Foto di renato brunetta
Frasi di Renato Brunetta
La scheda di Renato Brunetta
Politico, economista, accademico
Nascita: Venezia il 26/5/1950+ Età e Segno
Figlio di un venditore ambulante, Renato Brunetta nasce e cresce a Venezia. Consegue la laurea in Scienze politiche ed economiche presso l’Università di Padova, iniziando così la carriera accademica, diviene poi professore presso l’istituto universitario di Venezia e quindi ordinario presso l’università di Tor Vergata. Si appassiona alla politica negli anni 80 e diviene consigliere economico del Ministero del Lavoro sotto i governi Amato, Craxi e Ciampi, diventando anche bersaglio del terrorismo di sinistra, tanto da vivere sotto scorta per alcuni anni a seguito delle minacce ricevute dalle Brigate Rosse. Dopo aver lavorato presso l’OCSE dal 1985 al 1989, nel 1999 viene eletto europarlamentare di Forza Italia, successivamente entra nel PDL e dal 2008 al 2011 ricopre il ruolo di ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, divenendo un paladino della lotta all’inefficienza del sistema pubblico, redigendo anche il famoso decreto legge 112 del 2008, soprannominato anti-fannulloni. In seguito con la legge 15/2009 che porta il suo nome, punta a innovare la PA introducendo sistemi per semplificare la contrattazione ed incentivare la produttività dei dipendenti. Editorialista per alcuni quotidiani di rilievo nazione, Renato Brunetta si è distinto anche per le numerose pubblicazioni in materia di industria, lavoro ed economia.
Condividi su Facebook
La più letta di “Renato brunetta”
Sono orgoglioso di essere figlio di gente povera. Figlio della Venezia popolare. Andavo a lavorare con mio padre, venditore ambulante di gondole in plastica nera. E lì, sui marciapiedi di Cannaregio, ho imparato tutto. Il lavoro, il sacrificio. Vivevamo in nove in novanta metri quadri, con i miei due fratelli, mia zia vedova e i suoi tre figli. E comunque a casa mia non c'era un libro. Cominciai a studiare il greco di notte, di nascosto. Così ho dato l'esame per passare al Foscarini. Il figlio dell'ambulante, il piccolino, al liceo dei siori. Alla maturità fui il primo della classe.
Renato Brunetta  

Il processo Ruby ha denigrato, lo dico in maniera esplicita, Berlusconi e l'Italia come paese. Era un processo da non fare, migliaia di intercettazioni, costi enormi, si è indagato un presidente del Consiglio, si sono indagati e infamati i suoi ospiti privati, e dopo 5 anni si è verificato che secondo giustizia che non c'è stato alcun reato.
(Dopo l'assoluzione definitiva di Berlusconi in cassazione a Marzo 2015)
Renato Brunetta   Inserita: 11/03/2015

Si esce dalla crisi con una maggiore qualità della burocrazia e con una politica che, se si sa imporre, apre e chiude i concerti tra ministeri quando decide lei. Se non accade la colpa è della presidenza del Consiglio e dei ministri non adeguati al ruolo.
Renato Brunetta   Inserita: 22/08/2014 Tratta da: ilgiornale.it - 19/03/2014

Berlusconi non ha successori. Berlusconi succede a se stesso. Non è mica uno che si fa rottamare e che poi si fa recuperare come D’Alema. B. è un marchio di successo e deve essere presente nel simbolo delle elezioni europee, mai mollare un brand di successo, come la Cola-Cola.
Renato Brunetta   Inserita: 19/03/2014 Tratta da: Conferenza stampa del 19/03/2014

Le donne sono una delle cose più belle della vita. A me piacciono eleganti, intelligenti, non dominatrici e concorrenti, accetto la sfida alla pari.
Renato Brunetta   Inserita: 14/03/2014

Non farò mai il ministro del tesoro in Italia. Sono troppo libero, non sono massone né faccio parte dell'Opus Dei o di altri poteri forti.
Renato Brunetta   Inserita: 22/10/2013

Volevo vincere il Premio Nobel per l'Economia. Ero sulla strada giusta, ma ha prevalso il mio amore per la politica, ed il Premio Nobel non lo vincerò più.
Renato Brunetta   

Nel centrodestra c’è una gran parte di centro nuovi alla politica, e una parte minoritaria della destra storica. Il vecchio centrosinistra della prima Repubblica è stato incarnato da Berlusconi, mentre l’attuale centrosinistra è il sinistra-centro dell’epoca.
Renato Brunetta   Tratta da: Che tempo che fa - Rai 3 

Basta con la retorica sul lavoro. Ci vuole concretezza. Ogni tanto c’è una madre che si lamenta con me perché suo figlio non trova lavoro, ma quando le dico: ‘Bene, allora domani mattina alle 5 vada ai mercati generali a scaricare le cassette’, lei risponde sempre ‘eh no!’.
Renato Brunetta   Tratta da: Otto e Mezzo - La 7 

Stabilire che l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro non significa assolutamente nulla.
Renato Brunetta   

 10 frasi di 'renato brunetta' su 10 in archivio  (Licenza foto: CC BY - Presidenza della Repubblica)


Richard
Nixon
Pietro
Grasso

Ricerca
Parola, Autore, Film..

AUTORI per Tipo

Cinema (373)
Letteratura (192)
Musica (105)
Spettacolo (105)
Politica (86)
Sport (80)
Filosofia (69)
Economia (52)
Religione (52)
Arte (50)
Giornalismo (50)
Scienze (48)
Storia (40)
Varie (17)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook