×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Indovinelli
Rompicapo
Poesie
Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti ⇐  Chiudi menù
© Adv Solutions SRL (2005-2021)
Se potessi mi riempirei la casa di tutti gli animali possibili. Farei ogni sforzo non solo per osservarli, ma anche per entrare in comunicazione con loro. Non farei questo in vista di un traguardo scientifico (non ne ho la cultura né la preparazione), ma per simpatia, e perché sono sicuro che ne trarrei uno straordinario arricchimento spirituale e una più compiuta visione del mondo. In mancanza di meglio, leggo con godimento e stupore sempre rinnovati molti libri vecchi e nuovi che parlano di animali, e mi pare di ricavarne un nutrimento vitale, indipendentemente dal loro valore letterario o scientifico. Possono anche essere pieni di bugie, come il vecchio Plinio: non ha importanza, il loro valore sta nei suggerimenti che forniscono.

La visione del futuro è più cupa: oggi è più difficile essere un sognatore, non c’è la speranza di costruire un futuro migliore.
Da: Intervista del 2013 - Architetti.com

La fantasia altro non è che memoria dilatata o composta

La fantasia tanto è più robusta quanto è più debole il raziocinio.

I giuristi non possono permettersi il lusso della fantasia

Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita.

Il periodo che precede la Pasqua è il periodo in cui la vita si muove nuovamente verso la sua pienezza e con questa sua forza, oggi così poco compresa, spinge anche noi a rinnovarci, ad abbracciare con una nuova visione lo scorrere incerto della vita.

La fantasia è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata mentre la fantasia comprende il mondo intero.

Con la proiezione 3D digitale entreremo in una nuova età del cinema. Gli spettatori vedranno qualcosa che prima dell'era del cinema digitale non è mai stato possibile tecnicamente: una stupefacente esperienza visiva che «mette il turbo» alla visione delle opere cinematografiche più grandi, imperdibili. I più importanti film d'azione, fantasy e con i migliori effetti speciali saranno presto girati in 3D.

La fantasia imita. E' lo spirito critico quello che crea.

La coscienza europea si forma e si trasmette prima di tutto sui banchi di scuola, e non a caso sono i nostri giovani i più convinti europeisti. Io stesso sono cresciuto nell'esempio e nel culto delle radici della tradizione europea i particolare grazie a mia madre, che fu insegnante di greco e latino. L'Europa è prima di tutto una visione della vita e dell'uomo. E' molto di più di un mercato o di una moneta, la nostra civiltà si è forgiata con secoli di scambi, mescolanze di pensiero, dialettica di idee, arte e scienza.

Il guaio delle fantasticherie è che arriva sempre il momento in cui bisogna cancellarle. Ed è un gran brutto momento.

Mi fa sentire felice di essere viva, il mondo è così interessante. Non lo sarebbe altrettanto se conoscessimo tutto, non ci sarebbe più spazio per la fantasia.
Da: Fiaba Anna dai capelli rossi

Un nuovo orgoglio nazionale scuoterà le nostre anime, eleverà la nostra visione e curerà le nostre divisioni.
(Discorso inaugurale della presidenza USA - 20/01/2017)

Nelle mie frasi io vado dove nessun uomo è mai andato prima.

Sicuramente i più coraggiosi sono coloro che hanno la visione più chiara di ciò che li aspetta, così della gioia come del pericolo, e tuttavia l'affrontano.

L'amore è inventare l'altro con tutta la nostra fantasia e con tutte le nostre forze, senza cedere di un millimetro alla realtà.
Da: Il silenzio dell'onda - Rizzoli

Mi è difficile parlare della mia pittura poiché è sempre nata in uno stato di allucinazione, provocato da uno choc qualunque, oggettivo o soggettivo, e del quale sono interamente irresponsabile.

Non soffocare la tua ispirazione e la tua immaginazione, non diventare lo schiavo del tuo modello.

Vedere è già di per sé un atto creativo.

Penso che nulla sia impossibile.

Niente è impossibile se si affronta con fantasia.

L'energia del rock 'n' roll è quella di abbattere il muro della fantasia.

Perché la storia della destra italiana preesiste alla stessa Alleanza Nazionale, esula dai programmi contingenti e attraversa le generazioni. E’ un’idea politica che non è nata a Fiuggi, né nell’Italia repubblicana. Certamente ha attraversato questi decenni, ma affonda le sue radici molto più in profondità: nella Grande Guerra che per prima unificò dialetti sotto un’unica bandiera, nella bella avventura di quei poeti guerrieri che chiamiamo Risorgimento. E si potrebbe andare molto più indietro, perché quella visione della vita che in Europa tutti chiamano destra e che qui in Italia chissà perché si preferisce chiamare centrodestra, ha dipinto le grandi tele del rinascimento, ha ispirato le summe teologiche e i codici cavallereschi del medioevo, ha ereditato lo spirito illuminato del diritto romano.

La fantasia è un posto dove ci piove dentro.
Da: Lezioni americane - Garzanti

Le nostre paure sono molto più numerose dei pericoli concreti che corriamo. Soffriamo molto di più per la nostra immaginazione che per la realtà.

Benedetto XVI non dimentica mai, in nessuna occasione, di rivolgere il suo pensiero benevolo ai ragazzi. Lo ringrazio perché ancora oggi ha voluto trasfonderci tutta la sua forza con un messaggio, improntato alla visione di un avvenire migliore, che sarà tale se le giovani generazioni sapranno riscoprire gli eterni valori del rispetto del prossimo e della collaborazione tra tutte le componenti della società.

