciavano a camminare uno dietro l'artro scendendo il gradino fino alla fine della scala, sotto c'era un bambino che doveva carciare e colpire queste benedette "paperelle", chi ne prendeva più paperelle vinceva un gelato.
Mi chiamo Francesco Totti  Francesco Totti   

 14 frasi di 'mi chiamo francesco totti' su 14 in archivio 


Neverland Un sogno per la vita
Marley



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster