Frasi sull'educazione
Educazione
Frasi sull'educazione
Massime, citazioni e pensieri sul modo di educare i figli e i comportamenti che ci si aspetta siano tenuti in determinate circostanze
Condividi su Facebook
La saggezza del padre è il più grande ammaestramento per i figli.
Democrito   Inserita: 18/03/2019

In certe occasioni per rimanere educati è meglio non rispondere.
Massimo Giletti   Inserita: 31/01/2018 Tratta da: Corriere della sera - 02/08/2017

Quante volte pensano che tu non ti accorga di niente e invece sei solo educato.
Ginevra Cardinaletti   Inserita: 22/01/2018

Ho un'idea dell'educazione che non è legata al limite, alla negazione delle cose, ma sempre alla discussione, allo scambio di opinioni. Mi sembra già un successo quando i miei figli si confidano. Non potrò mai limitarli. Probabilmente ho anch'io i miei limiti di madre.
Isabella Ferrari   Inserita: 02/12/2017

Mi sento di sostenere l'adozione, non solo per le coppie, ma per chiunque possa dare una casa e una buona educazione ad un bambino che ne ha bisogno.
Costantino della Gherardesca   Inserita: 10/07/2016 Tratta da: gqitalia.it 08/04/2015

Noto con dispiacere come si insista sul fatto che le carenze educative siano alla base della ancora debole creazione di posti di lavoro, della stagnazione dei salari e dell’aumento delle disuguaglianze, ma non ci sono prove.
Paul Krugman   Inserita: 31/05/2016

Se tu non educhi una persona al suono, al canto, alla pittura, non puoi pretendere che sia interessata all'arte. È una questione di sensibilità, che la scuola dovrebbe insegnare.
Gianroberto Casaleggio   Inserita: 12/04/2016

Devo dire che l'esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. C'è Auschwitz, quindi non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.
Arrigo Levi   

I padri non si giudicano. Si amano o si odiano. Il mio l'ho profondamente amato. Era un uomo antiquato. Amava l'arte e la natura e ha avuto una forte influenza sulla mia educazione giovanile
Giulia Maria Crespi   Tratta da: Intervista a Repubblica del 02/2015 

Certe volte mi chiedo quanto sia fortunata la gente a fare un lavoro normale. A me mancano, i lavori normali, mi piacciono. Ho fatto la cameriera, soprattutto. Da subito ho cominciato a lavorare con la musica, però mi sono pagata Manuale facendo pasticcini. Per quanto fossi frustrata dalla maleducazione degli altri, allo stesso tempo mi divertiva. Io sono una persona creativa nel senso reale del termine, qualsiasi cosa che si crei mi piace. Vale per la musica, per la scrittura del romanzo, poi dipingo, sono anche sarta, perché sono figlia di una sarta: mi piace vedere il risultato. Se facessi il muratore sarei comunque felice. Basta avere l’idea del progetto.
Levante   

Sono sempre stata convinta che l'educazione cattolica abbia ancora un ruolo fondamentale nel fornire chiavi di lettura al nostro mondo, e anche quando crescendo molti abbandonano le convinzioni di fede o quando non le hanno mai avute, quell'imprinting culturale non viene meno, anzi continua a condizionare il nostro stare insieme da uomini e donne con tanta più efficacia quanto meno viene compreso e criticato. In Italia le persone che ricevono questo tipo di educazione continuano a essere la schiacciante maggioranza, e quelli che non la ricevono comunque la assorbono. Quindi nessuno può considerarne irrilevanti gli effetti o evitare di fare i conti con le sue conseguenze sulla vita di tutti e di tutte.
Michela Murgia   Tratta da: Ave Mary - Einaudi 

L’unica utopia praticabile è quella che investe su cambiamenti sostanziali anche lontani nel tempo, è la lotta per rendere accessibile a tutti la strumentazione pedagogica che consente di imparare a leggere la realtà, a vedere come ti frega chi ti frega, avrebbe detto Don Milani. È questa la sfida della mia generazione. Dobbiamo farci carico di essere insegnanti, noi ultimi di un mondo e primi di un altro. Ci dobbiamo investire di un ruolo che peraltro è bivalente. Per me infatti non ci sono stati maestri migliori dei ragazzi a cui m’è capitato di insegnare qualcosa. Il circuito didattico è il più virtuoso che esista, a patto che chi insegna cerchi di mantenersi il meno dogmatico e apodittico possibile.
Lino Guanciale   

Certo che andrò a votare. L’ho sempre fatto e spero vivamente di continuarlo a fare. Rispetto chi decide di astenersi dall'esercizio di un suo diritto, ma non accetto l’idea che chi invece vada a votare sia in qualche modo partigiano. L'asetticità, l'obiettività del giornalismo è una bufala. Ognuno di noi ha un'educazione, una cultura, un partito culturale di provenienza. Cerchiamo di tenerlo a bada, ma è dentro di noi.
Nicola Porro   

Se tuo padre e tua madre non ti hanno mai detto un no da quando sei nato, il primo no che ti dice un esterno non lo accetti. L'educazione è una fatica che nessuno è più disposto a fare: coinvolge i genitori, i nonni, gli educatori, anche quelli fuori scuola a incominciare dall'ambito sportivo. Tutto questo ha una ricaduta drammatica: è una generazione che non conosce più i sogni perché non sono state insegnate le passioni. A forza di dire di sì tutto diventa grigio, si perdono i colori. Tutto è anticipato rispetto a ieri.
Paolo Crepet   Tratta da: Il Gazzettino - 26/02/2018 

Il coraggio di educare, di cui si sente un bisogno così grande, risiede proprio nella capacità di togliere, non di aggiungere.
Paolo Crepet   

I bambini ci stanno educando e non lo sappiamo
Raffaele Morelli   Tratta da: Crescere senza educarli- Mondadori 

 Frasi dalla n° 1 al n° 16 di 'Educazione' su 16 Totali


Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster | Privacy | Cont@tti
Trovaci su Facebook