Frasi sul Coronavirus
Coronavirus
Frasi sul Coronavirus
Raccolta di riflessioni, pareri ed opinioni tratte da interviste e non solo, in merito al Covid-19, meglio conosciuto come Coronavirus, che ha causato migliaia di decessi in tutto il mondo ed ha cambiato le abitudini di vita delle persone.
Condividi su Facebook
È naturale che i virus emergano in una Terra dove l’uomo è andato a disturbare tutti gli ecosistemi e ha minacciato le specie naturali. Questo è uno dei tanti virus che si sono rilevati negli ultimi anni e probabilmente non sarà l’ultimo se continuiamo in questo modo.
Luca Mercalli   Inserita: 07/11/2020

In ogni caso la speranza conduce più lontano della paura.
Ernst Junger   Inserita: 06/11/2020

La vita sulla Terra è a crescente rischio di essere spazzata via da una catastrofe, come ad esempio una improvvisa guerra nucleare globale, un virus geneticamente modificato o altri pericoli a cui non abbiamo ancora pensato.
Stephen Hawking   Inserita: 29/10/2020

 Libertà, salute e sicurezza

Benjamin Franklin   Inserita: 27/10/2020

Questa pandemia non è un problema rosso o blu: è un virus, non un'arma politica.
Joe Biden   Inserita: 07/09/2020 Tratta da: Il grande discorso di Joe Biden a Gettysburg 07/10/20

Ma...non doveva andare tutto bene?
Maurizio Battista   Inserita: 08/07/2020

Non ho paura della malattia in sé, sono fatalista e se mi tocca, mi tocca. Però da qualche tempo stiamo vivendo un momento strano. Prima del coronavirus in Puglia abbiamo visto il disastro della Xylella, la malattia che ha sterminato i nostri ulivi… Siamo in guerra, contro nemici che abbiamo creato noi con i nostri errori.
Albano   Inserita: 03/07/2020

Abbiamo scortato con il nostro personale i quantitativi di mascherine dalle aziende produttrici agli aerei cargo per evitare furti come avvenuto a volte in Cina, in Russia e in Ungheria. Consapevoli di portare in Italia dispositivi di protezione utilissimi per gli ospedali in primis ma anche per i cittadini...ora tutto il nostro lavoro è stato vanificato, le scatole sono ferme nei magazzini. E io sono stata messa alla gogna. [In merito all'inchiesta sulle mascherine durante l'emergenza Covid-19]
Irene Pivetti   Inserita: 04/05/2020

E' vero che la salute è importante ma è importante anche la libertà e questa non può esser messa in discussione da un premier, sennò questo costituisce un precedente
Matteo Renzi   Inserita: 29/04/2020

La pandemia in Italia ha dimostrato che siamo tutti uguali, fino alla scomparsa del Coronavirus.
Francesco Agati   Inserita: 20/04/2020

Il virus ci ha insegnato una cosa: in un mondo che vuole innalzare muri, la natura ci ha dimostrato che i confini non esistono.
Maria Rita Gismondo   Inserita: 19/04/2020

Alla pandemia del virus vogliamo rispondere con la universalità della preghiera, della compassione, della tenerezza. Rimaniamo uniti.
Papa Francesco   Inserita: 12/04/2020

Posto che più stiamo in casa e meno contagiati e meno decessi ci sono, dovremo pensare a come non stare in casa altri tre anni e a come evitare una seconda ondata. È qui che vedo delle carenze a tutti i livelli della macchina organizzativa.
Pietro Senaldi   Inserita: 03/04/2020

Quando l'epidemia finirà, non è da escludere che ci sia chi non vorrà tornare alla sua vita precedente. Chi, potendo, lascerà un posto di lavoro che per anni lo ha soffocato e oppresso. Chi deciderà di abbandonare la famiglia, di dire addio al coniuge o al partner. Di mettere al mondo un figlio o di non volere figli. Di fare coming out. Ci sarà chi comincerà a credere in Dio e chi smetterà di credere in lui. [In relazione al Coronavirus]
David Grossman   Inserita: 27/03/2020 Tratta da: Repubblica - 20/03/2020

Usiamo l’intelligenza perché per il Coronavirus siamo solo un altro animale.
Ilaria Capua   Inserita: 24/03/2020

In Cina nessuno usciva di casa ma noi non riusciamo a replicare quel modello perché siamo una democrazia da più di 70 anni e non siamo in grado di rinunciare a diritti e valori irrinunciabili: un minimo dobbiamo lasciare e questo minimo è il mezzo con cui il virus, seppur in minor misura, riesce a circolare. [In relazione al Coronavirus]
Attilio Fontana   Inserita: 22/03/2020

Il coronavirus lascerà più segni nelle nostre coscienze che nei nostri corpi. Questo virus è come un granellino di colla che ha bloccato tutti gli ingranaggi, ma ci pone di fronte a grandissimi interrogativi anche etici: il rispetto della vita, il proteggere se stessi per proteggere gli altri, il grandissimo esercizio di solidarietà e di responsabilità collettiva che siamo chiamati a fare.
Ilaria Capua   Inserita: 22/03/2020

Renzi sta rosicando, era al centro del ring ma il Coronavirus l'ha buttato fuori.
Alessandro Sallusti   Inserita: 16/03/2020

Conte ha diffuso il panico nel mondo e se non disinneschiamo la bomba mediatica tra un po' saremo più isolati della Nord Corea. Siccome poi i mercati sono nervosi e l'economia è sensibile, il passaggio dal terrore al default del Paese è un attimo.
Pietro Senaldi   Inserita: 01/03/2020

Attenzione a chi, superficialmente, dà informazioni completamente sbagliate. Qualcuno, da tempo, ripete una scemenza di dimensioni gigantesche: la malattia causata dal Coronavirus sarebbe poco più di un'influenza. Ebbene, questo purtroppo non è vero.
Roberto Burioni   Inserita: 23/02/2020

Il Coronavirus lo prendiamo molto sul serio perché è un virus nuovo: questo significa che nessuno di noi è immune. L'influenza invece è una malattia stagionale per la quale le persone a più rischio posso essere protette adeguatamente. Eppure fa 50mila morti ogni anno in Europa. Tuttavia il vaccino esiste e funziona, e noi lo raccomandiamo agli anziani, alle donne in gravidanza, ai malati cronici e al personale sanitario. Covid-19 è un virus nuovo e noi stiamo facendo ricerca per arrivare a una cura e per predisporre un vaccino. Che però richiederà del tempo. Dunque dobbiamo puntare su misure di salute pubblica che possono essere adottate già oggi per salvare delle vite.
Hans Kluge   Inserita: 23/02/2020

Fino a pochi giorni fa ci dicevano di stare tranquilli e che non c'era nessun pericolo. Forse ora qualcuno avrà capito che per il Coronavirus è necessario chiudere, controllare, blindare, bloccare, proteggere?
Matteo Salvini   Inserita: 23/02/2020

Sono stato una delle persone fortunate, ho una casa, una famiglia e molte altre cose tutte perfette. Ma la cosa assurda di questa pandemia è che ha dato inizio ad una battaglia dentro di te, capisci cosa intendo? Devi scoprire chi sei in questi momenti e hai tante cose a cui pensare. Tutti erano andati in panico, quindi la cosa era come scegli di comportarti? Ho avuto una esperienza simile in The Walking Dead, in cui devi pensare a quale arma usare o con chi andare in giro o con quali veicoli... Ma non ho pensato a niente del genere. Mi chiedevo cosa devo fare? Ho solo detto, moriremo tutti.
Steven Yeun   Tratta da: Intervista di Conan O'Brien del 13/04/2021 

Voglio un'America sicura, al riparo dal COVID, dal crimine e dai saccheggi, ma anche dalla violenza razziale e dai poliziotti che fanno male il loro lavoro.
Joe Biden   

La vita è un percorso in salita da affrontare sempre con grinta, motivazione ,tenacia, positività, energia e fiducia. Il mio pensiero è rivolto a tutte le persone che stanno lottando contro il virus, chi in prima persona e a chi si sta adoperando per la loro guarigione e cura, ai parenti e alla loro speranza che non deve mai smettere di cessare ma anche alle persone che non ci sono più, vittime di questo periodo così crudele e alle sofferenze dei loro cari; il mio pensiero va anche a tutte le famiglie che stanno vivendo con difficoltà la gestione di ogni singolo giorno tra le mura di casa con i propri figli, grandi e piccini e per come rendere ugualmente ogni giorno meno noioso e monotono ma anche purtroppo alle difficoltà economiche che dovranno superare. Il mio pensiero è rivolto a tutte le persone che si amano e sono costrette a vivere distanti. Il mio desiderio è un augurio di guarigione, salute, pace e amore per tutta l’umanità e soprattutto che la ricerca scientifica presto possa darci il grande dono del vaccino per vincere questo virus.
Giusy Ferreri   

Grazie alle scarse abilità comunicative del premier Conte e del suo staff, il mondo intero ci ritiene un lazzaretto a cielo aperto. La Fao, organizzazione umanitaria dell'Onu, disdice i convegni in Italia, la Cina mette in quarantena i nostri connazionali, gli Stati Uniti valutano di sospendere i voli con il nostro Paese, l'Austria ferma i lombardo-veneti sui treni, la Francia ci costruisce intorno un cordone sanitario, Israele, il Bahrein e altri ci chiudono le frontiere in faccia. Da porto sicuro siamo diventati porto infetto, però le ong implacabili continuano a sbarcare migranti e nessuno a sinistra batte ciglio.
Pietro Senaldi   

Siccome noi italiani siamo vaccinati all' inadeguatezza e alla schizofrenia di chi ci guida più che al virus, non ci sono segnali di rivolta.
Pietro Senaldi   

Se non si invertirà seriamente il trend dei contagi potrebbe essere una scelta obbligata. Noi siamo arrivati veramente allo stremo, dal punto di vista fisico e psicologico, del nostro personale medico e infermieristico, di tutti quelli che lavorano nell'unità di crisi, di chi guida le ambulanze. Dobbiamo fare in modo che il contagio rallenti. Per fortuna sono arrivati medici e infermieri da Cuba e altri sono in arrivo dalla Russia. Tanti medici in pensione hanno risposto al l’appello e si sono fatti avanti per aiutarci. Di questo sono molto contento. [Parla dei contagi da Coronavirus]
Attilio Fontana   

Vero che la priorità è la salute ma ora deve andare di pari passo con l'economia. Il Coronavirus ha colto di sorpresa anche la Cina
Pierpaolo Sileri   

Il coronavirus è più grave di un'influenza, ma molto meno grave di quanto fu la Sars. È una polmonite virale seria e pericolosa ma soprattutto per i più fragili e per chi la trascura.
Pierpaolo Sileri   

C'è un crescita dei casi, dei contagi e del numero di pazienti deceduti, quello che dico è attenzione a leggere i numeri: controllarli ogni giorno per attendere il calo è molto precoce. Quindi anche se oggi dovesse esserci un aumento o una diminuzione di 50-100 unità è presto per dire se la situazione sta migliorando o peggiorando. Attenzione, noi stiamo crescendo nel picco ed è normale durante una epidemia. Servono almeno 7-14 giorni per capire se in altre zone si svilupperanno altri focolai, solo dopo questo periodo potremmo capire quanto le misure hanno funzionato. [In merito all'epidemia in Italia del Coronavirus]
Pierpaolo Sileri   

Può uscire di casa chi deve fare qualcosa di essenziale: ad esempio lavorare o fare una visita all'ospedale. Ciò che non è essenziale deve essere vietato. Si consiglia fortemente di stare a casa a tutti i soggetti anziani e ai soggetti che hanno una malattia, una fragilità. [Dopo il decreto emanato dal governo per l'emergenza Coronavirus in Italia]
Pierpaolo Sileri   

Credo che sia stata una buona idea chiudere le scuole. I bambini non sono particolarmente in pericolo, però allo stesso tempo se i bambini si ammalano in maniera lieve vanno a scuola e il contagio si diffonde. La mortalità? È all'1%. Quello che la rende pericolosa per la nostra sanità è il numero di persone che vanno in terapia intensiva. Questo potrebbe aumentare la mortalità per altri casi, come gli infarti. [In relazione al Coronavirus]
Roberto Burioni   

Ogni giorno incontriamo centinaia di persone, stringiamo mani, prendiamo aerei e treni. Domani, in più di mille tra deputati, collaboratori, funzionari e giornalisti ci ritroveremo a Montecitorio, da tutta Italia. Anche dalle zone dove sono stati accertati casi di Coronavirus. Ho sempre pensato che i politici debbano dare il buon esempio, non si possono chiedere sacrifici agli italiani chiudendo scuole e attività lavorative, invitandoli a limitare la socialità e contestualmente tenere aperto un Parlamento per discutere il decreto Intercettazioni. Fateci votare i piani per contrastare le emergenze di questo delicato momento e ci veniamo anche a piedi a Roma, ma poi sospendete le attività, decurtando tutto lo stipendio fino a quando necessario.
Luca Toccalini   

Nessuno ha anticorpi, non abbiamo vaccini o farmaci. Il Coronavirus ha la brutta tendenza di scendere giù in profondità nel nostro apparato respiratorio e va a disturbare la parte delicata dei polmoni che ossigena il nostro sangue. Questa malattia ha una caratteristica che la rende insidiosa: in genere un paziente ne infetta 2,2 ma ci sono degli individui, chiamati super emettitori, che ne possono contagiare 10, 20, 30.
Roberto Burioni   

A me sembra una follia. Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale. Non è così. Guardate i numeri![In relazione al Coronavirus]
Maria Rita Gismondo   

Da noi si è verificata la situazione più sfortunata possibile, cioè l'innescarsi di un'epidemia nel contesto di un ospedale, come accadde per la Mers a Seul nel 2015. Purtroppo, in questi casi, un ospedale si può trasformare in uno spaventoso amplificatore del contagio se la malattia viene portata da un paziente per il quale non appare un rischio correlato: il contatto con altri pazienti con la medesima patologia oppure la provenienza da un Paese significativamente interessato dall'infezione. Chi è andato all'ospedale di Codogno non era stato in Cina e, fra l'altro, la persona proveniente da Shanghai che a posteriori si era ipotizzato potesse averla contagiata è stato appurato non aver contratto l’infezione. Non sappiamo quindi ancora chi ha portato nell'area di Codogno il coronavirus, però il primo caso clinicamente impegnativo di Covid-19 è stato trattato senza le precauzioni del caso perché interpretato come altra patologia.
Massimo Galli   

 Frasi dalla n° 1 al n° 37 di 'Coronavirus' su 37 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster