Foto di sergio castellitto
Frasi di Sergio Castellitto
La scheda di Sergio Castellitto
Attore, regista e sceneggiatore
Nascita: Roma il 18/8/1953+ Età e Segno
Pur non avendo terminato il percorso di studi all'Accademia di Arte Drammatica, negli anni '80 esordisce a teatro portando in scena prima la commedia “Candelaio”, poi l'opera tedesca “Girotondo”. Mette al mondo quattro figli con la scrittrice Margaret Mazzantini incontrata sul set dell'opera drammatica “Tre sorelle” e sposata nell'87. Si distingue nella commedia “A piedi nudi nel parco” e poi dal '96 fa il suo ingresso a teatro in qualità di regista prima con “Manola” poi con “Zorro”, di cui è anche interprete. Gli anni '80 lo premiano anche al cinema: dopo aver recitato come comparsa, la sua popolarità decolla grazie ai ruoli nelle commedie “Piccoli equivoci”, “Stasera a casa di Alice” ma anche per i più impegnati “La carne” e “L'ora di religione”. Mentre recita in alcune fortunate serie televisive collabora alla sceneggiatura di “Sembra morto...ma è solo svenuto” e realizza quella del film tratto dal libro scritto da sua moglie, “Non ti muovere”, per cui ottiene un David di Donatello. Recita ne “Le cronache di Narnia: il principe Caspian”, “Caterina va in città”, “Il grande cocomero” – che gli vale un David, un Golden e un Ciak come miglior attore – e “Alza la testa” che pure nel 2009 lo incorona miglior protagonista.
Film con Sergio Castellitto:
Film diretti da Sergio Castellitto:
Venuto al mondoFortunataNessuno si salva da solo
Condividi su Facebook
La più letta di “Sergio castellitto”
Fortunato: “Io lo so come ti senti: uno all'andata ha tutta la fatica del viaggio che deve ancora fare e al ritorno...al ritorno ha la nostalgia! E' normale, ti devi abituare. Anche perchè dal prossimo anno questo viaggio lo fai da solo.”
Marcello: “Senti Fortunato, l'anno prossimo questo viaggio non lo fa più nessuno, né io né te. Lo sai perchè? Perchè sono un poliziotto.”
Italians  Sergio Castellitto  

Sergio Castellitto nel ruolo di...
Oscar: "Ho preso una decisione che è quella di...volerti aiutare!"

Rocco Papaleo nel ruolo di...
Armando: "E che cosa ci guadagnerei io?"

Oscar: "Un risarcimento..."
La buca  Sergio Castellitto   Inserita: 29/09/2014

Io guardo Margaret esattamente come la prima volta. (Riferita a sua moglie)
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

Ho terrore della noia… L’unico luogo dove mi piace sentirmi annoiato, nel senso di sentirmi sicuro, è il mio matrimonio. Ma anche lì ci rimettiamo in gioco ogni giorno.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

Anche l’esperienza è una brutta bestia, rischi di costruire il monumento a te stesso.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

Anche il talento non dura se non l’innaffi ogni giorno.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

Comunque io ho più rispetto dell’autorità femminile, che di quella maschile. Le donne hanno una saggezza mista a emotività che noi non abbiamo. Sono calde e forti.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

La verità è che il set è un postaccio, un circo dove la democrazia è relativa. Perché il film è fatto da tanti, ma alla fine governa uno solo: il regista.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

La vanità non mi piace e ho imparato a tenerla lontana, come tutte le cose che non mi fanno stare bene con me stesso.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

Io mi sento uno che ha cercato di fare certe cose, ne ha fatte altre, ha inseguito un sogno, l’ha realizzato.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

Da bambino volevo fare il pilota di aerei. Era l’unico sogno che mi permettevo. Oppure l’astronauta, come la maggior parte dei miei amici e compagni.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

I consigli non li ho mai sopportati.
Sergio Castellitto   Tratta da: Oggi - 22/07/2013 

La mia definizione di premio è: riconoscimento gratificante di cui dimenticarsi presto.
Sergio Castellitto   

Non sto molto appresso ai premi.
Sergio Castellitto   

Spesso dentro i (ruoli) cattivi ci sono un’intelligenza e un’acutezza che fanno la differenza.
Sergio Castellitto   

Ho cominciato a recitare per farmi notare, per colmare una sorta di disagio esistenziale. Poi non sono più riuscito a smettere.
Sergio Castellitto   

Il lavoro di attore è un mestiere privilegiato che va pagato con la coerenza.
Sergio Castellitto   

Giuliano: “Ha partorito a Sarajevo? Ha avuto un bel coraggio... Scusi ma il padre del bambino?”
Gemma: “Ha perso il passaporto.”
Giuliano: “Come si chiama?”
Gemma: “Pietro.”
Giuliano: “No, lei.”
Gemma: “Ehi, è bello questo bambino...le assomiglia. I maschi assomigliano alle madri.”
Venuto al mondo  Sergio Castellitto   

Fortunato: “C'ha l'età mia e pare mi nonno. Qui la gente invecchia molto veloce.”
Marcello: “Ma i poveracci invecchiano sempre prima dei ricchi”
Fortunato: “Perchè ti sembro ricco io?”
Marcello: “Vabbè, in confronto a lui...!Guarda dove siamo...”
Fortunato: “Mah, a me sembra che io nel mondo mio son molto più disgraziato di lui nel mondo suo.”
Italians  Sergio Castellitto   

 19 frasi di 'sergio castellitto' su 19 in archivio  (Licenza foto: Nicolas Genin - CC BY-SA 2.0 foto modificata)


Sergio
Martino
Serena
Rossi

AUTORI per Tipo

Cinema (402)
Letteratura (203)
Musica (110)
Spettacolo (109)
Politica (87)
Sport (82)
Filosofia (69)
Giornalismo (57)
Economia (53)
Religione (52)
Arte (50)
Scienze (48)
Storia (40)
Varie (19)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook