Foto di marco simoncelli
Frasi di Marco Simoncelli
La scheda di Marco Simoncelli
Pilota motociclistico
Nascita: Cattolica il 20/1/1987data morte il 23/10/2011
Cresce nella città emiliana di Coriano dove, ancora bambino, corre già in sella alle minimoto. Passati cinque anni dalle prime esperienze sportive, il dodicenne Simoncelli si aggiudica già il titolo di campione italiano della categoria. A quattordici anni passa alla classe 125 GP, portando a casa il titolo europeo nel 2002 e proponendosi poco dopo al Motomondiale con il team Aprilia che, nel 2005, cambierà il suo nome in Nocable.it Race. Il 2006 è un anno di nuovi cambiamenti per il campioncino emiliano che passa alla classe 250 pilotando una Gilera RSV, ma è l'anno successivo a riservargli le sorprese migliori: in Malesia, appena ventunenne, si aggiudica il titolo di campione del mondo e vince anche a Valencia, totalizzando 281 punti durante l'intera stagione. Approda alle classe MotoGP nel 2010, seguito dal team San Carlo Honda Gresini e alla guida di una RC212V, affiancato dal compagno di squadra Marco Melandri. In occasione del Gran Premio del 2011 disputato in Repubblica Ceca, SuperSic, così soprannominato dai fans, sale per la prima volta sul podio della classe MotoGP, classificandosi in terza posizione. Lo stesso anno, durante il secondo giro del Gran Premio in Malesia, la moto di Simoncelli perde aderenza e il pilota cade in pista, finendo per essere travolto dalla corsa dei compagni appena dietro di lui. Muore così, a soli ventiquattro anni, uno tra i campioni del motociclismo più amati di sempre.
Condividi su Facebook
La più letta di “Marco simoncelli”
Si vive di più andando 5 minuti al massimo su una moto come questa, di quanto non faccia certa gente in una vita intera.
Tratta da: Corriere dello Sport - 23/10/2011Marco Simoncelli  

 Dare il meglio

Marco Simoncelli   Inserita: 23/10/2014

Ho deciso di prendere quella per la moto, perché volevo andare in giro con una moto più grossa di un 125 per strada. Ero tutto contento con la mia patente nuova. Dopo due giorni me l'hanno ritirata.
Marco Simoncelli   Inserita: 25/03/2014 Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011

Se il bambino vuole trascorrere sulla moto tutto il suo tempo, anche rinunciando ad altre cose, allora penso che valga la pena incoraggiarlo. Certo, bisogna mettere in conto che è un sacrificio per tutti. Ma quando arrivano le prime vittorie a 140 all'ora (così si va a 11 anni!), ci si dimentica di tutto: la stanchezza, gli spostamenti, le rinunce non contano più, neanche per le mamme. E tu sei così felice che vuoi solo continuare a fare la cosa per cui ti senti nato: correre!
Marco Simoncelli   Tratta da: cheforte.it 

Ai miei devo tutto. Se non mi avessero incoraggiato e sostenuto, non sarei arrivato dove sono ora. Il mio è uno sport molto costoso: ti devi pagare le trasferte (anche tutti i weekend), le moto, l’attrezzatura. Ricordo perfettamente i periodi difficili che ha vissuto la mia famiglia. Quando sono passato alla 125, per esempio, per noi è stato un momento molto duro. Stavamo per vendere la casa, pur di pagare la mie trasferte. E mio papà ha rischiato grosso sul lavoro, perché il suo unico pensiero era cercare gli sponsor per me.
Marco Simoncelli   Tratta da: cheforte.it 

Mi piaceva tutto: calcio, basket, atletica. Però il mio cuore era tutto per i motori. Così, pian piano, ho mollato il resto e mi sono concentrato sulle gare.
Marco Simoncelli   Tratta da: cheforte.it 

A 15 anni appena mi davano qualcosa andavo a tutto gas. Poi dopo mi sono dato una regolata.
Marco Simoncelli   Tratta da: linkiesta.it 

Per sfinimento me li sono lasciati crescere. Tanto non ho bisogno di un parrucchiere: me li cura mia zia. Ma che caldo, e che fatica incastrarli nel casco! Il vantaggio è che già sono alto e mi regalano altri quattro centimetri. (Riferita ai suoi capelli)
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Anche quest'anno ho rinnovato il contratto con la fidanzata Kate!
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Il mio sogno, da quando ancora non camminavo, è uno solo: andare forte sulle moto grosse.
Marco Simoncelli   

La piada è il mio portafortuna, non può mancare mai: la compro precotta e me la cucino nel camper.
Marco Simoncelli   

Praticamente boh, avevo 14 anni, e andavo con lo scooterone del mio babbo su e giù per la stradina di casa. E mia mamma che faceva: "Va piano, st'attento che arriva la zia su, st'attento ad andar giù" (...) Io andavo giù a tutto gas. È arrivata la zia... Ho visto la sagoma bianca con la scritta rossa Opel comparire. Ho avuto la prontezza di riflessi di prenderla appieno.
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Dalle cose che dici ho visto che l'hai letto il mio libro. Neanch'io l'ho letto così tanto.
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Io vedo anche alcuni miei amici che magari capito finito il liceo, non sanno nemmeno loro che cosa fare, se andare all'università, se lavorare. Secondo me una cosa che aiuta a vivere in modo comunque più coraggioso è avere un obiettivo. Che sia di qualsiasi tipo, di sport o di lavoro. Però se te hai nella testa un obiettivo, un qualcosa che devi raggiungere, secondo me ti aiuta ad andare avanti senza paura.
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Tempo fa sono andato ad allenarmi su una pista da cross. All'ingresso il custode mi riconosce, sorride e inizia a tempestarmi di domande: "Ma lei è Simoncelli? Il pilota famoso? Quello che corre in MotoGP?". Rispondo tutto fiero: "Già, sono proprio io". E lui: "Trenta euro!"
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Per essere forti e essere vincenti, bisogna arrivare a prendere la bandiera a schiaffi.
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Mi stavo allenando nel cross quando mi si avvicina un tipo, mi fa un sacco di domande, mi presenta anche il figlio e poi, un attimo prima di andarsene, mi dice: "Comunque Dovizioso va più forte!"
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Adesso se mi sveglio presto tipo queste mattine che c'ho il fuso orario, ancora mi butto nel lettone dei miei, mi piace da matti.
Marco Simoncelli   Tratta da: Gazzetta dello Sport - 24/10/2011 

Per favore, non mi chiedere dei capelli eh? Non so perché li porto così. Ma non li taglio: sono più famosi di me.
Marco Simoncelli   

 19 frasi di 'marco simoncelli' su 19 in archivio  (Licenza foto: motoracereports - CC BY 3.0 foto modificata)


Mario
Balotelli
Marco
Pantani

Ricerca
Parola, Autore, Film..

AUTORI per Tipo

Cinema (370)
Letteratura (190)
Musica (104)
Spettacolo (103)
Politica (86)
Sport (79)
Filosofia (69)
Economia (52)
Religione (52)
Arte (50)
Giornalismo (48)
Scienze (48)
Storia (40)
Varie (17)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook