Paesi e Città
Paesi e Città
Pagina 1/13
I paesi e le città in cui siamo cresciuti o abbiamo vissuto sono parte della nostra esistenza, frammenti indimenticabili che suscitano vigorose emozioni e piacevoli ricordi. Allo stesso modo i nuovi luoghi che vistiamo destano interesse e sono spesso associati a momenti di felicità. Anche la letteratura, nel corso degli anni, si è arricchita di riferimenti, appezzamenti, critiche e stereotipi che fanno parte della nostra cultura.
Condividi su Facebook
Per Noi. Per Voi. Per chi in questi anni ha cominciato in silenzio la risalita, per chi ci ha creduto, per chi ha sofferto, per chi non ci credeva, per chi ha vissuto momenti terribili in questo anno e mezzo. Come italiani abbiamo dimostrato ancora una volta di saper lottare attraverso le difficoltà, perché il nostro cuore è grande, la nostra tenacia è infinita. Perché oggi siamo tutti, un po’ di più, Fratelli d’Italia. Godiamoci questa gioia, godiamoci queste emozioni. L’Unione di un Popolo. L’Unione di una Squadra. La Vittoria è di tutti quelli che oggi si sentono così: Fieri di essere italiani.
Leonardo Bonucci  Novità: Inserita: 17/07/2021

Il bello di un'isola è una volta che arrivi lì, non puoi andare oltre… sei arrivato alla fine del mondo.
Fabrizio Caramagna   Inserita: 12/03/2021

Una delle esperienze più incantevoli del mondo: vagare per il Giappone di tempio in valle, di villa in bosco, di fiume in monte, di lago in costa marina, con alcuni cari amici, senza un piano prestabilito.
Fosco Maraini   Inserita: 12/03/2021

Ogni italiano è insieme furbo e fesso. L'italiano è furbissimo nella gestione dei suoi affari privati, può ricorrere a tutte le astuzie, è attento, è accorto, ed è assolutamente fesso nel non rendersi conto che se i suoi affari privati rimangono immessi in una società che non funziona – cioè dove gli interessi generali vengono trascurati e negletti – i suoi interessi privati finiscono col soffrirne e col condurlo al fallimento. Questo, a noi italiani, non entra in testa.
Indro Montanelli   Inserita: 12/06/2020 Tratta da: Eppur si muove - 06/02/1994

A Roma tutto ciò che è proibito è consentito.
Roberto Gervaso   Inserita: 05/06/2020

Meravigliosa è la forza dei deserti d'Oriente fatti di pietre, di sabbia e di sole, dove anche l'uomo più gretto capisce la propria pochezza di fronte alla vastità del creato e agli abissi dell'eternità, ma ancora più potente è il deserto delle città fatto di moltitudini, di strepiti, di ruote, d'asfalto, di luci elettriche, e di orologi che vanno tutti insieme e pronunciano tutti nello stesso istante la medesima condanna.
Dino Buzzati   Inserita: 23/05/2020

Posto che più stiamo in casa e meno contagiati e meno decessi ci sono, dovremo pensare a come non stare in casa altri tre anni e a come evitare una seconda ondata. È qui che vedo delle carenze a tutti i livelli della macchina organizzativa.
Pietro Senaldi   Inserita: 03/04/2020

In Cina nessuno usciva di casa ma noi non riusciamo a replicare quel modello perché siamo una democrazia da più di 70 anni e non siamo in grado di rinunciare a diritti e valori irrinunciabili: un minimo dobbiamo lasciare e questo minimo è il mezzo con cui il virus, seppur in minor misura, riesce a circolare. [In relazione al Coronavirus]
Attilio Fontana   Inserita: 22/03/2020

Dobbiamo essere molto più aperti all'immigrazione altamente qualificata, come gli scienziati, ma dobbiamo anche assicurare al pubblico che, mentre lasciamo l'UE, abbiamo il controllo sul numero di immigrati non qualificati che entrano nel paese. Troppo spesso ci sono parti del nostro paese e parti di Londra, ancora e in altre città, dove l'inglese non è parlato da alcune persone come prima lingua.
Boris Johnson   Inserita: 12/02/2020

Gli uomini non s'inducono ad abbandonar affatto le proprie terre, che sono naturalmente care a' natii, che per ultime necessità della vita; o di lasciarle a tempo, che o per l'ingordigia d'arricchire co' traffichi, o per gelosia di conservare gli acquisti.
Giambattista Vico   Inserita: 28/01/2020

Vivo al centro di Roma fra le chiese più famose e più fervidamente officiate, le chiese sono una accanto all'altra come gli alberi nelle foreste, e dalla mattina fino a notte è tutto un suonar di campane d'ogni timbro e di ogni calibro. In una sonnolenza dolce mi abbandono, mi lascio trasportare, ho l'impressione di aver messo le ali e di volare: sono in Paradiso. Un acconto solamente.
Aldo Palazzeschi   Inserita: 10/01/2020

Napoli per me non è la città di Napoli ma solo una componente dell'animo umano che so di poter trovare in tutte le persone, siano esse napoletane o no. A volte penso addirittura che Napoli possa essere ancora l'ultima speranza che resta alla razza umana.
Luciano De Crescenzo   Inserita: 14/10/2019

Quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla. Io viaggio per non diventare cieco.
Mario Calabresi   Inserita: 08/10/2019

Venezia era proprio la città dei miei sogni e la realtà superò tutte le mie fantasie a ogni ora della giornata, la mattina e la sera, nella calma del sereno e nei cupi riflessi dei temporali. Amavo questa città di per se stessa ed è la sola al mondo che io abbia amato in questo modo, perché una città mi ha sempre fatto l'effetto di una prigione che sopporto a causa dei miei compagni di cattività. A Venezia si potrebbe vivere a lungo anche da soli e posso capire come ai tempi del suo splendore e della sua libertà i suoi figli l'abbiano quasi personificata nel loro amore e l'abbiano amata non come una cosa ma come un essere.
George Sand   Inserita: 22/09/2019

Ogni viaggio ti regala grandi ricordi e intense emozioni. Quando si parte si visitano posti lontani da casa, si incontrano persone diverse per cultura e stile di vita, si possono scoprire lingue differenti, abitudini curiose, tradizioni insolite; viaggiare apre la mente e l'anima.
Alessandro Borghese   Inserita: 24/05/2019

Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
Cesare Pavese   Inserita: 19/05/2019

Sono sempre più convinto che sia in corso un chiaro tentativo di sostituzione etnica di popoli con altri popoli: è semplicemente un'operazione economica e commerciale finanziata da gente come Soros. Per quanto mi riguarda metterei fuorilegge tutte le istituzioni finanziate anche con un solo euro da gente come Soros
Matteo Salvini   Inserita: 08/05/2019

Napoli è tante cose, e molti sono i motivi per cui la si può amare o meno, ma soprattutto Napoli è una grande capitale, ed ha una stupefacente capacità di resistere alla paccottiglia kitsch da cui è oberata, una straordinaria possibilità di essere continuamente altro rispetto agli insopportabili stereotipi che la affliggono.
Elsa Morante   Inserita: 26/03/2019

Io credo a questa versione che i grandi eroi etici e pragmatici del Paese, come sono stati il signor Paolo Borsellino e il signor Giovanni Falcone non siano molto graditi a certe forze oscure del nostro Paese. Sono persone alle quali rivolgo sempre la mia ammirazione, e la mia stima profonda. Se l'Italia avesse più persone con questo senso dello Stato, con questa idea del dovere morale prima di agire ad ogni livello, forse questo sarebbe un Paese migliore.
Ennio Fantastichini   Inserita: 03/12/2018

Oggi tutti perdono tempo a fare foto e a condividerle sui social mentre si dovrebbe vivere l'esperienza del viaggio, godendo ed assaporando gli itinerari.
Patrizio Roversi   Inserita: 08/09/2018

All’estero ci sono bellissimi siti che però rappresentano un momento preciso di un Paese, il suo periodo d’oro: magnifico ma in genere unico. L’Italia invece è straordinaria perché abbiamo capolavori in tutte le epoche: ogni periodo che ci ha preceduto ha lasciato delle meraviglie, è una genialità che fa parte del dna del nostro Paese: i greci con la valle dei Templi, i romani con Pompei, Siena nel medioevo, Firenze nel Rinascimento, la Roma barocca, il ‘700 a Venezia, nell’800 la Reggia di Caserta... sono sbalordito da questa varietà anche dopo tutti i viaggi che ho fatto.
Alberto Angela   Inserita: 21/08/2018 Tratta da: Corriere - 24/12/2017

Quelli che molestano o stuprano le donne, come a Colonia nel 2015 o a Rimini nel 2017, sono vittime, corrotte dall’Occidente; e chi chiede il rispetto delle nostre regole, riceve gli insulti sui social.
Maurizio Belpietro   Inserita: 04/01/2018 Tratta da: Islamofollia - Mondadori

La coscienza europea si forma e si trasmette prima di tutto sui banchi di scuola, e non a caso sono i nostri giovani i più convinti europeisti. Io stesso sono cresciuto nell'esempio e nel culto delle radici della tradizione europea i particolare grazie a mia madre, che fu insegnante di greco e latino. L'Europa è prima di tutto una visione della vita e dell'uomo. E' molto di più di un mercato o di una moneta, la nostra civiltà si è forgiata con secoli di scambi, mescolanze di pensiero, dialettica di idee, arte e scienza.
Antonio Tajani   Inserita: 15/10/2017

Oggi abbiamo un assaggio dell'immigrazione di massa, poca cosa di quello che potrebbe accadere. L'unico modo per fermare questo flusso è un grande Piano Marshall per aiutare i Paesi d'origine. È l'appello che lancio a tutti i Paesi, mettere somme importanti per lo sviluppo di questi Paesi.
Silvio Berlusconi   Inserita: 02/10/2017 Tratta da: Intervista al 'Sole 24h'

Il patrimonio italiano è fatto di idee, è un tesoro che ci è stato lasciato come testamento spirituale.
Laura Biagiotti   Inserita: 31/05/2017

I muri hanno protetto le nostre civiltà nei secoli. Nella «civiltà dei muri» le porte delle case restavano aperte. Nella «civiltà dei senza muri» siamo costretti a barricarci dietro a delle porte blindate. Finitela con questa menzogna ideologica sui muri e sui ponti.
Magdi Allam   Inserita: 22/05/2017

Ho imparato che i difetti dei romani possono diventare pre­gi, e viceversa, e questo vale anche per i delinquenti. Come in uno stornello.
Tomas Milian   Inserita: 24/03/2017

Un nuovo orgoglio nazionale scuoterà le nostre anime, eleverà la nostra visione e curerà le nostre divisioni.
(Discorso inaugurale della presidenza USA - 20/01/2017)
Donald Trump   Inserita: 22/01/2017

Così si stanno creando nuove frontiere all’interno dell’isola di Cuba: frontiere economiche e regionali all’interno della medesima struttura sociale, culturale e politica. Queste frontiere oggi iniziano ad apparire sempre più visibili, almeno per chi voglia guardarle, perché fino agli anni ottanta la popolazione di Cuba viveva in condizioni molto omogenee. Nel quartieri meridionali al di qua della cintura esterna vivono medici, ingegneri, avvocati ma sono lontani dalla zona del turismo, intorno a cui ruota il cuore dell’economia. Così L’Avana si è sdoppiata in due città: una visibile e una invisibile. Tale fenomeno è avvenuto anche in altri paesi dell’America Latina, ovviamente. Quelle fratture che Cuba sembrava aver superato oggi sono tornate a essere le basi della cruda realtà in cui l’isola è ricaduta.
Di questa realtà non si parla molto, e invece credo che dovremmo farlo. Dovremmo parlarne di più a Cuba, dovremmo trovare una soluzione perché le persone che vivono in condizioni subumane sono in realtà cittadini cubani che dovrebbero godere degli stessi diritti di quei cubani che si stanno arricchendo e stanno traendo beneficio dalla nuova situazione.
Leonardo Padura Fuentes   Inserita: 04/01/2017

Noi siamo un paese senza memoria. Il che equivale a dire senza storia. L'Italia rimuove il suo passato prossimo, lo perde nell'oblio dell’etere televisivo, ne tiene solo i ricordi, i frammenti che potrebbero farle comodo per le sue contorsioni, per le sue conversioni. Ma l'Italia è un paese circolare, gattopardesco, in cui tutto cambia per restare com'è. In cui tutto scorre per non passare davvero. Se l'Italia avesse cura della sua storia, della sua memoria, si accorgerebbe che i regimi non nascono dal nulla, sono il portato di veleni antichi, di metastasi invincibili, imparerebbe che questo Paese speciale nel vivere alla grande, ma con le pezze al sedere, che i suoi vizi sono ciclici, si ripetono incarnati da uomini diversi con lo stesso cinismo, la medesima indifferenza per l'etica, con l'identica allergia alla coerenza, a una tensione morale.
Pier Paolo Pasolini   Inserita: 04/01/2017

A New York hanno installato 3000 telecamere di sicurezza nella metropolitana. Si sono già avuti i primi risultati: 3000 telecamere sono state rubate.
David Letterman   Inserita: 09/12/2016

Io non mi sento legato all'Italia come alla mia Patria, mi considero cittadino del mondo.
Palmiro Togliatti   Inserita: 25/11/2016

Le persone che non mantengono la parola in Giappone si uccidono. Le persone che non lo fanno qui uccidono te.
Michael Caine   Inserita: 24/11/2016

Non abbiamo idea di chi siano questi profughi siriani, non abbiamo idea da dove vengano. In questo momento possono entrare grazie alla debolezza di Obama, ma se divento presidente non rimarranno qui, torneranno in Siria, che ci siano zone di sicurezza o qualcos’altro.
Donald Trump   Inserita: 09/11/2016

Per contrastare l'immigrazione clandestina, si deve costruire un grande muro al confine meridionale degli Stati Uniti. Farò in modo che il Messico paghi per quel muro.
Donald Trump   Inserita: 09/11/2016

Questo è un Paese che ha troppe regole, leggi e norme: non ci si può più muovere. In Italia è più difficile fare impresa che altrove, ci sono più regole, norme, pianificazione.
Bernardo Caprotti   Inserita: 17/10/2016

Siamo veramente in una nazione orrenda, io spero che sia soltanto un sogno.
Dario Fo   Inserita: 13/10/2016 Tratta da: La notte della Rete - 5/07/2011

Milano è stata anche la città di Leonardo da Vinci con gli Sforza. Come Firenze fu la città dei Medici, del fiorino e di Botticelli. Però Firenze, città meravigliosa, eccelsa, rimane la capitale della Toscana. Milano, città non attraversabile ha deciso di non essere più la capitale della Lombardia. In un recente rapporto della McKinsey si dice che Milano fra 10 anni non sarà più annoverata fra le prime 600 città del mondo. Forse dobbiamo trovare un posto a nord, tra Carate Brianza ed Erba. Là almeno non c’è la nebbia. Questa Milano ha ora deciso di essere slow, come lo slow food; Milano potrebbe essere messa a «eighteen miles per hour», a 30 all’ora, quando il mondo va un po’ più in fretta.
Bernardo Caprotti   Inserita: 01/10/2016

Penso che bisogna che i greci si mettano a lavorare un po'. Vanno in pensione a 50 anni, come si fa?. Noi qui abbiamo la Ferrari, abbiamo grandi aziende. Anche in Italia abbiamo bisogno di lavorare di più. Non si può lavorare 1400 ore quando gli americani ne lavorano 1800.
Bernardo Caprotti   Inserita: 17/09/2016

C’è un posto nel sud della Toscana, nel cuore della Val D'Orcia, dove ho ristrutturato con la bioarchitettura un antico monastero dei monaci Olivetani del 1400. È stato come riportare alla luce le antiche vestigia di un antico sito religioso che nel corso dei secoli è stato adibito ad abitazione rurale contadina. È un luogo di grande fascino per la natura che lo circonda, boschi di quercia, ginepro e oliveti. La posizione a 360° è straordinaria poiché domina tutta la vallata.
Marco Columbro   Inserita: 26/07/2016

Forse bisogna viaggiare prima di capire qual è la meta giusta per noi.
Federico Moccia   Inserita: 19/07/2016

L'Italia è un paese straordinario e non deve cedere a paure reazionarie o alla continua ingerenza di una delle poche chiese, nel mondo, dove i sacerdoti non si possono ancora sposare. Ci saranno dei grandi cambiamenti, su tutti i fronti.
Costantino della Gherardesca   Inserita: 13/07/2016 Tratta da: urbanpost.it 22/02/2016

Beh, io in Puglia mi sento a casa mia. Non ho ricordi, nel senso che ci vengo spesso, per lavoro, ma anche semplicemente per rivedere gli amici.
Franco Califano   Inserita: 25/06/2016

Il mio arrivo a Milano, quando avevo 19 anni, è stato una cosa sorprendente. Ho dimenticato la Sicilia, completamente per anni, e poi la terra me l'ha fatta pagare. E devo dire che pur non avendo soldi, la Milano degli anni '60 era straordinaria. Sono arrivato lì in inverno, nel periodo natalizio, e vedevo tutte queste luci, gli addobbi, che dalle nostre parti non c'erano. Questa ricchezza di movimento, di gente che comprava i regali. Era una specie di Natale alla Dickens.
Franco Battiato   Inserita: 09/06/2016

Sono convinto che l'Italia abbia grandi chance per il futuro. E ogni volta che canto quella canzone sento che ogni parola di quel testo continua ad avere un peso.
Francesco De Gregori   Inserita: 03/05/2016

Non si emigra solo per scappare dalle crudeltà di casa propria, ma anche per raggiungere la profondità della nostra anima.
Orhan Pamuk   Inserita: 21/02/2016 Tratta da: Neve - Einaudi

Salvare Parigi è più che salvare la Francia, è salvare il mondo. Parigi è il centro stesso dell'umanità. Parigi è città sacra. Chi attacca Parigi attacca in massa tutto il genere umano.
Victor Hugo   Inserita: 22/11/2015

Quel sogno è ancora vivo, quel sogno continua a ispirarci. Mi rallegro che l'America continui ad essere, per molti, una terra di sogni.
Papa Francesco   Inserita: 25/09/2015

Noi, gente di questo continente, non abbiamo paura degli stranieri, perché molti di noi una volta eravamo stranieri. Vi dico questo come figlio di immigrati, sapendo che anche tanti di voi sono discendenti di immigrati. Tragicamente, i diritti di quelli che erano qui molto prima di noi non sono stati sempre rispettati. Per quei popoli e le loro nazioni, dal cuore della democrazia americana, desidero riaffermare la mia più profonda stima e considerazione.
(In occasione del congresso Usa - 2015)
Papa Francesco   Inserita: 25/09/2015

Un viaggio è sempre una scoperta, prima di luoghi nuovi è la scoperta di ciò che i luoghi nuovi fanno alla tua mente e al tuo cuore. Viaggiare è sempre, in qualche forma, esplorare se stessi.
Stephen Littleword   Inserita: 25/08/2015

 Frasi dalla n° 1 al n° 50 della categoria '' su 631 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster