Frasi sullo scrivere
Scrivere
Frasi sullo scrivere
Pagina 3/5
In ogni autore si miscelano più forze. Come in ogni essere umano. I miei libri di questi anni sono lo specchio di ciò su cui ho posato gli occhi. Alcuni mi riguardano da vicino o riguardano da vicino i luoghi che conosco meglio. Altri toccano tematiche più universali, più lontane da me. Penso che la comicità, l'ironia, vada di pari passo con la tenerezza. L'occhio sarcastico è un occhio indulgente con le cose che riguardano gli umani. Altrimenti è un mero attacco, un'inchiesta, e non qualcosa che ti strappa una risata, perché simile a te.
Marco Marsullo   

Ho deciso di fare lo scrittore quando hanno cominciato a pagarmi per scrivere. Prima di quel momento, la scrittura era una passione e io ero iscritto all'università (giurisprudenza), avevo 24 anni e non sapevo ancora cosa sarebbe stato della mia vita. Neanche ora lo so, a dire il vero, però almeno ho la certezza che la scrittura è diventato, per fortuna, il mio mestiere. Che poi abbia sempre avuto una passione per la scrittura, certo, fin dalle elementari. Certe cose ti scelgono loro, mica le scegli tu.
Marco Marsullo   

La mia scrittura è un movimento che si ramifica lentamente e continuamente in maniera uniforme come nel romanzo psicologico di Dostoevskij, senza psicologia però, ma con una tensione continua.
Peter Handke   

La letteratura normale è solo mondo esteriore, la poesia è solo mondo interiore. Nel mio modo di scrivere ci sono entrambe le cose. Io sono un epico lirico. È una cosa che non faccio soltanto io: raccontare, inventare, riflettere lo stato del mondo. Ma se non avesse a che fare con me stesso, con i miei sogni, con il mio tempo sarebbe come quella di Eco e non sarebbe letteratura. Una narrazione che non passa attraverso l'io dell'autore non è letteratura ma solo un semplice prodotto.
Peter Handke   

La musica è una strega capricciosa, una donna bellissima che mi regala una manciata di note e poi fugge via. Bisogna essere dei dannati per scrivere una musica come quella che compongo io. Per me la musica è una questione di vita e di morte.
Giovanni Allevi   Tratta da: Il Secolo XIX - 23/07/2013 

Nella scrittura, in tutte le forme di comunicazione, le parole superflue non sono inutili: sono dannose.
Beppe Severgnini   

Nei miei romanzi, rispetto sempre regole molto rigide; anche se mi piace far passare i cattivi per buoni e viceversa, e far balenare la possibilità di un disastro, alla fine i buoni sono buoni e i cattivi sono cattivi, e il bene più o meno trionfa.
Jeffery Deaver   

Mi sono avvicinato alla musica fin da piccolo, mia madre è fan sfegatata di Renato Zero e mi faceva sempre ascoltare le sue canzoni…Poi a 8 anni ho iniziato a suonare il pianoforte e sono andato al Conservatorio e ho continuato a studiare fino a 19 anni. Nel frattempo ho cominciato a scrivere canzoni, poi crescendo in una famiglia che ha sempre ascoltato musica mi sono appassionato a Vasco, Cremonini, Moro, Venditti, a tutto il cantautorato italiano, ma ascolto anche la scena hip hop.
Ultimo   Tratta da: Il Popolo Veneto - 08/06/2017 

Nel mio libro parlo dei valori che un bambino deve avere in un campo di calcio, e più in generale di come un bambino deve vivere il calcio. Mi avevano chiesto di scrivere un libro sulla mia vita ma prima di fare questo volevo in realtà scrivere qualcosa per i miei bambini e per tutti gli altri.
Wanda Nara   

Ci sono certi scrittori che riescono a esprimere già in venti pagine cose che talvolta mi ci vogliono addirittura due righe.
Karl Kraus   

Il solo difetto che hanno gli scritti eccellenti è che di solito sono la causa di molti altri scritti cattivi o mediocri.
Georg Christoph Lichtenberg   

Per scrivere canzoni bisogna provare emozioni, belle o brutte che siano. Una canzone non va scritta solo quando si è sofferenti o arrabbiati. Un tempo avevo un approccio un po' "punk", oggi ho capito che la rabbia non ti porta da nessuna parte.
Fabrizio Moro   Tratta da: Vanity Fair - 10/03/2017 

Scrivere è come vivere e la vita non è mai facile.
Ermal Meta   Tratta da: Intervista a Vanity Fair del 07/02/17 

Mi voglio staccare da quella che si chiama comunemente attività discografica, il mestiere, l’avere a che fare con la promozione, anche l’avere a che fare con il girare il mondo che mi piace tanto e il dover stare attento a vedere tutto per catturare tutto, prestando attenzione agli avvenimenti, a quello che dice la gente e ai colori, a tutto quello che avrebbe potuto servirmi per scrivere canzoni.
Ivano Fossati   

É difficile scrivere un paradiso quando tutte le indicazioni superficiali indicano che si dovrebbe scrivere un'apocalisse. Risulta ovvio trovare abitanti per l'inferno o per il purgatorio.
Ezra Pound   

Col passare degli anni l'atteggiamento verso se stessi se per un verso si fa più magnanimo, dall'altro diventa più esigente. Quando prevale quest'ultimo allora avverti il bisogno di comprendere chi sei, senza eccessivi schermi. In me è la scrittura, prima di ogni altra cosa, che mi mette a nudo.
Rosetta Loy   Tratta da: Repubblica - 06/03/2016 

La musica è sempre stata la mia passione. Da quando ho scoperto che potevo scrivere canzoni è stata la costante della mia vita. Vivere di musica è complicato, i risultati non arrivavano, ma non ho mai mollato.
Francesco Gabbani   Tratta da: Repubblica - 13/02/2017 

Io stessa vengo dal self publishing, nonostante la mia esperienza sia stata estremamente breve, perciò non posso che avere un'opinione molto positiva del fenomeno. Ha rivoluzionato l'editoria, aprendola in modo prepotente al gusto del pubblico. Il rosa in Italia è esploso proprio in questo modo: con l'autopubblicazione. Per una volta sono stati gli editori tradizionali a dover rincorrere i desideri dei lettori.
Anna Premoli   Tratta da: D Repubblica - 19/01/2017 

Non scrivo mai ispirandomi direttamente alla mia vita, ma è ovvio che le mie esperienze lavorative hanno contato nella scelta dei temi di trattare. In qualche caso ho voluto dimostrare che si potesse scrivere di amore e di shale gas, per esempio, sfruttando conoscenze piuttosto specifiche sul tema. Inoltre, il mio lavoro mi permesso di conoscere un'infinità di persone peculiari e interessanti, perciò non nascondo che questo enorme bagaglio umano abbia contribuito non poco nel rendere quasi "reali" i miei protagonisti. In ognuno di essi c'è qualcosa di vero.
Anna Premoli   Tratta da: D Repubblica - 19/01/2017 

Non avrei mai pensato di scrivere un libro, ma poi mi è stato chiesto e ho pensato che mi sarebbe piaciuto poter raccogliere i miei look preferiti, qualche consiglio pratico per costruire il look perfetto in ogni occasione ed essere sempre se stessi.
Chiara Ferragni   

A Napoli la vita sociale è più complicata, perché non hai la facilità di spostarti tranquillamente che c'è in altre città, ma Napoli ti dà altre cose, come l'amore dei tifosi. I napoletani sono appassionati fino all'estremo e ciò io lo adoro. Mai pentito della scelta fatta. Il presidente De Laurentiis mi ha convinto subito, con un tecnico di livello come Rafa Benitez e il progetto del club. Tutto questo mi motiva ad aiutare la squadra a crescere, e a scrivere la storia. Sappiamo che è difficile, ma è una bella sfida.
Gonzalo Higuain   Tratta da: Gazzetta dello Sport 02/01/2014 

È stata molto dura perché era il mio primo grande amore, io avevo 18 anni e la storia durò circa 11 mesi. Quando capitano questi momenti devi cercare di distrarti, uscire con gli amici. La musica e lo scrivere canzoni sicuramente mi hanno aiutato molto.
Alvaro Soler   

Da anni accumulo idee. E poi le scrivo su qualche foglietto. Spesso le perdo o le dimentico, quindi quelle che restano sono sicuramente le più significative.
Francesco De Gregori   

Le canzoni cambiano nella testa di chi le ha scritte, molto più velocemente che non nella testa di chi le ascolta.
Francesco De Gregori   

Il mio sogno da bambina era fare l'agente di viaggio. Perché mi piaceva l'idea di rispondere al telefono e digitare al computer. Quando ero piccina mio padre mi regalò un set per fare la centralinista, cuffie, tastiera. Era il mio gioco preferito: 'Pronto? Il prossimo volo per Miami è alle...', era il mio gioco preferito. Pensi che sino a 17 anni, quando già facevo l'attrice, prima di iniziare a girare, andavo nell'ufficio di produzione e chiedevo la cortesia di farmi rispondere al telefono. Non so perché, ho sempre voluto rispondere al telefono e scrivere a macchina. Sono una segretaria mancata.
Jennifer Lawrence   

 Frasi dalla n° 51 al n° 75 di 'Scrivere' su 124 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster