Foto di manlio sgalambro
Frasi di Manlio Sgalambro
La scheda di Manlio Sgalambro
Filosofo, poeta, scrittore e paroliere
Nascita: Lentini (Siracusa) il 9/12/1924data morte il 6/3/2014
Trascorre la vita a Catania, dove sin da ragazzo si appassiona alla filosofia, assimilata attraverso svariate letture, tra cui spiccano i nomi di Heidegger ed Hegel. Due anni prima di iscriversi alla facoltà di giurisprudenza – mentre prosegue gli studi da autodidatta – entra nella redazione di “Prisma” la rivista locale che ospita la sua prima pubblicazione. Nel 1959 sul giornale culturale “Incidenze” esce “Crepuscolo e notte”, il saggio che inaugura la duratura collaborazione con il periodico romano “Tempo presente”, grazie a cui il suo nome si fa strada nei più disparati ambiti culturali. Dopo il matrimonio del 1963 per far quadrare i conti comincia a lavorare anche come insegnante. All'inizio degli anni '80 la casa editrice “Adelphi” accompagna il successo internazionale del suo primo libro, “La morte del sole”, cui seguono “Trattato dell'empietà”, "Del pensare breve", “Contro la musica” e l'opera lirica del '93 “Il Cavaliere dell'Intelletto”, occasione quest'ultima che segna l'inizio della prolifica collaborazione umana e professionale con il cantautore siciliano Franco Battiato, con cui esordisce a teatro, in televisione e nella musica, occupandosi anzitutto della stesura dei testi contenuti negli album datati '95 e '96. Nel 2001 si elegge solista dando vita a “Fun Club”, suo primo album musicale, e più recentemente riversa il suo personale stile dissacrante nelle pagine di "De mundo pessimo" e "L'impiegato di filosofia”.
Condividi su Facebook
La più letta di “Manlio sgalambro”
La specie non è niente, alcuni uomini sono tutto.
Tratta da: Trattato dell'età - AdelphiManlio Sgalambro  

Il bello è nell'attimo stesso in cui si avverte che un bello non è più. Per sempre ormai, possibile.
Manlio Sgalambro   Inserita: 26/09/2014 Tratta da: La morte del sole - Adelphi

La verità, compito di chi si occupa di filosofia, non è il dialogo fra due che filosofano, ma un muto cenno che viene rivolto alla vittima designata.
Manlio Sgalambro   Inserita: 01/09/2014 Tratta da: La morte del sole - Adelphi

Ciò che vi è di altro nel bello è il suo effetto distruttore. La felice tensione di una poesia fa scoppiare, se essa entra in te, il tuo povero cuore. Tu ne sei la vittima che accoglie devota l'acuminato coltello con cui il bello di immola. Nessuno dev'esserci dov'è la bellezza, questo essa sembra dire e con gesto sdegnoso ti volta le spalle. Chi vede il volto della bellezza muore, sì, ma non disperato.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Del pensare breve - Adelphi 

Non v'è dunque che una sola età. Oppure, come possiamo anche dire, tutte le altre età sono faccende da psicologia. Solo la vecchiaia è in sé. Soltanto essa non chiede meno di una metafisica per essere trattata adeguatamente.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Trattato dell'età - Adelphi 

Non si può essere reazionari perché non c'è dove tornare; non si può essere progressisti, perché non c'è dove andare.
Manlio Sgalambro   Tratta da: La morte del sole - Adelphi 

È questo non cambiamento del mondo nel cambiamento della società che la filosofia, senza eccessiva stupefazione, deve rispecchiare.
Manlio Sgalambro   Tratta da: La morte del sole - Adelphi 

Le discoteche sono piccoli nirvana dove il solenne fragore del rock fa assaporare il piccolo nulla al figlio di Siddharta. Non essere per un poco è tutto quello che si chiede. Piccoli 'niente' di cui la vita dell'individuo odierno ha bisogno per rinascere e vivere un'altra settimana.
Manlio Sgalambro   Tratta da: La conoscenza del peggio - Adelphi 

L'arte del filosofare viene alla luce anche grazie al comportamento mimetico di chi la esercita.
Manlio Sgalambro   Tratta da: La conoscenza del peggio - Adelphi 

Il meglio non è altro che la realtà così com'è. Questo fu il pessimismo di Hegel.
Manlio Sgalambro   Tratta da: La conoscenza del peggio - Adelphi 

Un'idea non mi sembra veramente attendibile se non appaga anche i miei sensi.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Dialogo teologico - Adelphi 

Il compito della teodicea fu assolto nello stesso momento in cui essa scomparve, non per averlo fallito ma per esserci riuscita in pieno. In ultima analisi essa fece sparire la nozione stessa di male.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Dialogo teologico - Adelphi 

Solo chi conserva i valori li perde, e solo chi non può che sovvertirli in realtà li conserva.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Dell'indifferenza in materia di società - Adelphi 

Vero, la società dovrebbe salvarci dall'universo che ci ingoia. Ma cosa ci salva dalla società?
Manlio Sgalambro   Tratta da: Dell'indifferenza in materia di società - Adelphi 

La politica è la tutela dei minorati.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Dell'indifferenza in materia di società - Adelphi 

Che io debba essere governato: ecco da dove inizia lo scandalo della politica.
Manlio Sgalambro   Tratta da: Dell'indifferenza in materia di società - Adelphi 

Il cantante deve convincere delle sue tesi. Contrariamente al filosofo, però, lui può farlo senza argomenti.
Manlio Sgalambro   

 17 frasi di 'manlio sgalambro' su 17 in archivio  (Licenza foto: AleKant - CC BY-SA 3.0 foto modificata)


Mary
Wollstonecraft
Ludwig
Wittgenstein

AUTORI per Tipo

Cinema (402)
Letteratura (203)
Musica (110)
Spettacolo (109)
Politica (87)
Sport (82)
Filosofia (69)
Giornalismo (57)
Economia (53)
Religione (52)
Arte (50)
Scienze (48)
Storia (40)
Varie (19)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook