Diete gratis per la Salute ed il controllo del Peso - Per mantenere un ottimo stato di forma e salute
Ricerca Dieta
 
Il Caffè nella dieta
Il Caffè e le sue proprietà

Secondo alcuni prestigiosi studi medici il caffè, consumato da molti italiani sia nei momenti di relax sia a casa che in ufficio, possiede proprietà benefiche in grado di allungare la vita delle persone, prevenendo malattie rischiose per la salute.
Gli studi, effettuati su 520.000 Europei e su 180.000 afroamericani seguiti e monitorati per diversi anni, sono stati effettuati dai professori Marc Gunter e Wendy Setiawan, quindi pubblicati sulla rivista “Annals of Internal Medicine” ed hanno evidenziato che chi consuma una tazza di caffè al giorno ha un rischio inferiore del 12% di mortalità da svariate cause (ictus, disturbi cardiaci, cancro, diabete, problemi respiratori etc).

Chi consuma due o tre tazze ha benefici ancora maggiori ed il suo rischio di mortalità è più basso del 18% rispetto a chi non lo beve. I benefici sono particolarmente rilevanti nella prevenzione delle malattie dell’apparato digerente e particolarmente del fegato, con rischi specifici di riduzione della mortalità pari al 50%. Tali benefici sull’organismo si spiegano con le sostanze contenute nel caffè, come i polifenoli e gli acidi clorogenici (potenti antiossidanti), ed i diterpeni, altri antiossidanti naturali presenti in resine e balsami vegetali. Una caratteristica interessante è che i benefici sono presenti anche per i caffè “Deca” o senza caffeina, infatti non è la caffeina alla radice di questo presunto “effetto panacea” del caffè, bensì le altre sostanze contenute.

Bisogna inoltre ricordare che il caffè, consumato dopo i pasti, ha anche proprietà dimagranti in quanto aiuta a bruciare i grassi e ad aumentare il metabolismo. Attenzione tuttavia al caffè consumato lontano dai pasti in quanto potrebbe aumentare il senso di fame e stimolare l’appetito. Non bisogna comunque eccedere, e gli studiosi confermano che bere 3 (massimo 4) tazzine al giorno è il quantitativo ideale utile ad avere benefici senza controindicazioni.
Adesso vediamo quali varianti del caffè tradizionale possono essere consumate nei locali o nelle macchinette, mantenendo le proprietà benefiche:

Caffè decaffeinato
Contiene una quantità minimale di caffeina (circa lo 0.1% rispetto al caffè tradizionale) mantenendo inalterati tutti gli altri componenti rispetto al caffè normale.

Caffè d’orzo
L’orzo è un cereale e non contiene caffeina. Può essere bevuto, quindi senza limitazione alcuna. Inoltre possiede ottime proprietà antinfiammatorie ed è ricchissimo di fosforo.

Caffè ginseng
Estratto dalla radice della painta, accoppia le pprorpietà di ginseng e caffè, si può quindi beneficiare delle proprietà del caffè mitigando gli effetti indesiderati legati al nervosismo che il ginseng rilassa e distende.

Caffè di cicoria
Il caffè di cicoria mantiene le stesse proprietà del normale caffè: stimola anch'esso il sistema nervoso centrale, è un digestivo e lassativo, ma possiede anche spiccate capacità depurative.

Caffè verde
E’ una miscela arabica che salta il passaggio della torrefazione, il caffè verde è ricchissimo di antiossidanti mentre presenta una quantità più bassa di caffeina. Possiede buone quantità di acido clorogenico che brucia grassi e aiuta a dimagrire.

Caffè guaranà
Originario dell’Amazzonia, viene utilizzato come surrogato del caffè. Contiene caffeina ma anche tannini e polifenoli, che depurano il fegato e stimolndo digestione e la circolazione.

Portale Paginainizio.com

Home | Giochi | Test | Frasi | + Strumenti | Cont@tti
PaginaInizio.com è online dal 2005 - P.IVA 01889490502
Trovaci su Facebook