Frasi sul lavoro
Lavoro
Frasi sul lavoro
Pagina 9/38
Il lavoro generava danaro ben più della guerra e il denaro accumulato generava nuovo lavoro, con il sudore della fronte invece che con il rumore delle armi. Stava nascendo il capitalismo e la sua diversa etica.
Philippe Daverio   

Reggio Calabria è il regno dove è cominciata la favola della mia vita: la sartoria di mia madre, la boutique d'Alta Moda. Il luogo dove, da piccolo, cominciai ad apprezzare l'Iliade, l'Odissea, l'Eneide, dove ho cominciato a respirare l'arte della Magna Grecia.
Gianni Versace   

A Reggio mi occupavo della sartoria e della boutique di mia madre, che spesso sentivo più felice per i modelli che realizzavo che per i soldi che entravano in casa.
Gianni Versace   Tratta da: ^Gianni Versace 

Le buche romane sono un'eccellenza, sono anni che ci lavoriamo per averle così..
Maurizio Battista   

Io comunico con il mio pubblico perché per me son tutti colleghi: la barista, la parrucchiera, il poliziotto. Il pubblico è come me, è come se ogni persona seduta a guardarmi fosse un mio collega.
Maurizio Battista   

Se a un colloquio di lavoro ti si presenta uno bello, ben vestito, abbronzato, sei subito ben disposto. Se viene uno su una sedia a rotelle, sei molto diffidente. La grande sfida è lavorare perché ci si concentri sulle persone e quello che hanno da offrire.
Alex Zanardi   

Era l’inizio degli Anni Cinquanta e andammo in Germania, perché avevo pensato che il mercato del cioccolato dovesse guardare a Nord, dove lo consumano tutto l’anno.
Michele Ferrero   

Il mio segreto? Fare sempre diverso dagli altri, avere fede, tenere duro e mettere ogni giorno al centro la Valeria.
Michele Ferrero   Tratta da: La Stampa del 15-02-2015 

La mia unica preoccupazione è che l'azienda sia sempre più solida e forte per garantire a tutti coloro che ci lavorano un posto sicuro.
Michele Ferrero   

Quando si sperimenta si incontrano sempre difficoltà, bisogna scontrarsi con lo scetticismo iniziale, ma con forza e tenacia si può riuscire a raggiungere il risultato. All'inizio io ero uno sperimentatore e mi sono impegnato molto per farmi conoscere e per permettere alle persone di capire il mio lavoro e apprezzarlo. Per questo motivo ci tengo tantissimo a condividere i dettagli di tutto ciò che creo, perché solo conoscendo si può davvero cogliere il valore delle cose.
Enzo Miccio   

Certe volte mi chiedo quanto sia fortunata la gente a fare un lavoro normale. A me mancano, i lavori normali, mi piacciono. Ho fatto la cameriera, soprattutto. Da subito ho cominciato a lavorare con la musica, però mi sono pagata Manuale facendo pasticcini. Per quanto fossi frustrata dalla maleducazione degli altri, allo stesso tempo mi divertiva. Io sono una persona creativa nel senso reale del termine, qualsiasi cosa che si crei mi piace. Vale per la musica, per la scrittura del romanzo, poi dipingo, sono anche sarta, perché sono figlia di una sarta: mi piace vedere il risultato. Se facessi il muratore sarei comunque felice. Basta avere l’idea del progetto.
Levante   

Non ho mai avuto un abbraccio da mio padre, era sempre fuori per lavoro, ha preferito inseguire la carriera e di questo non gliene faccio una colpa perché come si dice "portava la pagnotta a casa". Pochi abbracci da mia madre. Mio padre non ha mai voluto o saputo dimostrare il suo amore, non lo sa esprimere, una volta mi disse "ma cosa vuoi? Io non ne sono capace".
Francesca Manzini   

Ho deciso di fare lo scrittore quando hanno cominciato a pagarmi per scrivere. Prima di quel momento, la scrittura era una passione e io ero iscritto all'università (giurisprudenza), avevo 24 anni e non sapevo ancora cosa sarebbe stato della mia vita. Neanche ora lo so, a dire il vero, però almeno ho la certezza che la scrittura è diventato, per fortuna, il mio mestiere. Che poi abbia sempre avuto una passione per la scrittura, certo, fin dalle elementari. Certe cose ti scelgono loro, mica le scegli tu.
Marco Marsullo   

Non siamo un programma di sola cronaca ma che nel tempo è stato capace di raccontare l’Italia reale a un pubblico che spesso riconosce nella vicenda trattata qualcosa che potrebbe riguardarlo o che riguarda il suo vicino. E quello che si vede a casa tutti i mercoledì, in prima serata fino a mezzanotte, è solo una parte del lavoro che, sette giorni su sette, con turni anche massacranti, portiamo avanti con una redazione (una ventina di persone tra interni e inviati) composta da professionisti e persone sensibili ad ogni singolo caso, ad ogni storia umana che scoviamo o che ci viene segnalata. [Parla di "Chi l'ha visto?"]
Federica Sciarelli   

La donna ha sempre avuto qualcosa in più; ora però ne è consapevole. Un tempo i posti migliori erano riservati agli uomini, anche nelle attività considerate da donna. C’erano molte sarte e molte cuoche; ma i grandi stilisti e i grandi chef erano soprattutto maschi. Oggi non c’è categoria, mestiere, contesto sociale in cui le donne non emergano. Le mogli si realizzavano attraverso il successo dei mariti, e si diceva che dietro ogni grande uomo ci fosse sempre una grande donna. Una frase che oggi si può ribaltare: dietro una grande donna a volte c’è un grande uomo; più spesso ci sono talento, sacrifici, lavoro.
Aldo Cazzullo   Tratta da: Corriere - 19/09/2016 

Il meglio d'Italia sono i ragazzi che non piagnucolano, si mettono in gioco, vanno all'estero, imparano altre lingue, studiano, vincono borse di studio, lavorano.
Aldo Cazzullo   

Il cinema non ha bisogno della grande idea, degli amori infiammati, degli sdegni: ti impone un solo obbligo quotidiano, quello di fare.
Federico Fellini   

Quando non ti prendi cura anche della vita privata, succede che ti ritrovi a frequentare solo le persone con cui lavori.
Coez   

Come appari in una foto sembra valere più della musica che fai, ma io cerco di ricordare a me stessa che faccio la musicista. "Faccio" e non "sono": il mestiere si fa, non si è. L'ho appena imparato.
Francesca Michielin   Tratta da: Grazia - 16/02/2018 

Lavoriamo tutti molto duramente perché sappiamo che le persone pensano che siamo belli e basta. So che in molti sono cinici su quello che accadrà in futuro. Non sono preoccupato di diventare una star, ma mi innervosisco quando la gente ne parla come se fosse già accaduto. [Riferito a "Beverly Hills 90210"]
Luke Perry   Tratta da: Rolling Stones - 20/02/1992 

 Frasi dalla n° 161 al n° 180 di 'Lavoro' su 748 Totali


Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster | Privacy | Cont@tti
Trovaci su Facebook