L'amore cresce in base ad una visione positiva di se stesso, del mondo, della vita. Chi ama, impara a non accontentarsi di sperare che il meglio si traduca in realtà, ma si impegna e lotta perché ciò avvenga.

E ho avuto questa sensazione incredibile: che anche tu, proprio in quel preciso momento, stessi pensando a me.
Dirai che ho troppa fantasia; magari tu pensavi al teatro, o alla crisi economica, o decidevi se comprare delle tende nuove. Ma all’improvviso, nel bel mezzo di quella piccola scena di follia, mi sono reso conto che avere qualcuno, da qualche parte, che ti capisce, che ti desidera, che vede in te una versione migliore di te stesso, è il dono più incredibile di tutti. Anche se non siamo insieme, sapere di essere quell’uomo, per te, è ciò che mi permette di andare avanti.

Voglio parlare del cervello: l’emisfero destro, quello razionale, e l’emisfero sinistro, quello della fantasia. Quello che fa credere all’automobilista costretto a fermarsi al rosso che è il semaforo ad avercela con lui.

Un sogno dentro un sogno
Questo mio bacio accogli sulla fronte!
E, da te ora separandomi,
lascia che io ti dica
che non sbagli se pensi
che furono un sogno i miei giorni;
e, tuttavia, se la speranza volò via
in una notte o in un giorno,
in una visione o in nient'altro,
è forse per questo meno svanita?
Tutto quello che vediamo, quel che sembriamo
non è che un sogno dentro un sogno.
Sto nel fragore
di un lido tormentato dalla risacca,
stringo in una mano
granelli di sabbia dorata.
Soltanto pochi! E pur come scivolano via,
per le mie dita, e ricadono sul mare!
Ed io piango - io piango!
O Dio! Non potrò trattenerli con una stretta più salda?
O Dio! Mai potrò salvarne
almeno uno, dall'onda spietata?
Tutto quel che vediamo, quel che sembriamo
non è che un sogno dentro un sogno? giorno.

In un mondo così sensibile al successo economico, la creatività vince la sua battaglia con l'economia perché solo chi è capace di produrre continuamente innovazione nel processo creativo può avere successo.

Il genio non è colui che dà le risposte, ma chi pone le vere domande.
Pur di non fare i conti con la realtà preferiamo convivere con la finzione, spacciando per autentiche le ricostruzioni ritoccate o distorte su cui basiamo la nostra visione del mondo.

Troverai sollievo alle vane fantasie se compirai ogni atto della tua vita come se fosse l'ultimo.

Ciò che è creativo deve creare se stesso.

La fantasia senza il timone della ragione crea improbabili mostri: unita ad essa è la madre di ogni arte e di tutte le meraviglie che ne discendono.

L'uomo energico, l'uomo di successo, è colui che riesce, a forza di lavoro, a trasformare in realtà le sue fantasie di desiderio.

L'arte non è ciò che vedi, ma ciò che fai vedere agli altri.

Non si conosce nulla, né le persone, né gli oggetti, semplicemente perché non si può vedere mai una cosa o una persona nella sua totalità, se vedi una persona di faccia, non puoi vedere le sue spalle, hai una visione sempre parziale, approssimativa di tutto.

È soltanto la visione critica che può mitigare il processo non ostacolato dell'automatismo.

La crisi è nata dalla diversità di visione sui conflitti internazionali. Non c’è stata una sola Europa politica e civile. Un patto è saltato e l’euro non basta più. È come se un matrimonio si fondasse sullo stipendio degli sposi: cosa unisce gli spiriti? Sono un vecchio: ma se si dicesse davvero basta agli eserciti nazionali, per darsi una sola forza di difesa europea, sarebbe un altro laccio per collegare i nostri destini.
Da: Intervista a 'La Repubblica' del 15/12/2003

Chi registra i campi di sterminio come “incidenti sul lavoro” della vittoriosa spedizione della civiltà, il martirio degli ebrei come un episodio irrilevante nel quadro della storia universale, non ricade soltanto al di qua della visione dialettica delle cose, ma perverte il senso della propria politica: che è quello di imporre un alt all’estremo del male.

La fantasia mi carica di emozioni, di desideri, di speranze. Tutte le donne dovrebbero scrivere per liberarsi dei fardelli che durante il tragitto non riescono a perdere.

Gli ambiti in cui io vedo esprimersi meglio novità, fantasia, ricerca sono quello musicale e quello del design di moda

Gli uomini di più ampio intelletto sanno che non c'è netta distinzione tra il reale e l'irreale, che le cose appaiono come sembrano solo in virtù dei delicati strumenti fisici e mentali attraverso cui le percepiamo.

Il problema sta nel fatto che si confonde il design con lo stilismo. Lo stilismo è un disegno riadattato e trasformato in prodotto di moda per essere venduto; il design è il prodotto di una possibile utopia, cioè attraverso l’oggetto ci si immagina di poter vivere in un altro modo. Lo stilismo è visto come design e questo è sbagliato. Gli oggetti prendono forma e superano il tempo se mostrano una visione differente. La Barcellona di Mies Van Der Rohe è sopravvissuta perché è il segno estetico di un sogno di una modernità possibile; gli oggetti durano per questo, perché hanno un contenuto. Questo è design.
Da: Intervista del 2013 - Architetti.com

  Argomenti correlati a 'Fantasia'
Arte
Cinema
Bambini
Moda
Musica
Libri
Lavoro
Vivere


PaginaInizio.com
© Adv Solutions SRL (2005-2021)