Paesi e Città
Paesi e Città
Pagina 3/13
L'Italia è l'antica terra del dubbio. Il dubbio è un gran scappa fatica; lo direi quasi il vero padre del dolce far niente italiano.
Massimo d'Azeglio   Inserita: 11/01/2014

Credo che gli americani guardino all'Italia come una cultura antica, una società che conserva valori importanti come la famiglia: a volte sembra una paese bloccato nel passato.
Julia Roberts   Inserita: 06/01/2014 Tratta da: ilgiornale.it - 16/06/2010

C'è poco da ridere. Il nostro paese è tra gli ultimi d'Europa. Continuiamo a non essere capaci di darci un governo e ne abbiamo un gran bisogno. Siamo degli irresponsabili. E mentre stiamo in queste acque ci ridiamo su.
Carlo Verdone   Inserita: 19/12/2013 Tratta da: Iodonna.it - 15/04/2013

L'Europa in fondo ci dice di fare quello che la nostra Costituzione prevede. Dice di non maltrattare la dignità degli uomini, di far sì che la pena sia strumento per pagare il proprio conto con la società e uscire migliorati. Il problema è che per tutta una serie di motivi in questi anni abbiamo perso la via maestra, abbiamo dimenticato la nostra civiltà.
Anna Maria Cancellieri   Inserita: 27/11/2013

Se qualcuno è stanco di Londra è stanco della vita: perché a Londra si trova tutto quello che la vita può darci.
Samuel Johnson   Inserita: 21/11/2013

Se dovessi cercare una parola che sostituisce "musica" potrei pensare soltanto a Venezia.
Friedrich Nietzsche   Inserita: 08/11/2013

Un viaggio ha due estremi. Il punto in cui comincia e il punto dove finisce; se è tua intenzione far coincidere il secondo punto teorico con il reale non cercare scuse nei mezzi.
Ernesto Che Guevara   Inserita: 23/10/2013 Tratta da: Latinoamericana - Feltrinelli

Sentirete molte più cose spiritose viaggiando a cassetta in diligenza da Londra a Oxford, che in un anno di permanenza fra gli studenti e i professori di quella celebre Università.
William Hazlitt   Inserita: 16/10/2013

L’invasione è pacifica, ma il numero dei miserabili in arrivo dall’Asia è già di per sé una minaccia per la Francia e per l’intera Europa. I governi e le élites culturali non sanno come affrontare il problema. Anzi, con la complicità di religiosi, di intellettuali radical-chic, organizzazioni umanitarie, media, cercano di preparare il terreno con una martellante campagna propagandistica che deve far accettare all’opinione pubblica l’avvento della società multirazziale.
Jean Raspail   Tratta da: Il Campo dei Santi (Edizioni di AR) 

Le radici non le tagli. Sono elastici con un capo legato al campanile e l’altro intorno la nostra vita. Più ti slontani più gli elastici si tira, finché diventa fini come corde di violino. Ma non si rompe. Quando è tirati al massimo passa il vento della memoria, e questi elastici manda suoni di ricordi.
Mauro Corona   

Gli Stati Uniti non possono ancora una volta ignorare quel razzismo che continua a pungere la nostra anima, quell'abuso sistematico che rappresenta ancora una piaga in America.
Joe Biden   

Possiamo porre fine a quest'era di divisione. Possiamo porre fine all'odio e alla paura. Possiamo essere ciò che siamo al nostro meglio: gli Stati Uniti d'America.
Joe Biden   Tratta da: Il grande discorso di Joe Biden a Gettysburg 07/10/20 

La Corea è un Paese con una storia molto dinamica, che ha vissuto ed è sopravvissuta a corsi storici molto interessanti e continua a farlo. E’ una nazione piccola, con molte difficoltà esterne, ma dei tesori, delle risorse e delle energie interne molto significative.
L’arte e la cultura hanno avuto una spinta propulsiva da questi elementi e queste tensioni, il cinema e la musica si sono sviluppate, trovando il modo di coinvolgere sia il popolo nazionale che quelli internazionali. Attualmente abbiamo espressioni artistiche molto dinamiche, vitali e sperimentali.
Song Kang ho   Tratta da: Intervista del 26/08/2019 al Locarno Film Festival 

Da rozzo alsaziano rimasi impressionato dalla raffinata Milano anni ‘50, con i camerieri in guanti bianchi. Sono diventato milanese a 16 anni e senza rimpianti. Nei vent’anni successivi, mentre la Francia arretrava, l’Italia è avanzata. A Parigi si vive peggio, rispetto a 30 anni fa; a Milano, Torino e Genova si vive molto meglio
Philippe Daverio   Tratta da: Uno straniero in Italia del 13/05/2018 

Lo sanno tutti. Andò così: Cavour convinse la marchesa Giulia di Barolo a produrre un vino forte, secco, à la francaise, al posto di quello dolce e liquoroso che usava allora. Poi Cavour si è detto che, fatto il Barolo, occorreva trovare il cliente, e ha unificato l’Italia per poterlo commerciare.
Philippe Daverio   Tratta da: Uno straniero in Italia del 13/05/2018 

Io sono convinto che Israele va difeso, credo nella dolorosa necessità di un esercito efficiente. Ma sono convinto che anche al governo israeliano faccia bene confrontarsi con un nostro appoggio sempre condizionato.
Arrigo Levi   

Sul piano politico nell'Italia degli anni 70 si vivono i mesi dell'emergenza. Il governo di solidarietà nazionale va incontro a una vita problematica. Le tensioni di quei giorni non risparmiano nemmeno il Quirinale. Il presidente Leone, investito da un tiro incrociato di critiche e attacchi, sceglie di dimettersi. È la prima volta che ciò accade nella storia della Repubblica. Con voto plebiscitario il Parlamento elegge Sandro Pertini alla più alta carica dello Stato. In sessanta giorni muoiono due papi, Paolo VI e Giovanni Paolo I, cioè Albino Luciani. Sul soglio di Pietro sale un cardinale polacco, Karol Wojtyla; si chiamerà Giovanni Paolo II.
Sergio Zavoli   

Il mio nome è Vittorio Alfieri: il luogo dove io son nato, l’Italia: nessuna terra mi è Patria. L’arte mia son le Muse: la predominante passione, l’odio della tirannide; l’unico scopo d’ogni mio pensiero, parola, e scritto, il combatterla sempre, sotto qualunque o placido, o frenetico, o stupido aspetto ella si manifesti o si nasconda.
Vittorio Alfieri   Tratta da: Misogallo (1814) 

Nella città d’Asti in Piemonte, il dí 17 di gennaio dell’anno 1749, io nacqui di nobili, agiati ed onesti parenti.
Vittorio Alfieri   

Mai come oggi c’è emergenza ambientale, l’Italia si è totalmente venduta al cemento.
Giulia Maria Crespi   Tratta da: Intervista a Incontri Ravvicinati (2011) 

Reggio Calabria è il regno dove è cominciata la favola della mia vita: la sartoria di mia madre, la boutique d'Alta Moda. Il luogo dove, da piccolo, cominciai ad apprezzare l'Iliade, l'Odissea, l'Eneide, dove ho cominciato a respirare l'arte della Magna Grecia.
Gianni Versace   

Le buche romane sono un'eccellenza, sono anni che ci lavoriamo per averle così..
Maurizio Battista   

Tangeri. Forse la città più forte al mondo. Forte del suo porto, del suo statuto di città di confine, di imbarchi e sbarchi, a metà strada tra Madrid e Casablanca, forte di non essere comunque una città portuale, al contrario di Algeciras, dall'altra parte dello stretto. Nonostante le enormi banchine spalancate sull'altrove, Tangeri è salda, è sé stessa senza mediazioni e in sé stessa si racchiude, animata di vita propria, enclave di sensi al crocevia delle rotte.
Muriel Barbery   Tratta da: Estasi culinarie - Edizioni e/o 

Mi sento polipolide, ho la sensazione di essere legato a tanti luoghi di appartenenza. In tedesco c'è una parola bellissima, heimat, che è diversa da patria. Heimat è il luogo in cui ti senti a casa, una mia amica musicista mi ha detto che per lei heimat è il suono del suo pianoforte.
Vinicio Capossela   

La bellezza di questa isola è data dal fatto che convivono insieme tante Sicilie: da quella dell'entroterra diversa dalla Sicilia orientale, alla Sicilia bagnata dal Tirreno. La Sicilia si porta nel cuore, perché si porta nel sangue. Nel sangue abbiamo la Sicilia, la Magna Grecia, il mediterraneo ancestrale. Da sempre il mio motto è "il massimo del risultato col massimo dello sforzo", dunque non posso non amare il barocco e la cassata, che è come mangiarsi una cattedrale.
Vinicio Capossela   Tratta da: Non si muore tutte le mattine - Feltrinelli 

Siccome noi italiani siamo vaccinati all' inadeguatezza e alla schizofrenia di chi ci guida più che al virus, non ci sono segnali di rivolta.
Pietro Senaldi   

Ognuno di noi ha una strada. Una strada che porta a casa, alle persone più care, a ciò cui siamo maggiormente legati. Di solito la strada è sempre quella, la s'impara da piccoli, e ognuno la segue per tutta la vita. Ma capita che quel cammino si spezzi. A volte ricomincia da un'altra parte. O, dopo aver disegnato un percorso tortuoso, ritorna al punto in cui si era spezzato. Oppure rimane come sospeso.
Donato Carrisi   

Il Messico è un Paese che sta cambiando, ha toccato il fondo e alle ultime elezioni ha davvero chiesto un cambiamento molto forte.
Diego Luna   Tratta da: Vanity Fair - 18/11/2018 

Avevo bisogno di trovarmi in un ambiente per me naturale e da questo punto di vista le Langhe erano perfette, conosco quel territorio da sempre e anzi, ne faccio parte.
Ludovico Einaudi   Tratta da: Io Donna - 10/12/2015 

Nella metropoli americana non ci sono i Quartieri Spagnoli con i loro vicoli che scivolano dalla cima della collina, i palazzi sgretolati che si scambiano segreti sui fili di panni stesi ad asciugare, le strade disseminate di buche e le auto arrampicate su un misero marciapiede, fra un paletto e l'ingresso di una chiesa. A New York le vie laterali non celano un mondo che si perde nelle sue stesse ombre, lì la muffa non si insedia sul viso della gente.
Lorenzo Marone   Tratta da: La tentazione di essere felici - Longanesi 

Milano è sempre stata molto distante dai problemi della vita quotidiana, mi sembra abbia un rapporto abbastanza distaccato rispetto a quelle che sono le esigenze della nostra terra. È come se ci fossero molte persone che vivono fuori dalla realtà di tutti i giorni.
Attilio Fontana   

Più che un paragone, posso dire come si manifesta l’italicità, ovvero l'essere ed il sentirsi italiani. È un network di sorrisi e di bellezza. Emerge e si riconosce quando l’italico incontra una determinata combinazione di colori o di sapori o di tessuti. È una rete di persone che si intendono attorno a determinati valori.
Ilaria Capua   Tratta da: Intervista a La Voce di New York (10/2018) 

Io sono catanese e ovviamente simpatizzo per il mio Catania! Ma amo la città di Napoli che ahimè non conosco ancora benissimo. So che c'è un gran fermento culturale a Napoli. Inizialmente dovevo far l'Università sotto al Vesuvio. Poi la vita mi ha portato a Roma.
Diletta Leotta   

Spero che tutti coloro che amano questa città mettano da parte le differenze di partito per provare a rendere la Grande Londra ancora più grande.
Boris Johnson   

Sono cresciuto tra la Fiera e San Siro, mi mancava la dimensione del quartiere. Ho cercato a lungo prima di capire dove stare. L'anima popolare di questa periferia [la Bovisa] mi ha riconciliato con la metropoli.
Paolo Cognetti   

Come stile di vita sono molto americana: vivo fra Florida e California, ho uno stile molto semplice, vita da spiaggia, comoda. Ma come cultura e alimentazione sono più russa. Dentro casa mi sento molto russa, ma apro la porta e sono circondata da americani e quindi sono americana.
Maria Sharapova   

Secondo me le mode nascono un po' a Roma e poi esplodono su Milano. È rimasto sempre un po' tutto fermo, a Roma.
Achille Lauro   

Come piacerebbe questo luogo a certi poeti che conosciamo, perché è così scabro, essenziale, fatto di pietre, montagnole brulle, spini, capre. Mi è perfino venuto da pensare che quest'isola non esista, e di averla trovata solo perché la stavo immaginando.
Antonio Tabucchi   Tratta da: Si sta facendo sempre più tardi - Feltrinelli 

Non c'è più alcun confine tra Etiopia ed Eritrea, perché un ponte d'amore l'ha distrutto.
Abiy Ahmed Ali   

Prawiek è un luogo situato al centro dell'universo. Attraversarlo di buon passo da nord a sud richiederebbe un'ora. Lo stesso da est a ovest. Se poi qualcuno volesse fare il giro di Prawiek camminando lentamente, osservando ed esaminando ogni cosa nei minimi dettagli, impiegherebbe un'intera giornata. Dalla mattina alla sera.
Olga Tokarczuk   Tratta da: La quiete del tempo - Nottetempo 

Io vado a Pechino per affermare con risolutezza la convinzione che l'arte può guarire il mondo e portare luce dove c'è ombra.
Giovanni Allevi   

Londra è talmente cosmopolita che fa da mamma agli stranieri. Il carattere inglese è freddo e tende a respingerti.
Alessandra Mastronardi   Tratta da: Vanity Fair - 12/02/2017 

Ormai quando dico "torno a casa" mi riferisco a Londra. Ci ho messo del tempo, ma è la mia città, mi fa sentire bene. Anche se sono spesso a Roma, per lavoro o per stare con la mia famiglia.
Alessandra Mastronardi   Tratta da: Io Donna - 08/12/2018 

Le ragazze si applicano di più non solo perché maturano prima, ma proprio perché non sono maschi, e sanno che a loro è richiesto di più. L’Italia è certo un Paese maschilista, familista, burocratico, abitudinario; ma è pur sempre un Paese capitalista, a economia di mercato. E il mercato, e il merito, a lungo andare si impongono. Se le ragazze sono più brave, le ragazze andranno più avanti.
Aldo Cazzullo   Tratta da: Corriere - 19/09/2016 

Il meglio d'Italia sono i ragazzi che non piagnucolano, si mettono in gioco, vanno all'estero, imparano altre lingue, studiano, vincono borse di studio, lavorano.
Aldo Cazzullo   

Molte persone dicono che la Svezia sia solo un piccolo Paese e a loro non importa cosa facciamo. Ma io ho imparato che non sei mai troppo piccolo per fare la differenza. Se alcuni ragazzi decidono di manifestare dopo la scuola, immaginate cosa potremmo fare tutti insieme, se solo lo volessimo veramente. [Dal discorso del 4/12/18 al COP24]
Greta Thunberg   

New York mi affascina. Con me è sempre stata amichevole. Ho dormito nei parchi, nelle strade, e nessuno mi ha mai fatto del male. Vivere lì è come stare in una grande comunità.
Patti Smith   

Non è riuscita a capire che è diventata una metropoli, non ce la fa proprio. Basta andare un giorno in una qualsiasi grande città europea per accorgersene. Anche se non potrei vivere un sampietrino più in là, io Roma non la riconosco più. È diventata brutta, scomposta, estranea a se stessa. Non è più un'unità, ma è una somma di almeno sette città con anime diverse. Periferie che non si conoscono l'una con l'altra.
Gigi Proietti   

Milano è una città che usiamo molto ma vediamo poco.
Beppe Severgnini   

Viaggiare vuol dire allungarsi la vita, riempiendo il passato di ricordi e il futuro di progetti.
Beppe Severgnini   

 Frasi dalla n° 101 al n° 150 della categoria '' su 630 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster