Foto di philippe daverio
Frasi di Philippe Daverio
La scheda di Philippe Daverio
Storico dell'arte
Nascita: Mulhouse (Francia) il 17/10/1949data morte il 2/9/2020
Philippe Daverio è stato uno storico dell'arte, docente, saggista, politico e personaggio televisivo italiano con cittadinanza francese. Nato a Malhouse, in Alsazia, il 17 ottobre 1949, ha frequentato il Liceo scientifico francese e successivamente si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università Bocconi di Milano, dove hanno avuto inizio le sue numerose attività legate all'arte. Specializzato in arte italiana del XX secolo, ha dedicato i suoi studi al rilancio internazionale del Novecento e ha inaugurato diverse gallerie d'arte moderna. Nel corso della sua carriera ha fondato la casa editrice "Edizioni Philippe Daverio" e pubblicato una cinquantina di titoli, alcuni dei quali in accordo editoriale con Leonardo Mondadori. Numerose sono anche le sue pubblicazioni scientifiche e divulgative. Philippe Daverio è stato commentatore per il Corriere della Sera, Il Sole 24Ore, Avvenire, Giornale dell’Arte, Vogue, L’Architetto, National Geographic, Touring Club e QN Quotidiano Nazionale. Tra le ultime pubblicazioni a cavallo tra il 2011 e il 2015 ricordiamo il volume "Il Museo Immaginato", "Il Secolo lungo della Modernità", "Guardar lontano veder vicino", "Esercizi di curiosità e storia dell’arte", "Il secolo spezzato delle avanguardie", "La buona strada" e infine "L’arte in Tavola" e "Il gioco della pittura". Negli ultimi tempi si era occupato anche di una rubrica d’arte per Rai5. E' morto a Milano il 2 settembre 2020, a causa di un tumore.
Condividi su Facebook
La più letta di “Philippe daverio”
La curiosità sarà anche un difetto e l’ozio un vizio, ma i due elementi, combinati insieme, sono un utile strumento di sopravvivenza.
Philippe Daverio  

La visione del futuro è più cupa: oggi è più difficile essere un sognatore, non c’è la speranza di costruire un futuro migliore.
Philippe Daverio   Inserita: 04/09/2020 Tratta da: Intervista del 2013 - Architetti.com

Il rischio che la nostra società collassi è molto elevato. Nondimeno mi immagino che l’umanità possa cavarsela. Il problema è quella bottiglia di plastica che vedete sul tavolo: per arrivare fino a qui ha consumato più petrolio di quello consumato per allestire tutto il resto del rinfresco.
Philippe Daverio   Inserita: 02/09/2020 Tratta da: Intervista del 2008 al Corriere Vicentino

Io non sono dottore perché non mi sono laureato, ero iscritto alla Bocconi nel 1968-1969, in quegli anni si andava all'università per studiare e non per laurearsi.
Philippe Daverio   

È l’essere umano, nella sua essenza ontologica, a essere irrimediabilmente complicato e proprio per questo motivo così curiosamente creativo e degno di nota.
Philippe Daverio   

Il lavoro generava danaro ben più della guerra e il denaro accumulato generava nuovo lavoro, con il sudore della fronte invece che con il rumore delle armi. Stava nascendo il capitalismo e la sua diversa etica.
Philippe Daverio   

Da rozzo alsaziano rimasi impressionato dalla raffinata Milano anni ‘50, con i camerieri in guanti bianchi. Sono diventato milanese a 16 anni e senza rimpianti. Nei vent’anni successivi, mentre la Francia arretrava, l’Italia è avanzata. A Parigi si vive peggio, rispetto a 30 anni fa; a Milano, Torino e Genova si vive molto meglio
Philippe Daverio   Tratta da: Uno straniero in Italia del 13/05/2018 

Lo sanno tutti. Andò così: Cavour convinse la marchesa Giulia di Barolo a produrre un vino forte, secco, à la francaise, al posto di quello dolce e liquoroso che usava allora. Poi Cavour si è detto che, fatto il Barolo, occorreva trovare il cliente, e ha unificato l’Italia per poterlo commerciare.
Philippe Daverio   Tratta da: Uno straniero in Italia del 13/05/2018 

Il problema sta nel fatto che si confonde il design con lo stilismo. Lo stilismo è un disegno riadattato e trasformato in prodotto di moda per essere venduto; il design è il prodotto di una possibile utopia, cioè attraverso l’oggetto ci si immagina di poter vivere in un altro modo. Lo stilismo è visto come design e questo è sbagliato. Gli oggetti prendono forma e superano il tempo se mostrano una visione differente. La Barcellona di Mies Van Der Rohe è sopravvissuta perché è il segno estetico di un sogno di una modernità possibile; gli oggetti durano per questo, perché hanno un contenuto. Questo è design.
Philippe Daverio   Tratta da: Intervista del 2013 - Architetti.com 

 9 frasi di 'philippe daverio' su 9 in archivio  (Licenza foto: Mariofazzi - CC BY-SA 4.0 foto modificata)


Philippe
Petit
Paul
Klee

AUTORI per Tipo

Cinema (467)
Letteratura (227)
Musica (119)
Spettacolo (119)
Politica (93)
Sport (86)
Filosofia (70)
Giornalismo (65)
Economia (56)
Religione (52)
Arte (51)
Scienze (51)
Storia (41)
Varie (20)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster | Privacy | Cont@tti
Trovaci su Facebook