Frasi sulla madre
Madre
Frasi sulla madre
Pagina 4/5
Rivolgermi a mio fratello e mia madre è la prima cosa che faccio. Sono loro le persone che cerco per i consigli, anche nella vita.
Chloe Grace Moretz   

Mia madre mi ha insegnato a essere grata per tutto quello che ho. A essere onesta e a non fare o dire nulla di cui possa in seguito pentirmi.
Chloe Grace Moretz   

Ho scoperto di avere una madre capace di gestire la pressione dei media con dimestichezza. Non la facevo così.
Rocco Papaleo   

Mi sento uno straniero in patria, allevato da mia madre e mio padre in un certo modo, ho preso coscienza di essere un vecchio signore nato nel 1935 che non si ritrova più in questo paese.
Giampaolo Pansa   

Quando mio padre ha lasciato mia mamma lei ne rimase sconvolta, ogni notte piangeva, cadeva a pezzi e ho pensato che era una donna debole fino a quando ho capito che era mio padre, il debole. Non è stato capace di far funzionare le cose. Mia madre fu quella forte alla fine.
Amy Winehouse   

Sandra Bullock nel ruolo di...
Linda: "Perché hai tanta difficoltà a parlare con me?"
Thomas Horn nel ruolo di...
Oskar: "Se non l'hai notato, per metà del tempo dormi, e per l'altra metà ti dimentichi della prima metà. La legge ti definirebbe in absentia, una madre assente."
Linda: "Questa era cattiva."
Oskar: "Quale parte?"
Linda: "Tutta."
Oskar: "Papà diceva: La verità ti può liberare."
Linda: "Beh, papà non è qui: siamo solo noi due ormai."
Oskar: "Uno e un quarto per essere matematicamente precisi."
Molto forte incredibilmente vicino  Sandra Bullock   

Tornammo a Roma, dove l'aria ormai si era fatta pesantissima, solo perché dovevo discutere la tesi. Ormai non avevo piu' nessuno, li'. Solo mio fratello. Mio padre era morto. Mia madre si era rifugiata in Israele. I genitori di Serena erano molto preoccupati. Temevano che restassimo bloccati.
Franco Modigliani   Tratta da: archiviostorico.corriere.it - 20/04/1998 

Ispettore Queenan: "Come va la vita, Francis?"
Frank Costello: "Mia madre mi chiamava Francis."
Ispettore Queenan: "Sì, lo sapevo. E tuo padre ti chiamava 'Il Tumore'."
The Departed  Martin Sheen   

Mia madre ci sciacquava la bocca col sapone, letteralmente, se le rispondevamo male.
Sharon Stone   Tratta da: iodonna.it - 04/10/2013 

Mio padre e mia madre hanno avuto quattro figli, si amano ancora, sono cresciuti insieme, danzano alla sera.
Sharon Stone   Tratta da: corriere.it - 10/07/2004 

Ugo Mulas mi fece due regali che conservo gelosamente: un ritratto di mia madre scattato in una pausa delle riprese di un servizio di moda con delle modelle elegantissime sui barconi del Naviglio e una copia del suo ormai introvabile libro "New York: arte e persone".
Davide Mengacci   Tratta da: davidemengacci-fotografo.it 

Mia madre non aveva una mentalità proprio ceca ma piuttosto tedesca: "Arbeit! Arbeit! (lavoro! lavoro!)"
Martina Hingis   Tratta da: ubitennis.com - 23/12/2011 

Mia madre voleva che ce la facessi. Tutto ciò che facevo doveva essere fatto bene e non a metà.
Martina Hingis   Tratta da: ubitennis.com - 23/12/2011 

Per giocare bene, non bisogna avere sempre paura di cadere! Mi piace dare una direzione da seguire, dei consigli tattici e tecnici come mia madre faceva con me (...) adoro essere coach!
Martina Hingis   Tratta da: ubitennis.com - 23/12/2011 

Fin da piccola amavo provare le scarpe con i tacchi di mia madre e osservarmi allo specchio. Crescendo sono diventata appassionata dei colori e dei diversi modelli e ogni volta che uscivo per fare shopping mi ritrovavo sempre ad acquistare scarpe, più che abiti. Con i tacchi alti, si intende.
Federica Pellegrini   Tratta da: marieclaire.it - 12/06/2012 

Basta con la retorica sul lavoro. Ci vuole concretezza. Ogni tanto c’è una madre che si lamenta con me perché suo figlio non trova lavoro, ma quando le dico: ‘Bene, allora domani mattina alle 5 vada ai mercati generali a scaricare le cassette’, lei risponde sempre ‘eh no!’.
Renato Brunetta   Tratta da: Otto e Mezzo - La 7 

Mia madre era un genio, analfabeta, ma con una forza primordiale, e mio padre era psichicamente potente, oltre a essere stato un uomo bellissimo. Aveva un fascino maschio d'antan, ma non era un selvatico, anzi, era piuttosto sofisticato nella sua crudeltà mentale, e leggeva parecchi giornali.
Aldo Busi   Tratta da: minimaetmoralia.it - 28/01/2014 

Contrariamente a quanto si va dicendo, non è vero che i graffiti sono la più infima forma d’arte. Certo, può anche capitare di dover strisciare furtivamente in piena notte e dire bugie alla mamma, ma in verità è una delle forme d’arte più oneste che ci siano. Non c’è elitarismo né ostentazione, si espone sui migliori muri che una città abbia da offrire e nessuno è dissuaso dal costo del biglietto.
Banksy   Tratta da: Banksy Wall and Piece - Feltrinelli 

Metà della mia famiglia, dalla parte di mio padre, è nel mondo dello sport, mentre dal lato di mia madre c'è più affinità con le arti. Per me il pattinaggio artistico era un buon mix delle due cose.
Carolina Kostner   Tratta da: absoluteskating.com - 09/12/2011 

Penso che nel mondo reale la condizione delle donne sia migliorata. Credo di avere una visione chiara, per quanto possa averla un uomo, dei problemi che alle donne tocca affrontare. Sono figlio di una ragazza madre che riceveva salari più bassi e veniva trattata con sufficienza perché senza marito. Non ho mai scordato quelle ingiustizie. La mia idea è che, nel complesso, le donne se la sappiano cavare in molte più situazioni e siano più abili degli uomini a risolvere problemi. Spero che nei miei libri questo si veda. Sto molto attento, cerco di evitare la pecca segnalata dal critico Leslie Fiedler: gli scrittori maschi americani hanno una visione semplicistica dei loro personaggi femminili, li rappresentano solo come "nullità" o come "esseri distruttivi". Io ho sempre cercato di fare meglio di così.
Stephen King   Tratta da: ilgiornale.it - 24/11/2010 

William: “La cosa è che con te corro un grosso pericolo, sembra essere perfetta come situazione, a parte quel tuo brutto carattere, ma il mio cuore è relativamente inesperto ed ecco ho paura che non si riavrebbe se venissi, ancora una volta, messo da parte, cosa che assolutamente mi aspetto che accada. Vedi, ci sono tante, troppe foto di te, film...tu mi lasceresti e io rimarrei fregato, per dirla tutta.”
Anna: “E' un no bello deciso, vero?”
William: “Io vivo a Notting Hill, tu vivi a Beverly Hills, tutto il mondo sa chi sei, mia madre ha difficoltà a ricordare il mio nome.”
Anna: “Bene, bene, ottima decisione. La faccenda della fama non è una cosa reale, sai? E non dimenticare che sono anche una semplice ragazza che sta di fronte a un ragazzo e gli sta chiedendo di amarla...”
Notting Hill  Hugh Grant   

Ero il soggetto preferito dei bulli. Vestivo bizzarro, ero dislessico e molto timido. Facevo di tutto per essere popolare, ma non funzionava. Allora mi sono detto: "Devo trovare un modo perché la mia stranezza lavori per me, invece di distruggermi". Mia madre era molto preoccupata in quel periodo, mi diceva: "Tu, o finisci in galera o diventi molto speciale".
Mika   

L'ignoranza è la madre dell'industria come della superstizione, la riflessione e l'immaginazione possono incorrere in errori; ma l'abitudine di muovere la mano o il piede in una data maniera non dipende né dall'una né dall'altra di esse. Per questo le manifatture van più a gonfie vele laddove si adopera di meno il cervello, cosicché si può considerare l'officina alla guida d'una macchina che abbia uomini per parti. In effetti intorno alla metà del XVIII secolo in alcune manifatture s'impiegavano preferibilmente per certe operazioni semplici dei mezzi idioti, cosa che però costituiva un segreto di fabbrica.
Karl Marx   Tratta da: Il Capitale - Editori Riuniti 

Derek: "Credevo ti sarebbe piaciuto."
Sara: "È così."
Derek: "Dalla faccia direi di no."
Sara: "Scusa, non devi pensare che non mi sia divertita, al contrario, solo che il balletto non fa più parte della mia vita...."
Derek: "Non capisco... una mattina ti sei svegliata e hai deciso di sprecare il tuo talento?"
Sara: "Che ne sai se ho talento... perché hai visto quel mio giochetto con la gamba?!"
Derek: "Ho visto il tuo sguardo quando lo facevi, lo stesso che avevi stasera, perso e felice... perciò se vuoi dirmi qualcosa sulla tua decisione, almeno dimmi qualcosa di reale."
Sara: "E se io non volessi essere reale... l' unica cosa che voglio è svegliarmi e rivedere mio madre e che le cose tornino com' erano come quando la mia vita aveva un senso, ma questo non accadrà ed è tutta colpa mia. Solo mia."
Save the last dance  Julia Stiles   

Quando chiamavo mia madre le dicevo che stavo bene, di non preoccuparsi, ma poi chiamavo la nonna e le confidavo che era dura, trattenendo a fatica le lacrime. Allora lei mi implorava di tornare. Quando me lo diceva, non riuscivo più a controllarmi e piangevo, mentre la nonna ripeteva il mio nome al telefono. “Giacomo, Giacomo, Giacomo, non fare così.” Smettevo di piangere e le dicevo che le volevo bene e allora iniziava a piangere lei.
Fabio Volo   Tratta da: Il giorno in più - Mondadori 

Ogni opera d’arte è figlia del suo tempo, e spesso è madre dei nostri sentimenti.
Vasilij Kandinskij   Tratta da: Lo spirituale nell'arte - Feltrinelli 

Credo in un solo Dio, la Natura, Madre onnipotente, generatrice del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili.
Piergiorgio Odifreddi   Tratta da: Il matematico impenitente - Longanesi 

Ancora una volta si vuole limitare o eliminare il valore supremo della vita e ignorare i diritti dei bimbi a nascere. L'aborto non è mai una soluzione. Quando si parla di una madre incinta, parliamo di due vite: entrambe devono essere preservate e rispettate perché la vita è un valore assoluto.
Papa Francesco   Tratta da: Il Fatto Quotidiano - 13/03/2013 

Padre e figlio, madre e bambino, fratello e sorella sono uniti dal cuore; gli innamorati sono uniti dall'anima.
Victor Hugo   

L' automobilismo mi ha dato gioie enormi e ogni momento della carriera è stato fantastico. Adesso penso a mio padre, a mia madre che non c' è più, a mia moglie e ai miei figli. Senza la mia famiglia, il suo aiuto e il suo appoggio non ce l' avrei fatta a essere quello che sono. Provo un' immensa gratitudine per loro e ricordo con affetto la gente della Benetton con la quale ho cominciato, e poi in particolare tutti i giorni vissuti da ferrarista. Decidere di smettere è stato difficile anche per i miei amici della Ferrari, significa non lavorare più con loro ma questo giorno doveva arrivare.
Michael Schumacher   Tratta da: gazzetta.it - 11/09/2006 

Quel velluto rosso era un tessuto difficile da lavorare, perché tendeva a deformarsi, e poi mia madre aveva scelto un modello non facile. Non era una gran sarta. Le piaceva fare; il che è un’altra cosa.
Alice Munro   Tratta da: Danza delle ombre felici - Einaudi 

Il 27 maggio del 1964 un bambino disappetente di nove anni, già in pigiama, ottenne il permesso speciale di restare sveglio davanti alla tv. Sua madre lo turlupinò: "Guarda che se non mangi neanche i tuoi campioni ce la possono fare". Ricordo ancora le dimensioni mostruose della pagnotta imbottita che mi fu messa tra le mani. Masticavo tenace con gli occhi sbarrati sullo schermo. Deglutivo a fatica ma senza fermarmi: il primo rito scaramantico, più mangiavo e meglio i nostri giocavano! Mi fermavo solo per sventolare a ogni gol la bandiera nerazzurra appoggiata sul divano. Quando capitan Picchi sollevò la coppa al cielo, in mezzo al Prater di Vienna, e i bianchi del Real Madrid apparvero infine domi, mio padre si lasciò commuovere: come avrei potuto dormire con tutta quella adrenalina nel cervello e con tutto quel pane nella pancia? Così quel bambino solitamente spedito a letto addirittura prima di Carosello, prese posto in pigiama sulla 1300 Fiat, la bandiera fuori dal finestrino. Tutti in piazza Duomo! Viva l'Inter che libera la notte dei bambini!
Gad Lerner   Tratta da: Vanity Fair - 06/03/2008 

Ho passato tutt'intera la mia vita fino a tre mesi fa, senza saper altro della mia famiglia se non poche notizie udite da un vecchio agente di casa. Non mai una parola uscì dalla bocca di mio padre e mia madre su questo argomento.
Massimo d'Azeglio   

Bruce: "Erano così tanti, che gli ho solo dato quello che volevano."
Dio: "Già, ma da quando in qua le persone sanno quello che vogliono?"
Bruce: "E allora che faccio?"
Dio: "Dividere la minestra non è un miracolo, Bruce, è un trucchetto. Una madre sola che deve fare due lavori e che trova ancora il tempo di accompagnare il figlio a scuola di calcio, quello sì che è un vero miracolo. Un adolescente che dice di no alla droga e dice sì all'istruzione, questo è un miracolo. Le persone vogliono che faccia tutto io e non si rendono conto che sono loro ad avere il potere. Vuoi vedere un miracolo, figliolo? Sii il tuo miracolo."
Una settimana da Dio  Morgan Freeman   

Ogni relazione è complicata, e lo è tanto di più per chi fa il mio mestiere, sempre in giro per il mondo, sempre via di casa. Il rapporto segue una traiettoria, da un punto all’altro e un altro ancora, e così via finché funziona. Fino a quando non funziona più e non per questo smetti di voler bene a quella persona, è la madre dei tuoi figli, ti conosce come nessun altro, sarà sempre nella tua vita, devi sforzarti di gestire la cosa al meglio. Ma non è stato facile. Non è stato facile per me, non è stato facile per lei, soprattutto non è stato facile per i bambini, eppure li ho visti affrontare questo periodo doloroso con una forza che mai avrei sospettato. A loro non potevo nascondere nulla, sarebbe stato come ingannarli. Meglio essere onesto, dire la verità. Ecco perché sapevo che, questa volta, non potevo cercare una scappatoia, un conforto nel bicchiere. Avevo il dovere di restare lucido, ci sono riuscito perché avevo qualcosa di troppo importante a cui pensare. Loro, i bambini. Dovevo fare in modo che stessero bene. Dovevo proteggerli
Johnny Depp   Tratta da: Vanityfair.it - 03/07/2013 

Il silenzio amoroso tra una madre e un figlio non è una dimensione solitaria. Non parlavamo mai molto, non ne avevamo bisogno. Non ho mai dubitato che mi amasse e che mi avrebbe sempre aiutato.
Nelson Mandela   Tratta da: Lungo cammino verso la libertà - Feltrinelli 

Fin da bambino sono sempre andato dietro alle donne sbagliate. È un mio problema. Quando mia madre mi ha portato al cinema a vedere Biancaneve tutti si sono innamorati di Biancaneve; io, della strega.
Woody Allen   

Ho il cuore a pezzi, mi sembra che una parte di me sia morta, e che mia madre sia morta di nuovo, perché nessuno riuscirà più a farmi sorridere.
C'è posta per te  Meg Ryan   

Mia madre è il centro della mia vita, avere una donna come lei nella vita, forte, onesta in tutto quello che ti dice, è una cosa preziosa. E io cerco le stesse qualità in una donna.
Leonardo Di Caprio   

E così mi presento a voi tutti, per confessare la nostra fede comune, la nostra speranza, la nostra fiducia nella Madre di Cristo e della Chiesa, ed anche per incominciare di nuovo su questa strada della storia e della Chiesa, con l'aiuto di Dio e con l'aiuto degli uomini.
Karol Wojtyla   Tratta da: Primo saluto e prima benedizione ai fedeli 

Vostra madre sa che indossate le sue vesti?
The avengers  Robert Downey Junior   

Quando ero piccola, creavo imbarazzo a mia madre cercando di prendere i neonati dalle carrozzine, per strada o al mercato. L’unica cosa che sognavo era di avere dei figli tutti miei. Si riduce tutto alla stessa cosa nella vita: non solo ricevere amore, ma desiderare disperatamente di darlo.
Audrey Hepburn   

C'è chi nasce per star seduto sulla riva di un fiume, c'è chi viene colpito dal fulmine, c'è chi ha orecchio per la musica, c'è chi è artista, c'è chi nuota, c'è chi è esperto di bottoni, c'è chi conosce Shakespeare, c'è chi nasce madre e c'è anche chi danza!
Il curioso caso di Benjamin Button  Brad Pitt   

Io sono una "mamma imperfetta" e sono incapace di imporre delle regole con la bacchetta in mano, diciamo che piuttosto mi barcameno. Però mio figlio vede la tv solo di sera e con un tempo limitato, di giorno gioca o va al parco. Per questo è contento quando fuori piove e ha la febbre, così può rimanere a casa davanti a guardare i cartoni.
Ilaria D'Amico   

Mia madre diceva che per fare l'attore ci voleva studio. E tanta passione. Invece no. Uno va là e lo fa.
Claudio Amendola   

Mia madre mi ha convinto a inseguire ciò che volevo, a fuggire da un paesino sperduto dell’Africa. In casa non c’era la tv, e nella città più vicina non c’era nemmeno un cinema. Laggiù Hollywood era una leggenda, non un quartiere di Los Angeles. Nonostante questo isolamento mia madre è stata capace di insegnarmi il coraggio. Mi ha regalato uno spirito indipendente. Ha reso possibile il mio, anzi, il nostro, viaggio.
Charlize Theron   

Piccoli sacrifici, grandi sacrifici. Una madre lavora affinché il figlio possa andare a scuola, una figlia lascia il lavoro per assistere il padre malato. Quando perdi qualcosa, la sacrifichi, di conseguenza ne guadagni un’altra, troppe volte non ce ne accorgiamo.
Mitch Albom   

Devi essere responsabile del tuo successo. Posso dire che sono piccola, ma responsabile. Da quando avevo 17 anni vivo da sola e oggi a 26 anni sono riuscita a comprare la casa a mia madre e per questo mi faccio l'applauso da sola.
Belen Rodriguez   

Eccomi qua: Orfeo Rinalduzzi, 24 anni, un anno da militare nei pompieri a spegnere gli incendi in Sardegna. Mio padre mai conosciuto, mia madre invece la conosco fin troppo. È una depressa cronica, però le voglio bene. Ecco se questo fosse uno di quei momenti in cui uno deve tirare le fila della propria vita, io di me che potrei dire? Che non mi sento affatto uguale ai miei coetanei: non vado in discoteca, non ballo, non gioco alla playstation, ma soprattutto non ho nessun tipo di aspirazione. Cioè lasciatemi stare, lasciatemi in pace, che cosa volete da me? E invece no, c'è sempre qualcuno che ti deve insegnare qualcosa.
Il mio miglior nemico  Silvio Muccino   

Dunque, io sono nato in una fredda sera di inverno esattamente il 4 agosto alle diciannove e venti ossia otto meno quaranta, in questa stanza... mentre nel piano di sotto mia madre passeggiava nervosamente su e giù fumandosi un sigaro di marca Minghetti. Mia madre era un uomo alto biondo uguale a mia nonna, al contrario di mio nonno che era scuro di capelli...
Il bisbetico domato  Adriano Celentano   

 Frasi dalla n° 151 al n° 200 di 'Madre' su 211 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster