Foto di fabio caressa
Frasi di Fabio Caressa
La scheda di Fabio Caressa
Giornalista, conduttore e commentatore televisivo
Nascita: Roma (Lazio) il 18/4/1967+ Età e Segno
Esordisce in televisione nel 1986 sul calane romano Canale 66 dove conduce la trasmissione calcistica “Golmania”, dopo cui prosegue per quattro anni alla guida del telegiornale sportivo di TeleRoma 56. Si laurea in scienze politiche e poi continua gli studi di comunicazione e linguistici tra California e Spagna. Dopo aver curato la produzione del film sui campionati mondiali del 1990, si trasferisce a Milano per lavorare come praticante per Tele+, emittente di cui nel '94 è giornalista professionista. Vince il premio Hot Bird TV per “+Gol Mondial”, trasmissione di cui è autore e conduttore, diventata poi “Mondo Gol” e trasmessa da Sky Sport, testata di cui dal 2013 è condirettore. Commenta le competizioni calcistiche e di poker nazionali e internazionali, collabora con “La Gazzetta dello Sport” e altre importanti testate sportive, nel 2010 guida il programma “Com'è fatto il calcio” e nel 2012 fa la telecronaca alle gare olimpiche di nuoto. La sua voce, insieme a quella del collega Beppe Bergomi, commenta le partite dei videogames “FIFA World Cup”, dal 2006 al 2013, e “PES 2015”. Sposato con la conduttrice Benedetta Parodi, è autore del libro “Andiamo a Berlino” e del documentario “Buongiorno Afghanistan”.
Condividi su Facebook
La più letta di “Fabio caressa”
Uno il proprio destino se lo scrive da solo.
Tratta da: Corriere della Sera - 20/07/2014Fabio Caressa  

Quello che a me piace del calcio è l’idea che alla fine, come nella vita, provandoci, insistendo, si possono raggiungere dei risultati insperati.Quello che a me piace del calcio è l’idea che alla fine, come nella vita, provandoci, insistendo, si possono raggiungere dei risultati insperati.
Fabio Caressa   Tratta da: Corriere della Sera - 20/07/2014 

Adani è bravissimo, è molto preparato sulle squadre e sui giocatori, ma i tempi di telecronaca che ha Bergomi non li ha nessuno.
Fabio Caressa   Tratta da: Corriere della Sera - 20/07/2014 

Il coraggio non è mai stato non avere paura, le persone coraggiose sono quelle che affrontano i loro timori e le loro incertezze, sono quelli che le ribaltano a loro vantaggio usandole per diventare ancora più forti, negli occhi dei nostri c'è forse anche un po' di timore com'è sempre quando arrivi al momento decisivo e allora... coraggio azzurri!
Fabio Caressa   

Oggi non gioca solo "il Napoli". Oggi gioca una città che si stringe attorno alla squadra, ancora una volta. Perché qui c'è voglia di vivere un sogno, una favola. Sogni, buoni sentimenti, favole, tifo, correttezza: quello che servirebbe a tutti.
Fabio Caressa   

I grandi allenatori capiscono come andrà già dentro il tunnel. Guardano gli occhi degli avversari, e quelli dei propri giocatori. Sono i secondi in cui cala il silenzio, rotto solo dal rumore attutito del pubblico che fuori già spinge, dai tacchetti sul cemento.
Fabio Caressa   

Nelle barzellette per i bambini trionfano i colmi; il colmo per un idraulico? Non capire un tubo. Qual è stasera il colmo per la Roma? Serrare le file, ritrovare i vecchi eroi, schierare le forze interne nemiche pronte ad attaccare, per vincere, per tornare ai vecchi fasti. Prepararsi alla conquista, insomma. E avere un generale più importante degli altri a difendere i nemici. Qual è il colmo della Roma stasera? Attaccare un avversario guidato da Giulio Cesare!
Fabio Caressa   

Abbiamo sofferto con loro e per loro, abbiamo cantato le loro canzoni, abbiamo visto e amato i loro film, abbiamo mangiato i loro panini e indossato i loro jeans, li abbiamo visti volare a canestro e raggiungere la luna, ma il calcio è un'altra cosa, nel calcio vogliamo comandare noi...
Fabio Caressa   

C'è un limite nella vita di uno sportivo, un muro che divide la normalità dall'eccellenza. Può essere un momento o una partita come questa, se hai la forza di superarlo puoi alzare gli occhi, guardare la luce e pensare di non avere più confini.
Fabio Caressa   

Se tutta la partita è cosi, pago anch'io il biglietto.
Fabio Caressa   

Alza la coppa, capitano! Alzala alta al cielo, capitano, perché questa è la coppa di tutti gli italiani! Perché oggi grazie a voi abbiamo vinto tutti! Alzala alta perché oggi è più bello essere italiani! (Riferita ai mondiali del 2006)
Fabio Caressa   

E che hai vinto sei a zero in Brasile contro il Brasile lo racconti ai nipoti, ai pronipoti, per generazioni e generazioni.
Fabio Caressa   

La Svizzera, a meno che non si faccia un torneo di calcetto delle banche, non può essere testa di serie.
Fabio Caressa   

Il caressismo, se c'è, è riuscire a trasferire l'emozione che si vive sul campo a casa.
Fabio Caressa   

 14 frasi di 'fabio caressa' su 14 in archivio  (Licenza foto: Mikijuve - GPL)


Ferruccio
de
Bortoli
Eugenio
Scalfari

AUTORI per Tipo

Cinema (397)
Letteratura (199)
Musica (109)
Spettacolo (108)
Politica (86)
Sport (82)
Filosofia (69)
Giornalismo (56)
Economia (52)
Religione (52)
Arte (50)
Scienze (48)
Storia (40)
Varie (19)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook