Foto di niki lauda
Frasi di Niki Lauda
La scheda di Niki Lauda
Pilota, imprenditore e dirigente sportivo
Nascita: Vienna (Austria) il 22/2/1949data morte il 20/5/2019
Nonostante il parere contrario dei suoi genitori, nel '68 il giovane e ricco Andreas Nikolaus Lauda lascia l'università e acquista la sua prima automobile. Dopo aver partecipato a una competizione di Formula Vee passa alla categoria della Formula 3 e nel '71 entra nel team inglese March Engineering di Formula 2 con cui si aggiudica il decimo posto al termine della stagione di campionato. Lo stesso anno debutta anche in Formula 1 e più tardi stipula un contratto da pilota pagante con la British Racing Motors (BRM). Dal 1974 milita nel team Ferrari ottenendo la prima vittoria in occasione del Gran Premio di Spagna, seguita dal successo mondiale dell'anno successivo alla guida di una 312 T. Ancora non totalmente guarito dal grave incidente del '76 che gli sfigura il volto, torna a in pista vincendo il Gran Premio di Sud Africa, quello d'Olanda e conseguendo il secondo titolo mondiale in casa Ferrari. Sostituito dal giovane pilota Gilles Villenueve, nel '78 passa alla scuderia Brabham con cui vince il campionato ProCar. Dopo tre anni di ritiro trascorsi a fondare la compagnia aerea “Lauda Air” – seguita dalla società “Niki” – dall'82 torna a correre in sella a una McLaren MP4/1 che lo colloca sul podio del Gran Premio di Gran Bretagna, d'Austria, d'Italia, fino alla vittoria del terzo titolo mondiale. Considerato uno dei migliori piloti della categoria, nel 1985 annuncia il suo ritiro dalle piste per dedicarsi all'attività di imprenditore, oltre che a quella di opinionista televisivo, consulente sportivo e, dal 2012, di presidente del gruppo Mercedes AMG.
Condividi su Facebook
La più letta di “Niki lauda”
Le compagnie aeree nel lungo periodo saranno sempre più in concorrenza. Per il passeggero la concorrenza fa bene, perché ogni concorrente cerca di minare l'altro.

Niki Lauda  

Non ho mai fatto programmi di vita, se non a breve. Le mie decisioni sono sempre state prese al momento. È un modo per sentirmi libero e ritagliarmi un grande spazio mentale. Mi fanno paura quelli che già sanno che cosa faranno il 22 settembre. Io sono per l’improvvisazione, per la massima flessibilità.
Niki Lauda   Inserita: 22/05/2019

Non ci interessa vincere con furbate regolamentari o politiche. Perché se le regole non consentono una competizione aperta, poi un team finisce per impigrirsi. La competizione non mi ha mai fatto paura, in tutta la mia vita. Sono nato con questo spirito. Se le regole sono scritte male, bisogna cambiarle. Per lasciare agli altri le stesse nostre possibilità.
Niki Lauda   Inserita: 21/05/2019

Una delle cose che più mi hanno fatto piacere è la lettera che mi ha inviato Sebastian Vettel, scritta di suo pugno, piena di belle parole, di considerazioni affettuose. Non me l’aspettavo, di solito i piloti non fanno queste cose, guidano e basta. Ma lui è una bella persona. Sì, ha avuto momenti difficili e di sconforto, lo sappiamo, ma sarebbe assurdo metterlo in discussione. Si riprenderà, un campione non dimentica mai come si guida. Tornerà forte come sempre e sarà ancora lui il grande rivale di Hamilton nel 2019.
Niki Lauda   Inserita: 21/05/2019

Trovare l’equilibrio sapendo che il tuo modo personale per arrivare alla felicità è spesso in conflitto con quanto desiderano tua moglie, la tua famiglia. La gente scontenta è scontrosa perché annega nella noia o non sa che cosa fare. Anche se non hai un lavoro devi impegnare il tuo tempo in cose banali, come leggere un libro. L’infelicità prospera dove mancano le passioni.
Niki Lauda   

Questa è la F1 di oggi. Uno sport dove ci si può anche toccare, fare a ruotate, combinare quel che si vuole in pista e non succede praticamente nulla. Era proprio l’approccio a questo sport ad essere diverso. Anche oggi può accadere l’imprevisto in pista, ma noi convivevamo ad ogni Gp con l’eventualità di farci male e ammazzarci. Noi salivamo in macchina con quest’idea ben chiara in testa. I piloti di oggi no. Con i progressi fatti dalla sicurezza non c’è più bisogno di correre con questo chiodo in testa. E allora cambia tutto. E’ per questo che caratterialmente è impossibile che un pilota moderno sia simile a me o a James.
Niki Lauda   

Mollare è qualcosa che un Lauda non fa.
Niki Lauda   

La Formula Uno è uno sport per ricchi, in parte è vero, ma sono i poveri i veri appassionati. Con grande spirito di sacrificio molti meccanici sono diventati grandi piloti. Chi ha passione arriva comunque, certo però i ricchi hanno più chances.
Niki Lauda   

Quando ce la fai sono tutti con te, quando perdi li hai tutti contro. In mezzo non c'è niente.
Niki Lauda   

Preferisco avere il mio piede destro che un bel viso.
Niki Lauda   

Odio le cravatte specialmente se portate con i jeans. Così porto solo jeans, per esorcizzare la cravatta.
Niki Lauda   

Al volante si, sono un computer, ma la freddezza può salvarmi la vita. La precisione e la freddezza che mi si attribuisce mi sono quindi care.
Niki Lauda   

Correre in Formula 1 significa controllare la tua auto e testare i tuoi limiti. Per questo la gente corre: per sentire la velocità, la macchina e il controllo. Ai miei tempi, se ti spingevi troppo oltre, ti ammazzavi. Dovevi trovare il giusto equilibrio, come un funambolo, per rimanere in vita. Era la precisione, non il pericolo, che mi interessava. Io ero più tecnico degli altri. Non volevo andare più veloce; volevo capire la macchina in modo da sapere esattamente come farla andare più forte
Niki Lauda   Tratta da: panorama.it - 17/09/2013 

Quando abbiamo corso in Giappone, io ero ancora primo. Quella settimana ha piovuto all’inverosimile e, a mio avviso, quando abbiamo iniziato la corsa era troppo pericoloso guidare. Così mi sono ritirato dopo il primo giro. James Hunt è arrivato terzo e ha vinto il titolo per un punto: un buon risultato per lui. Io ho avuto la fortuna di sopravvivere a quel terribile incidente e ho scelto di non mettere nuovamente a repentaglio la mia vita.
Niki Lauda   Tratta da: panorama.it - 17/09/2013 

Una curva appartiene a chi vi accede per primo.
Niki Lauda   

Pensando positivo e vivendo sempre fino in fondo tutte le esperienze, Clay Regazzoni mi ha insegnato ad amare la vita. Il gusto della vita l'ho imparato proprio da Clay, e dopo il mio incidente il suo insegnamento è stato ancora più prezioso. Perché se c'era un talento di Clay superiore agli altri questo era il suo pensare positivo.
Niki Lauda   

In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai.
Niki Lauda   

 17 frasi di 'niki lauda' su 17 in archivio  (Licenza foto: Sporti - CC-BY-SA-3.0-nl foto modificata)


Novak
Djokovic
Neymar

AUTORI per Tipo

Cinema (402)
Letteratura (203)
Musica (110)
Spettacolo (109)
Politica (87)
Sport (82)
Filosofia (69)
Giornalismo (57)
Economia (53)
Religione (52)
Arte (50)
Scienze (48)
Storia (40)
Varie (19)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook