Frasi sui programmi tv
Programmi tv
Frasi sui programmi tv
Pagina 5/18
Io credo sempre che il talent sia insidioso. Nel senso che c'è questo meccanismo accelerato del portare in auge una persona, che poi si fa tutte le sue idee. Rischia di illudersi. Se non è consigliato, se non è protetto, se non è gestito in un certo modo un giovane può facilmente montarsi la testa, distaccarsi dalla realtà. Attraverso un talent, si può ottenere un grande successo, ti può portare in alto e allo stesso tempo può anche distruggerti, o comunque indebolirti, o magari demolirti se non ci sono tutti questi, come posso dire, sostegni messi al loro posto. C'è anche da dire questo, perché non voglio essere solo denigratorio, che se non ci fossero i talent oggi ci sarebbero maggiori difficoltà.
Nek   Tratta da: go-Italy.net - 08/12/2017 

Le cose che mi piacerebbe fare è stare tranquillo. Io amo lo sport, guardo molta televisione, amo il calcio e sono milanista dal 1948.
Jimmy Fontana   

In Rai mi avevano detto: non parlerai più la domenica. Questa è la mia risposta. Non contro Fabio Fazio, che ne è il protagonista e che stimo. Ma per dare voce alla gente che la domenica è stata messa a tacere, quei 4 milioni di telespettatori che mi hanno sempre seguito. Per me quel giorno ha anche un valore etico più forte degli altri.
Massimo Giletti   

Spesso ho trovato in questa azienda persone che non mi hanno aiutato, anzi hanno cercato di ostacolarmi. Però poi c'era una parte sana che mi dava una mano perché sapeva come lavoro. E si stava a galla con gli ascolti. [In riferimento alla Rai]
Massimo Giletti   

Non ho mai avuto padroni, la mia forza è sempre stata quella di essere super partes. Mai avuto alcun mandato politico, ed è stata la mia identità.
Massimo Giletti   Tratta da: Corriere della sera - 02/08/2017 

Rifarò L'Arena. La mia Arena. Qualcuno sperava che non andasse più in onda perché, dicono, dava molto fastidio. Ma L'Arena è la mia creatura professionale, l'ho fatta nascere, l'ho modellata. Ho scelto La7 perché ho capito che era lì la strada per dare continuità a questa esperienza.
Massimo Giletti   Tratta da: Corriere della sera - 02/08/2017 

Parla di uno scrittore di libri dell'orrore, che hanno cominciato ad influenzare i fan. Infetta i fan, trasformandoli in qualcos'altro, in assassini. Pensandoci, fa eco a questo ridicolo dibattito sul fatto che la televisione stia trasformando i nostri figli in assassini. Questo film è una sorta di punto di vista horror di vedere la questione.
John Carpenter   Tratta da: Parlando del film - Il seme della follia 

Quando un programma tv è brutto chi paga più di tutti è il presentatore.
Claudio Lippi   

Sono un protagonista che merita ancora degli spazi. La gente mi adora, è una cosa della quale vado fiero. Sono uno di famiglia che non ha mai tradito il pubblico, non lo ha mai offeso e non usa in modo improprio la televisione.
Claudio Lippi   

Vado a sfidarmi nell'Isola, non ci vado pensando che sono in un programma televisivo.
Raz Degan   

Spegnete la tv, guardate fuori: c'è una luna meravigliosa piena di luce.
Raz Degan   

Tutti hanno uno scopo nella vita. Forse il vostro è quello di guardare la televisione.
David Letterman   

La televisione in questi ultimi anni, e soprattutto nei primi mesi del 2012, si sta dimostrando estremamente viva.
Pier Silvio Berlusconi   

Noi stiamo reagendo difendendo al massimo il prodotto, continuando ad investire, ma ovviamente facendo anche delle importanti efficienze. Come dire, il momento è particolare proprio perché ci sono grandi sfide, vedi i contenuti su internet e la modalità di visione non lineare, che coincidono con questa crisi economica.
Pier Silvio Berlusconi   

I miei primi ricordi dell'infanzia hanno a che fare con la Tv: Rita Pavone, Raimondo Vianello, Bruno Vespa. È una passione, come la musica. I tifosi di calcio ricordano a memoria le formazioni, io so chi sono gli autori, quali show hanno scritto e così via.
Costantino della Gherardesca   Tratta da: vanityfair.it 25/03/2015 

Non si cambiava mai canale guardando alla televisione. Restavi lì, fermo, anche nelle pause, anche negli intervalli, come se ci fosse tutto il tempo del mondo per fare qualsiasi cosa. O come se non ce ne fosse. E quindi non importasse.
Giorgio Chiellini   Tratta da: C'è un angelo bianconero - Mondadori 

Ho iniziato a fare tv a vent'anni e quindi non ho mai avuto il tempo per studiare. Adesso invece ho più tempo per me, sono più serena. E ho voglia di occuparmi di me stessa.
Antonella Mosetti   Tratta da: vanityfair.it 11/12/2013 

Con Mediaset è stato un periodo particolare, pieno di fermento, c’era grande entusiasmo e voglia di fare, ma la mia casa è sempre stata la Rai e così rifiutai una proposta molto allettante e tornai a casa mia. Comunque è stata una bella esperienza in cui ho conosciuto gente molto interessante. Ora non ho contatti, ma conservo ancora qualche bella conoscenza.
Milly Carlucci   

Che ricordi ho della tv ai tempi di Arbore? Un ricordo splendido. Una tv vivace, brillante, innovativa, figlia dell’enorme talento di Renzo Arbore. Non finirò mai di ringraziarlo per tutto quello che mi ha insegnato e per la grande opportunità che mi ha dato nel prelevarmi da una tv privata romana, GBR, e portarmi nella grande tv nazionale. Mi chiamava “la sorridente Milly Carlucci” e quel sorriso ho cercato sempre di portarlo nelle case del pubblico.
Milly Carlucci   

Quella che sono lo devo al pattinaggio. Mia madre mi aveva spinto a farlo quando ero una bambina timida e sensibile. Ed è sempre stata la mia prima sostenitrice. Entri in pista a testa alta, sorridi e poi collassi quando hai finito. Ho fatto questo sport da atleta e ha fatto parte della mia vita fino ai trent’anni. Non è un mestiere che può durare per sempre, quindi poi è arrivata la televisione.
Milly Carlucci   

In realtà il ballo è una passione universale e primitiva dell’uomo, le danze tribali ne sono l’esempio. Ballando con le Stelle forse ha tirato fuori un qualcosa che si era assopito nell’animo degli italiani, ma è un qualcosa di innato.
Milly Carlucci   

Se apro la porta di casa e trovo la mia donna a letto con il mio migliore amico, forse il Tonio Fortebracci che è in me viene fuori ed è normale che allora non perdono.
Gabriel Garko   

La televisione crea cattivi cittadini. Non tanto per una questione di suoi contenuti. L'Homo videns è incapace di astrazione, sa solo di quello che vede alla tv. Ma lo Stato, la giustizia, la libertà, i diritti sono concetti astratti: come faccio a rappresentarli in immagini?
Giovanni Sartori   

Quando non lavoro sono la persona più pigra del mondo. Posso letteralmente stare stesa sul divano a guardare la Tv per 15 ore. Odio le persone che dicono 'Oh, sono dipendente dagli allenamenti'.
Jennifer Lawrence   

Quinta Colonna il protagonista non sono io, ma la gente, insieme agli ospiti in studio. Dico sempre che i politici sono come le mongolfiere: bisogna mettergli la zavorra, altrimenti volano sopra le nuvole; e la zavorra per me è la piazza.
Paolo Del Debbio   

 Frasi dalla n° 101 al n° 125 di 'Programmi tv' su 441 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster